Dresda e Sassonia

Lungo il corso dell’Elba Stranamente poco conosciuta dal turismo italiano, la Sassonia è una regione che offre innumerevoli attrattive: le graziose e tipiche cittadine, le gite sull’Elba, i castelli immersi nel verde, gli incantevoli paesaggi della Svizzera Sassone. Punto di ...

  • di gregori72
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Lungo il corso dell’Elba Stranamente poco conosciuta dal turismo italiano, la Sassonia è una regione che offre innumerevoli attrattive: le graziose e tipiche cittadine, le gite sull’Elba, i castelli immersi nel verde, gli incantevoli paesaggi della Svizzera Sassone. Punto di partenza è la città barocca di Dresda, riportata allo splendore degli anni precedenti la guerra, per una piacevole scoperta di quella che può considerarsi come una delle più vive e più belle città europee. Luoghi dall’atmosfera unica, dove natura e cultura si fondono in armonia conquistando il visitatore.

RACCONTO DI VIAGGIO Praga – Dresda, Sabato 4 Agosto Partiamo con la classica e scontata oretta di ritardo da Malpensa. Non stiamo certo a sindacare, visto l’irrisorio prezzo pagato del volo (€ 57 a persona a/r) e l’ormai consolidato rapporto con l’ottima EasyJet. Alle 15 ritiriamo la nostra auto presso l’ufficio della EuropCar di Praga per 3gg (€ 87) e accettiamo la proposta di aggiungere il supplemento per l’aria condizionata (€ 6 al giorno), visto il tempo caldo e soleggiato e le buone previsioni per i giorni successivi. L’auto ci accompagnerà per i prossimi giorni in Germania, precisamente nella splendida Sassonia. Purtroppo il Gps in possesso non prevede le mappe della Rep.Ceca e ci ritroviamo a scovare le strade con le “vecchie” e manuali cartine, scoprendo tra l’altro una nuova autostrada, nemmeno segnata, che collega direttamente Teplice con la Germania. Dresda, capoluogo della Sassonia, si presenta come una città decisamente ordinata e dalla viabilità scorrevole; in periferia sostiamo alla Chiesa russo-ortodossa, sembra un edificio di San Pietroburgo o Mosca, mentre all’interno si sta svolgendo una suggestiva funzione. Proseguiamo per il nostro hotel e fatichiamo non poco a trovare un parcheggio (il parcheggio dell’hotel ha un costo proibitivo, per cui optiamo per i parcheggi pubblici a moneta, 6 euro x 24 ore). L’hotel Westin Bellevue è splendido (117 a notte per la tripla con colazione, prenotato su asiarooms.Com, contro gli oltre 250 di listino), in posizione incantevole sull’Elba, con ambienti lussuosi e raffinati ed un attrezzatissimo fitness center con piscina coperta, giardino-solarium, sauna, ecc. La sera facciamo un giro nel vicino centro storico, raggiungibile attraversando il caratteristico ponte in pietra. La città è davvero viva e piacevole, con concerti all’aperto, spettacoli di strada ed un piacevole lungo fiume. In particolare è incantevole la vista notturna dalla sponda destra dell’Elba sui monumenti di pietra arenaria illuminati, un colpo d’occhio decisamente affascinante e suggestivo.

Dresda, Domenica 5 Agosto Dedichiamo la giornata alla visita della città e per un’escursione sull’Elba. La colazione è degna del lussuoso hotel, con salmone e champagne, tutti i salumi tipici della Sassonia oltre alle più svariate cose possibili ed inimmaginabile. Un servizio al quale non siamo spesso abituati... La Sassonia è una delle aree culturalmente più ricche d'Europa; innumerevoli fortezze medievali, storici castelli, palazzi e residenze principesche, quasi tutti adagiati in splendidi parchi e giardini. Capoluogo della regione è Dresda, denominata "la Firenze dell'Elba" per il suo eccezionale patrimonio artistico e culturale. Completamente distrutta durante la seconda guerra mondiale, è stata interamente ricostruita con notevole sforzo economico. I lavori sono terminati da poco ed ora la città si presenta esattamente come una volta, uno splendido gioiello barocco. Lo storico ponte in pietra Augustus Brucke collega Neustadt, la parte commerciale della città, con la maestosa Theaterplatz nel cuore dell’Altmarkt, una delle più belle piazze tedesche, sulla quale si affacciano la Semperoper, antico teatro di corte e nuovo centro musicale della città e la Cattedrale, la più grande chiesa della Sassonia, con la torre campanaria che dall’alto degli 85 metri domina tutto il centro. La vista è rapita dallo Zwinger, l’edificio più maestoso ed elegante di Dresda, capolavoro dell’arte barocca edificato su un ampio cortile costellato di fontane, inserito in giardini curatissimi sui quali si affacciano ampie e grandiose gallerie e raffinati padiglioni che oggi ospitano preziose collezioni, tra cui quella delle porcellane, la seconda al mondo per dimensione, e la Sempergallerie con la Pinacoteca degli Antichi Maestri, straordinaria raccolta di opere d’arte e dipinti. L’ingresso più scenografico è la porta sud, sopra la quale si erge la Kronentor, sovrastata dalla grandiosa corona dei re di Sassonia. Vale la pena attendere il rintocco dell’ora per ascoltare il carillon composto da 50 campanelle di ceramica di Meissen, per poi salire al piano superiore del complesso per ammirare la perfetta simmetria dello Zwinger. I monumenti più significativi della città sono raccolti attorno alla Theaterplatz: il castello in stile rinascimentale, che colpisce con la splendida Georgentor e il Fürstenzug, immagine murale composta da un mosaico di piastrelle in ceramica lungo 102 m che rappresenta i 93 regnanti che si sono succeduti al trono. Oltre il castello si innalza l’inconfondibile cupola della chiesa della comunità protestante, la Frauenkirche, che oggi può essere considerata come il simbolo della città e da sempre sinonimo della tolleranza religiosa della famiglia imperiale

  • 10015 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social