Nizza e poi

22 aprile 2006 Arrivo in Francia in meno di 04 ore di auto, il confine e’ preso d’assalto da tanti vacanzieri del ponte e del week end. Resterò qui due miseri giorni, e soltanto una notte! Prima di arrivare nel ...

  • di ALESSIA F.
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Fino a 500 euro
 

22 aprile 2006 Arrivo in Francia in meno di 04 ore di auto, il confine e’ preso d’assalto da tanti vacanzieri del ponte e del week end. Resterò qui due miseri giorni, e soltanto una notte! Prima di arrivare nel fulcro di Nizza, si passa dalla periferia, tanti edifici alti e un po’ ripetitivi nella loro architettura popolare ma pur sempre carina. Ai vari balconi sono attaccati palloncini neri e rossi, simbolo del ‘’Nissa’’, la squadra di calcio locale che giochera’ proprio stasera la finale.

Lungo le strade di passaggio con l’auto, noto il crogiolo di razze che popola questa parte della citta’.

Nei pressi del centro io e i miei amici parcheggiamo l’auto in un parking coperto a rue Delille sconsolati perche’ non c’e’ un buco libero all’aperto dove lasciare la macchina.

Comincia cosi’ la passeggiata verso il centro e dato che e’ gia’ l’ora di pranzo si sosta in un piccolo bar con le sedie e i tavoli al sole lungo il marciapiede per gustare una buonissima baguette.

C’e’ un’infinita’ di negozi qui, alcuni dal tipico sapore francese, gallerie di quadri, botteghe di colori ad olio e acrilici, di tavolozze e tante espongono fuori i cavalletti appoggiaquadri.

Sempre diritti si arriva a place Massena, tanto carina e lastricata di piccole pietre, e’ zeppa di ristoranti e locali all’aperto dove centinaia di persone gustano piatti a base di pesce e tante altre specialita’. Decine di negozi lussuosi si susseguono vicino a catene famose in tutto il mondo e altri piu’ alla portata di tutti, dall’abbigliamento alle calzature alle profumerie, oltre ai negozi pieni di cianfrusaglie per turisti.

Il lungomare e’ in pieno fermento, la pista ciclabile e’ presa d’assalto, tanta gente e’ gia’ in spiaggia e prende il sole, altri addirittura fanno il bagno. La spiaggia e’ formata da ciottoli levigati di colore chiaro, e quindi il mare e’ limpido e trasparente.

Il casino’ domina con la sua grandezza da sotto l’hotel Meridien, affacciato sul mare.

Dalla parte opposta della spiaggia, ci sono i ristoranti stranieri, quello cubano, cambogiano, cinese, thai e tanti altri.

Attraversando si arriva in una zona carinissima chiamata cours Saleya. Una piccola piazza dove a parte qualche abitazione, si trovano decine e decine di ristoranti specializzati nella cucina a base di pesce. Grosse ceste di ostriche sono esposte per la scelta dei clienti.

Una visita veloce per andare alla ricerca dell’hotel che si rivela in un punto strategico, hotel Acanthe, molto carino e confortevole nonostante sia ad una stella.

Ha una strana forma ad angolo tondo! A due passi dalle gallerie Lafayette e da tutto.

La giornata scorre velocemente e a mangiare ci rechiamo in cours Saleya, quella dei ristoranti di pesce. Al crepuscolo tutti i locali sono gia’ presi d’assalto e noi da bravi turisti leggiamo i menu’ esposti fuori e ne scegliamo uno che si chiama l’Embarcadere, un ristorante carino tutto di legno con reti e ancore appese alle pareti, e un bell’acquario. Il cibo sarebbe buono e il pesce fresco, peccato per il coriandolo messo in gran quantità da tutte le aperti..Eh..La cucina francese non e’ certo la nostra!!! In seguito puntatina al casinò, bellissimo e lussuoso, ma purtroppo non e’ la serata fortunata, meglio scappare prima che perda ancora di piu’. Inoltre il Nissa ha perso e c’e’ aria di tempesta. Alcuni squadroni di ragazzi ubriachi girano facendo danni in qua e in la’.

Si rientra in hotel per un sonno ristoratore.

La mattina al risveglio la giornata e’ piacevole ma soffia un vento frizzante e un po’ freschetto

  • 2519 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social