Cinque amici all'Oktoberfest (e dintorni)

Ci organizziamo per visitare l'Oktoberfest (per i pochi che non lo sapessero si tratta della più grande festa della Birra del mondo che si tiene ogni anno a Monaco di Baviera) quando è già settembre, così per diversi giorni dall'Italia ...

  • di metalguardian
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Ci organizziamo per visitare l'Oktoberfest (per i pochi che non lo sapessero si tratta della più grande festa della Birra del mondo che si tiene ogni anno a Monaco di Baviera) quando è già settembre, così per diversi giorni dall'Italia non riusciamo a trovare sistemazioni economiche. Siamo 5 ragazzi ventiduenni e non è facile trovare un posto a poco prezzo durante le due settimane di festa. Per fortuna corre in nostro aiuto una coppia di signori tedeschi, conosciuti in Italia, che molto gentilmente ci prenotano un appartamento in albergo nella loro città, che dista circa 60 km da Monaco ma dalla quale si raggiunge facilmente il capoluogo baverese con numerosi treni ad ogni ora. Per l'alloggio spenderemo dunque 20 euro a notte compresa prima colazione.

Partiamo da Ostra (AN) giovedì 28 settembre di buon ora (dovevano essere le 7 poi qualcuno non si era svegliato...Eh eh...), per essere a Rosenheim (questo il nome della città) all'ora di cena, comprendendo nel viaggio una tappa al castello di Neuschwanstein che, essendo un po' fuori dal tragitto, ci farà perdere qualche ora con una deviazione ad ovest.

Il viaggio trascorre tranquillo, e soprattutto comodo, con la Fiat Ulisse gentilmente concessa da uno dei nostri padri. Anche il tempo sembra assisterci! Dopo una sosta all'autogrill (uno degli ultimi prima della frontiera, nel quale acquistiamo anche il famoso bollino per circolare sulle autostrade austriache), superiamo il Brennero e ci dirigiamo verso Innsbruck. Muniti di cartine e navigatore satellitare, non fatichiamo più di tanto a raggiungere (verso le 15) Hoenschwangau, il paesino al confine tra Austria e Germania in cui si trova il castello. Già dal nostro arrivo lo vediamo svettare imperioso sulle montagne, con la sua inconfondibile figura. Il castello di Neuschwansterin, fatto costruire da Ludovico II nell'ottocento è in pratica quello a cui Walt Disney si è ispirato per i suoi cartoni più fiabeschi ed è in lizza per entrare a far parte delle 7 meraviglie del mondo moderno. Io e Filippo ci ervavamo già stati con la scuola ma la bellezza è tale che abbiamo deciso di fermarci nuovamente. Dopo aver parcheggiato (a pagamento) a valle (non si può salire al castello con mezzi propri!), ci dirigiamo verso la biglietteria che si trova anch'essa ai piedi della montagna. L'addetta ci dice che la visita è possibile solo con un tour guidato (prezzo 9 euro a testa) e che dobbiamo aspettare un'ora prima che inizi il prossimo... I nostri piani per un attimo vacillano ma poi decidiamo di aspettare vista anche la strada fatta per giungere al castello. Per salire fino all'entrata ci sono 3 modi: a piedi (una camminata di circa 40 minuti), in carrozza (per noi di sicuro troppo oneroso) e con un bus navetta (per il quale optiamo, al costo di circa 1 euro e mezzo). Arrivati al castello attendiamo il nostro turno tra una foto e l'altra, ammirando lo splendido paesaggio delle alpi bavaresi, nonostante il tempo si sia improvvisamente incupito. La visita del castello si consuma in circa 30 minuti in quanto sono previste solo le stanze più significative; è comunque splendido, nonostante fosse la seconda volta l'emozione è sempre fortissima. Lo consiglio vivamente a tutti, soprattutto a chi, come me, ama particolarmente il periodo e le ambientazioni medievali. C'è da dire che Ludovico II era un re un po' "sulle nuvole" (si identificava in vari personaggi mitologici) ed il castello rispecchia a pieno questa sua vita sognatrice. Finito il tour ci dirigiamo di corsa al pullman per poi riprendere la macchina con destinazione Rosenehim. Arriviamo per cena, che consumiamo dai nostri amici tedeschi, e poi andiamo in albergo (gestito da una famiglia turca) per ricaricarci in vista del giorno seguente

  • 2038 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social