Berlin auf wiedersehen

Breve viaggetto di quattro amiche a Berlino, approfittando degli ultimi giorni di ferie e delle tariffe stracciate del volo Easy Jet da Roma Ciampino a Berlin Schönefeld (andata e ritorno €60 a persona tasse incluse!) Se non avete grosse pretese ...

  • di La Redazione
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Breve viaggetto di quattro amiche a Berlino, approfittando degli ultimi giorni di ferie e delle tariffe stracciate del volo Easy Jet da Roma Ciampino a Berlin Schönefeld (andata e ritorno €60 a persona tasse incluse!) Se non avete grosse pretese d'eleganza e comfort e vi accontentate di un alberghetto spartano, ma molto pulito, vi consigliamo il Sicklinger Hof, un piccolo hotel gestito da una simpatica famiglia di ucraini. La cosa fondamentale è richiedere le camere con piccolo bagno privato (7 delle 14 camere hanno il bagno con doccia in camera, mentre le altre lo hanno solo al piano). Noi abbiamo pagato € 20 a testa al giorno, compresa la prima colazione (basic, ma abbastanza soddisfacente... Naturalmente chi non ama il caffè lungo tedesco è meglio che si accontenti del tè). L'hotel si trova a non più di due minuti a piedi dalla fermata Beusselstrasse della S42 e della S41. Di notte poi c'è una fermata del bus N26 che parte dalla stazione Zoo.

Berlino è diventata una città enorme, piena di attrattive. Le cose che ci sono piaciute di più sono state: il monumento e il centro di documentazione sul Muro situato nella Bernauerstrasse; l'East Side Gallery, cioè un tratto di circa un chilometro di Muro pieno di graffiti situato lungo la Stralauer Allee; il Museo Pergamon; il Nikolaiviertel; la zona di Kreuzberg denominata S.O.36 sulla Oranienstrasse; i tanti bei cortili sparsi nello Scheuneviertel...

Per informarsi sugli eventi in corso, basta comprare la rivista Zitty oppure lasciarsi guidare dal proprio fiuto... Per i più alternativi consigliamo di fare un salto a due “squat” in cui c'è sempre qualcosa: il famoso “Tacheles” sulla Oranienburgerstrasse e il più piccolo “Acud” nella Veteranenstrasse. Nella zona S.O.36 c'è l'omonimo locale, uno spazio autogestito in cui si svolgono serate musicali con dj, performance teatrali o anche mercatini con interessanti prodotti artigianali da acquistare. Se invece amate il jazz, provate “A-Trane” o “Quasimodo” nel quartiere di Charlottenburg. Forse la cosa più sorprendente di Berlino è stato scoprire che si riesce a mangiare e bere tanta birra, spendendo circa €10 a testa!! I locali che ci sono piaciuti di più sono stati il pub storico Zur letzten Istanz nella Waisenstrasse (e anche il Nussbaum nel Nikolaiviertel, però essendo più centrale ci sono più turisti), il Café November nella Husemanstrasse e il più alternativo Bateau Ivre sulla Oranienstrasse. Ai vegetariani consigliamo un bel ristorantino a buffet con soli prodotti biologici situato sul Mehringdamm.

Noi non siamo mai riuscite ad andare a pranzo prima delle due, altrimenti ci sarebbe piaciuto sperimentare la mensa del “comune rosso” che con € 3,50 dà un pasto completo anche a chi non è dipendente comunale... Anche grazie ad un clima splendido, i berlinesi ci sono apparsi molto gentili e solari, la città in generale è molto pulita e tranquilla, tanto che l'abbiamo attraversata in lungo e largo anche di notte senza nessun tipo di problema... Siamo certe che presto ci ritorneremo, sia per vedere tutto quello che ci siamo perse, sia per scoprire tutto ciò che sarà sorto nel frattempo. Ultimo consiglio: appena arrivati, se c'è ancora luce, o magari l'ultimo giorno se avete qualche ora da perdere prima del volo andate alla stazione Zoo e prendete il bus 100 che zigzaga tra i monumenti della città fino ad Alexanderplatz. Di lì salite sul bus 200 fino al capolinea in pieno Prenzlauerberg, grigio quartiere operaio dell'ex Est, ora in gran parte trasformato dai lavori di restyling della città... Questo giro vi darà un'ultima panoramica della città e vi farà magari scoprire qualche piazza, via o monumento che vorrete visitare durante il vostro prossimo viaggio a Berlino. Ultimissimo piccolo consiglio pratico riguardo l'uso dei mezzi: ci sono tessere valide 3 giorni (20 euro circa) oppure i biglietti giornalieri (5,80 euro). Se avete un po' di fortuna, al vostro arrivo in aeroporto incontrerete un tipo con barba e capelli bianchi lunghi: sembra che stia lì a chiedere l'elemosina; in realtà chiede biglietti giornalieri non ancora scaduti ai viaggiatori in partenza. Con un po' di centesimi lo potrete comprare da lui: e' valido fino alle 3 di notte! Tschüss!! Dori, Gio, Manu e Giorgia

  • 134 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social