Bamberg e la Franconia

Mi trovo tutt'ora in Erasmus a Bamberg, una piccola cittadina (ca. 70.000 abitanti) nel nord della Baviera a metò strada tra Norimberga e Wurzburg. Bamberg è un piccolo gioiello risparmiato dai bombardamenti degli alleati durante la Seconda Guerra Mondiale, è ...

 

Mi trovo tutt'ora in Erasmus a Bamberg, una piccola cittadina (ca. 70.000 abitanti) nel nord della Baviera a metò strada tra Norimberga e Wurzburg. Bamberg è un piccolo gioiello risparmiato dai bombardamenti degli alleati durante la Seconda Guerra Mondiale, è stata nominata Città Patrimonio dell'UNESCO proprio per questo motivo. Gli abitanti di Bamberg cercano di dare importanza alla loro città paragonandola a Venezia e a Roma... A Bamberg lungo il fiume Regnitz troverete la Klein Venedig (piccola Venezia), sulla riva destra del fiume, guardando dal ponte dell' Altes Rathaus, si possono scorgere delle casette coloratissime e pure molto pericolanti adagiate su questa riva del fiume, ognuna delle quali ha il suo attracco privato. Ovviamente nella Piccola Venezia non poteva mancare l'imbarcazione tipica veneziana: c'è infatti una gondola, con gondoliere diplomato, che porta in giro i turisti, proprio come a Venezia... Passando alle somiglianze con Roma, anche Bamberg, come la nostra capitale, è stata costruita su sette colli.

A parte questo breve excursus italo-tedesco, Bamberg è davvero una città che merita una visita. Il monumento più famoso e suggestivo è senza ombra di dubbio l'Altes Rathaus, costruito su un'isoletta nel bel mezzo del fiume Regnitz, che divideva la città vecchia (quella abitata dal clero), dalla città nuova (abitata dal popolo). Il municipio era stato costruito in questa posizione particolare per non fare torto a nessuna delle due realtà che popolavano la città di Bamberg. Le pareti del municipio sono finemente decorate e presentano delle particolarità che solo un occhio attento può scorgere (alcune figure escono letteralmente dai dipinti).

La parte più bella della città è sicuramente quella che una volta era abitata dal clero. Il Dom, die Residenz e Michelberg meritano sicuramente una visita. Nei pressi del Duomo è sepolto Clemente II, l'unico Papa ad essere sepolto a nord delle Alpi.

Bamberg deve il suo splendore anche alla sua università, nata con la Facoltà di Teologia. Le strutture dell'università nel centro cittadino si integrano perfettamente con la storia e l'architettura. Per gli amanti dei percorsi in bicicletta consiglio di noleggiare una bici e poi recarsi verso sud nel Volkspark, un enorme parco cittadino che corre lungo il fiume Regnitz e porta ad un laghetto artificiale dove è possibile noleggiare barche e pedalò. Questa parte della città durante la primavera e l'estate è presa d'assalto dai numerosi studenti e dalle famiglie.

Concludo ricordando che Bamberg è considerata la capitale della birra, in città infatti sono tutt'oggi presenti ancora 10 birrifici (fino a pochi decenni fa erano oltre 60) che producono delle birre a dir poco divine. La birra tipica di Bamberg è la Rauchbier (prodotta da Schlenkerla e Spezial), dal sapore di prosciutto affumicato molto forte. Questa birra può non piacere a molti, ma consiglio comunque un assaggio, soprattutto se vi trovate da Spezial. Per gli amanti della birra non può mancare la sfida per il conseguimento del famoso Bamberger Bierdiplom, oggi purtroppo non può più essere svolto in via ufficiale, ma vale la pena provarci. Si deve bere una birra (50cl) in ogni birrificio cittadino durante una giornata... Consiglio di partire verso le 10 del mattino, munirsi di cartina della città, Brezel, acqua e tanta buona volontà! Viel Spass in Bamberg!!!!!

  • 2817 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social