Fuerteventura: non solo vento

Alle Canarie tra sentieri che si snodano attraverso coni vulcanici, imponenti scogliere e sabbia dorata

  • di ziadenny 1
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Seconda esperienza alle Canarie. Abbiamo ancora nel cuore il ricordo di Lanzarote e vorremmo trovare un'isola con caratteristiche simili: tranquillità, bei paesaggi, temperature piacevoli anche a Gennaio. Fuerteventura ci impiega poco a conquistarci, raccogliamo qualche informazione e decidiamo, il 2017 inizierà qui.

PRIMA DEL VIAGGIO (2/1)

Purtroppo non esiste il volo diretto dal comodissimo aeroporto di Bologna, si deve partire da Bergamo e ad un orario scomodo, la mattina presto. Con la scusa di non volere viaggiare di notte in pieno inverno (metti che nevichi o ci sia nebbia), propongo di partire il giorno prima e pernottare in un hotel che offre anche il servizio di parcheggio. Proposta accettata. E magari si potrebbe partire al mattino e approfittarne per visitare Bergamo Alta, pare sia veramente bella e non ci siamo mai stati. Proposta accettata. Evvai, ho allungato di un giorno la vacanza! Così il giorno prima del viaggio lo trascorriamo passeggiando per i bei vicoli e visitando le chiese della città alta.

L'INCONTRO CON L'ISOLA (3/1)

L'ormai collaudata Ryanair ci porta, tra una vendita di panini, una spruzzata di profumi e uno sventolio di gratta e vinci, puntualmente alla meta. Ritirata l'auto ci dirigiamo a Corralejo dove abbiamo prenotato un'appartamento per tutta la settimana. L'isola ci mostra subito le sue caratteristiche, mare, sole, sabbia e vento. E una temperatura di circa 24 gradi che però, a causa appunto del costante vento freschino, viene percepita come più bassa. Ma non ci lamentiamo di certo, considerando ciò che abbiamo appena lasciato. La strada che porta a Corralejo (FV1) attraversa l'area naturale protetta delle dune, il Km. 23 pare sia il punto migliore per fermarsi a scattare foto, ma sinceramente penso che ogni centimetro di questa zona sia bellissimo e soprattutto da ammirare a qualsiasi orario, dall'alba al tramonto. Entusiasti fin da subito di quest'isola passiamo il pomeriggio in piscina (stesi al sole in zone riparate si sta veramente bene) e a scoprire il paese dalla spiaggia al porto alla zona commerciale (ma in questo caso una felpa serve proprio). Bello, ci piace Corralejo, tanti locali, tanti negozi, una bella passeggiata centrale e la zona del porto vecchio molto caratteristica.

IL SUD (4/1)

Iniziamo la scoperta dell'isola dal sud, l'estremo opposto di dove risiediamo. La partenza al mattino presto ci permette di godere della vista delle dune all'alba. Arriviamo fino alla località turistica di Costa Calma. Una visita veloce al paese e al mercatino e ci dirigiamo verso La Pared, attraversando la penisola di Jandia e recandoci sul versante occidentale. Imponenti scogliere circondano una bellissima spiaggia di sabbia. Ci sono onde altissime e tante persone che fanno surf. Scendiamo anche noi per una piacevole passeggiata in spiaggia.

Torniamo sulla costa orientale diretti alla tappa successiva, Playas de Sotavento, un litorale di 11 Km. formato da spiagge di sabbia dorata. In località Risco el Paso lasciamo l'auto in un grande parcheggio e raggiungiamo la spiaggia. Beh, spiaggia.... è talmente immensa che sembra di passeggiare nel deserto, se non fosse per le piccole lagune di acqua che la bassa marea ha lasciato qua e là. Il sole inizia a scaldare, al riparo di una piccola duna si sta d'incanto, ci concediamo una bella pausa con lo sguardo perso nel blu del mare laggiù in fondo.

Per pranzo raggiungiamo Morro Jable, la località turistica più a sud. Il paese è preceduto da una lunga strada affiancata da resort da un lato e dal mare dall'altro. Ma a mio avviso è molto più bella la parte vecchia, arroccata su un promontorio e costeggiata da una bellissima passeggiata pedonale. E proprio qui trascorriamo il resto della giornata, tra un'insalata, una passeggia tra gli ibischi in fiore e un assaggio dell'acqua coi piedi (io alle Canarie non riesco a fare di più, sebbene ci siano accanto a me persone che si tuffano come se fosse pieno Agosto). Non so se sia dovuto al fatto che siamo all'estremo sud dell'isola, ma qui si sta veramente bene, il vento è poco e il sole scalda. Da tenere presente per il futuro

  • 5251 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social