Castelli della Loira a 2 ruote!

Siamo partiti da Monfalcone (GO) io ed il mio compagno a bordo della nostra motocicletta Aprilia Futura 1000 circa alle 2 di notte sotto un cielo che ben poco faceva sperare ed infatti dopo meno di 1ora dalla partenza ci ...

  • di Liala Soranzio
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Siamo partiti da Monfalcone (GO) io ed il mio compagno a bordo della nostra motocicletta Aprilia Futura 1000 circa alle 2 di notte sotto un cielo che ben poco faceva sperare ed infatti dopo meno di 1ora dalla partenza ci siamo imbattuti in una tromba d'aria che ci ha bloccati sotto un cavalcavia nell'intento di infilarci le tute antipioggia. La pioggia non ci ha abbandonato lungo tutto il viaggio: 1380 km in giornata fino a Tour, arrivo h.21.00 sempre sotto la pioggia. Distrutti e fradici abbiamo trovato una stanza (pessima) a pochi km dalla nostra meta d'origine, che abbiamo raggiunto il giorno successivo. Abbaimo alloggiato all'Hotel Mirabeau, non proprio i centro città, ma in una via principale da cui si poteva raggiungere facilmente il centro anche a piedi. La gestione è familiare, il proprietrio è gentilissimo e molto disponibile, se poi si sa il francese chi lo ferma più...Ci ha dato un sacco di informazioni utili sui luoghi da visitare e sul tempo atmosferico che ci preoccupava davvero...Sole previsto per almeno 10 giorni...E così è stato!mai avuto tanto caldo, 25-30 gradi e mai una goccia di pioggia...Abbiamo viaggiato sempre in maniche corte, senza giubbotti ed il casco era un martirio.

Il primo giorno dopo il viaggio l'abbiamo dedicato a Tour: è una città universitaria, splendida, piena di giovani e di vita; soprattutto la piazza centrale si anima di tante persone che mangiano all'aperto ogni sera. In questa zona è meglio usufruire dei menù fissi, si mangia tanto spendendo una cifra ragionevole...Consiglio di non prendere mai acqua, costa uno sproposito, meglio puntare sul vino o sulla birra!Portatevi un dizionario di francese per sapere a cosa andate incontro quando ordinate se non volete incorrere in brutte sorprese...Noi per fortuna siamo di bocca buona ed abbiamo mangiato veram. Bene...Ma i francesi mangiano certe cose...

X colazione e pranzo siamo ricorsi ai famosi croassant (non brioche mi raccomando, altrim. Vi portano dei dolci simili alle pinze triestine!) sia dolci che salate, mangiando nei parchi, ai bordi delle strade, fuori dai castelli! non avevamo un grande budget ma tanta voglia di visitare; considerando che l'entrata ai musei è davvero costosa (circa 9€), abbiamo dovuto tirare un pò la corda sul cibo! I castelli sono incantevoli, ne abbiamo visti 14, circa 3 al giorno e non saprei dirvi qual è ilmigliore; imperdibili sono Chambord (considerato una delle meraviglie del mondo), Chenonceau (costruito a cavallo della Loira), Azay le Rideau, Langeis, Ussè (il castello della Bella addormentata, nelle guide non è quasi nemmeno citato, ma non dovete assolutamente perderlo...È il vero castello delle fiabe), Chamont su Loire (con delle stalle stupende), Cheverny (particolari i 70 cani da caccia)i giardini di Villandry (il castello non è niente di speciale ma i giardini sono meravigliosi).

La seconda parte del viaggio ci ha portato in Bretagna dove per caso siamo capitati nella cittadina di Fougeres, città medievale fortificata; è davvero immensa, abbiamo impiegato 1 giornata per vederla tutta, è fantastica, anche se, visto che stavamo spostandoci verso la Normandia, eravamo con le tute di pelle, un dramma! + per pazzia che altro abbiamo raggiunto anche Sant Malò, città pirata completam. Ricostruita!qui abbiamo trovato talmente tante persone che èstato davvero difficile trovare una camera dove dormire...Qui tutto è carissimo, ma si mangia davvero bene...Vi consiglio il piatto tipico: misto di pesce crudo, granzeola, scampi, mazzancolle, e frutti di mare di tutti i tipi, il tutto servito su di un piattocosparso di giacchio e coperte di alghe: squisito, non perdetevelo! altra chicca del luogo, il tramonto: il sole in qto periodo tramonta alle 22.30 circa, anche qui però bisogna stare attenti alle maree, come a Mont st.Michel Il giorno successivo siamo andati in giornata a Mont st. Michel, il posto è splendido, il monastero è davvero impressionante, quasi inquietante...Ed immenso!meglio arrivare di mattina, altrim. Non si riesce a camminare dalla quantità di gente! Per il rientro abbiamo optato per due tappe con sosta a Bourges, merita la cattedrale gotica + grande d'Europa! purtroppo per tornare a casa abbiamo dovuto fare 5 ore di fila tra milano e Brescia e per fortuna eravamo in moto! Consiglio a tutti qto viaggio, molto romantico soprattutto se fatto in 2 come abbiamo deciso di fare noi, un pò faticoso visto il mezzo di trasporto, ma indimenticabile!

  • 1094 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social