Il 20esimo secolo riassunto a Berlino

Ormai con l'evoluzione dei voli low cost è possibile visitare l'europa intera, per cui ho deciso dopo aver visitato Parigi e Praga, di volare a Berlino. Partenza da Venezia, volo low cost easyjet (40 euro p.p.), arrivo a Berlino nel ...

  • di cosmico
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Ormai con l'evoluzione dei voli low cost è possibile visitare l'europa intera, per cui ho deciso dopo aver visitato Parigi e Praga, di volare a Berlino.

Partenza da Venezia, volo low cost easyjet (40 euro p.P.), arrivo a Berlino nel primo pomeriggio, all'aeroporto principale della città dove con autobus o trenino si arriva fino in centro.

Occhio a prendere la linea giusta, perchè è facile sbagliare e potreste ritrovarvi dall'altra parte della città.

Noi nonostante la conoscenza perfetta della lingua, e l'esperienza in metropolitana stavamo sbagliando e per fortuna ci siamo accorti dell'errore in tempo.

Comunque posati i bagagli in hotel, ci dirigiamo verso il centro città.

Giro veloce giusto per capire il funzionamento della metropolitana e per osservare la gente in circolazione.

Una parola la merita la metropolitana, che sicuramente è una delle più difficili da usare, visto che è l'unione di due linee distinte la U-Bahn e la S-Bahn, che sono di concezione e costruzione occidentale la prima e orientale l'altra.

La U corre sotto terra, la S è quasi sempre esterna.

Talvolta dovrete uscire da una e trovare l'ingresso dell'altra anche se nella mappa sono segnate insieme! Fate attenzione ai numeri delle linee (U4 - U7 - S1 -S3 -etc.) ed occhio alle fermate.

Ci sono fermate che possono chiamarsi praticamente uguali per chi non capisce il tedesco, e poi vi sono quelle che si chiamano ad esempio Frederichstrasse o Frederichplaz, che a prima vista sono uguali ma che saranno distanti km! Come dicevo in precedenza la mia ragazza è praticamente madrelingua avendo vissuto per 10 anni in Germania ed avendovi frequentato tutte le scuole, e quindi per lei, nonostante non abbia vissuto lì ma vicino Stoccarda, è stato come tornare alla sua infanzia.

Panino con wurstel, bretzel, dolci col quark che è un formaggio, e tante altre pietanze tipicamente tedesche.

Dopo un giro veloce torniamo in albergo e ci riposiamo perchè dall'indomani ci aspetta un tour de force per cercare di visitare il più possibile.

Sveglia e colazione dell'albergo, che non era inclusa ma che all'arrivo il receptionist ci ha detto avremmo pagato 2 euro a persona...Invece erano 12!!!...E ci dirigiamo alla metropolitana.

PS:L'albergo è il ParkHotelBlub, molto carino, con la stanza più grande che abbiamo avuto in questi anni di viaggi, ma i ragazzi alla hall sono altamente impreparati...Era inutile fare domande, la risposta era sempre "Deve chiedere direttamente lì"! Incontriamo un'altra coppia italiana in albergo anche loro appena arrivati, e mentre stiamo per decidere di girare insieme, gli fregano alle macchinette ben 50 euro! Per fortuna la mia ragazza suona alla colonnina SOS di fianco al distributore automatico, e dopo un fitto fitto di parole per me incomprensibili ecco che dopo pochi minuti si presenta il tecnico, anzi tecnica, che ci fa vedere come abbiano manomesso la macchinetta.

La prontezza di intervento mi fa capire che siamo in Germania, ma purtroppo siamo costretti a lasciare i nostri neo-amici che alla fine avranno i loro biglietti ma perderanno tutta la mattinata.

Il consiglio che ci ha dato la signora tecnico, e che mi permetto di dare, è non fare mai abbonamenti alle macchinette, ma andare alle stazioni più grandi della metropolitana e pagare allo sportello. Non è difficile trovarle, anzi è difficile il contrario! Comunque da quel momento inizia il nostro giro.

Bellissima città.

Osservando la città penso che proprio in quelle strade, proprio in queste piazze, si è scritta la storia del 20esimo secolo

  • 503 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social