Munchen, wie geht's?

Con 2 amici decidiamo di trascorrere 2 notti a Monaco per festeggiare la fine del primo anno di università. Premesso che ognuno di noi era già stato a Monaco, non avevamo l’esigenza di visitare tutti i musei, ma piuttosto di ...

  • di giamma
    pubblicato il
 

Con 2 amici decidiamo di trascorrere 2 notti a Monaco per festeggiare la fine del primo anno di università. Premesso che ognuno di noi era già stato a Monaco, non avevamo l’esigenza di visitare tutti i musei, ma piuttosto di vivere la città all’insegna del divertimento, respirando l’atmosfera bavarese.

Io, di ritorno da un’altra cittadina tedesca, arrivo in stazione alle 10 di mattina, aspettando che i miei 2 amici, provenienti dall’Italia, mi raggiungano nel pomeriggio. L’ostello EURO YOUTH HOSTEL prenotato dall’Italia è veramente dietro alla stazione. Posizione ottimale data anche la vicinanza al centro(10 min ca, a piedi). L’ostello è molto buono e i 23 euro a notte per una tripla sono assolutamente ben spesi, data la pulizia e la sicurezza dell’ostello. A ciò va aggiunto anche che fino a notte inoltrata l’ostello è dotato di un bar in terno che serve birra a prezzi stracciati.

Ma veniamo alla città.

Fatto il check-in decido di riposarmi un attimo per recuperare dalle 2 ore di treno mattutine, dopodichè mi dirigo verso il centro a visitare il centro città, MarienPlatz. In questa piazza alle 11,12 e 17 si può ammirare il carillon del nuovo municipio in movimento. Dopo un breve giro nelle vie del centro mi dirigo verso ViktualienMarkt per rifocillarmi e mi siedo in uno dei Biergarten presenti in questo mercato molto caratteristico dove si può trovare ogni tipo di cibo e non solo. Dopo lo spuntino mi dirigo verso i Giardini Inglesi per riposarmi un attimo in attesa della chiamata dei miei amici. Una volta arrivati a Monaco, ritorno in ostello e mi aggrego a loro, con i quali prima ci ri-facciamo un giretto nelle vie principali e poi andiamo a mangiare al mitico HofBrauHaus, Biergarten per eccellenza della capitale bavarese, famoso anche perché fu la sede dal quale Hitler tentò il colpo di stato. L’atmosfera è impareggiabile e il pienone è assicurato, tanto che si potrà dividere lo stesso tavolo con giapponesi, americani o tedeschi. La cena è a base di salsicce, “kartoffelnsalad” e bretzel e con in mano il “mass”(litro) di birra si brinda con chiunque si trovi nelle vicinanze.(15 €uro, ca) La seconda tappa della serata è l’Augustiner BrauHaus, anch’esso locale tipico, ma che non ha la stessa atmosfere del HofBrauHaus. Verso mezzanotte torniamo in ostello e anche qui ci aspetta un’altra “weiz”. La mattina successiva ci aspetta il FREE TOUR, già collaudato a Berlino e Amsterdam, è un tour a piedi, che ti racconta storia, cultura e costumi della città...Il tour è gratis e a seconda del livello di soddisfazione viene data la mancia alla guida. Queste guide sono ragazzi che fanno veramente morire e ti raccontano tutti gli aneddoti con grande passione e entusiasmo. Lo raccomando davvero, ma ricordate che il tour è in inglese!! Dopo queste frizzanti 3 ore e mezzo passate a scovare ogni briciolo di storia che si nascondesse dietro gli angoli di MarienPlatz, FrauenKirche, St.PeterKirche, Residenz e via dicendo ci siamo diretti nuovamente agli Englesischer Garten dove siamo rimasti una mezz’ora prima di visitare due chiese che ci erano state consigliate da Matt, la nostra guida. La prima è AsamKirche, chiesa barocca veramente senza parole, anche per i non amanti del genere. La seconda DamenstiftsKirche, chiesa che è andò distrutta ma che ora presenta affreschi in bianco e nero. Infatti prima della distruzione erano presenti foto in bianco e nero: così una volta restaurata, pensando che il bianco e nero fossero i colori originali, gli affreschi sono stati rifatti coi “nuovi” colori...Divertente! Ritorniamo in ostello e dopo una breve pausa decidiamo di ritornare all’HofBrauHaus per cena. Dopo la cena il programma è un PUB CRAWL, infatti al prezzo di 12 € puoi fare il giro di locali di Monaco conoscendo altre persone come te in viaggio per l’Europa ed è stato veramente divertente: ce n’è veramente per tutti i gusti!! Il Pub Crawl parte alle 8 dall’Hard RocK Cafe, di fronte all’HofBrauHaus La mattina successiva prima della ripartenza alla volta dell’Italia visitiamo il Deutsches Museum, veramente immenso al quale bisogna dedicare almeno 3 ore.(Alcune didascalie sono solo in tedesco e i piani sono segnalati in modo confusionario, ingresso 3 €uro studenti).

Infine vi consiglio come gallerie d’arte( non visitate in quanto ci eravamo già stati): Alte Pinakothek Neue Pinakothek Haus der Kunst Al prossimo viaggio, Gian Maria giammaboss@hotmail.Com

  • 168 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social