Un po' di Bretagna e Normandia in inverno

A giugno, approfittando di un'ottima offerta, io e il mio ragazzo siamo riusciti a prendere 2 biglietti Orio-Beauvais a 4 centesimi tutto compreso, non eravamo sicuri che saremmo potuti partire, ma valeva la pena investire quei 4 cent :-D Fine ...

  • di sery42
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

A giugno, approfittando di un'ottima offerta, io e il mio ragazzo siamo riusciti a prendere 2 biglietti Orio-Beauvais a 4 centesimi tutto compreso, non eravamo sicuri che saremmo potuti partire, ma valeva la pena investire quei 4 cent :-D Fine novembre si avvicina, e fortunatamente non pare ci siano troppi impedimenti, per cui iniziamo ad organizzarci sul serio: poco più di una settimana prima prenotiamo l'auto (207 euro con Hertz, si trovava una tariffa migliore, circa 185 euro, con Expedia, ma la franchigia era più alta per cui abbiamo preferito la Hertz).

Poi abbiamo prenotato la prima e l'ultima notte, per il resto avevamo una lista di chambre d'hotes selezionate in base al prezzo e ai luoghi dove più o meno avevamo deciso di dormire.

Ma veniamo al viaggio vero e proprio :-) 25 nov.: arriviamo in serata (aereo in perfetto orario, "attenzione" che ad Orio controllano il peso del bagaglio a mano), prendiamo l'auto (una Opel Corsa), e andiamo a dormire vicino Beauvais, in una ferme prenotata (Ferme du colombier, 45 euro con colazione e bagno, che però era impossibile riscaldare dato che la spina dove attaccare lo scaldino era rotta :-/ http://fermecolombier.Org/gb/indexgb.Htm) 26 nov.: è una bella giornata di sole e ci attende il viaggio più lungo, verso la Bretagna, per poi tornare nei giorni successivi, piano piano, verso Beauvais da dove ripartiremo il 3.

Durante il viaggio ci fermiamo a visitare Caen, carina ma niente di che, dove però abbiamo mangiato molto bene (e tanto!) spendendo poco (2 menu du midi per 19,80 euro totali), in un ristorante oltretutto davvero carino, totalmente tematizzato con le mucche (Maître Corbeau, 8 rue Buquet).

Alla sera arriviamo a Paimpol, che vediamo col buio, comunque un bel porticciolo. Cerchiamo una chambre lì (Bouchard, 44 euro con bagno e colazione, molto carina http://gites.Bouchard.Free.Fr/index-fr.Htm).

27 nov.: prendiamo il traghetto per l'Ile de Brehat, che giriamo a piedi fino alla punta nord dove c'è il faro di Paon, fortunatamente no pioggia, sole a sprazzi e molto vento lì al faro. Abbiamo mangiato nell'unico ristorante aperto, ovviamente pieno! Ripartiamo dall'isola col traghetto delle 14, ci fermiamo a Erquy e a Cap Frehel per qualche foto, e poi iniziamo la ricerca della camera vicino Dinard, (Carpe diem, 50 euro con colazione e bagno, condiviso con l'altra stanza che però era vuota, 88 rue de la Fosse aux Vaults, a Saint-Lunaire, carino, di proprietà di una coppia di olandesi molto gentili) dove poi andiamo a cena la sera (Creperie Cote Mer http://www.Creperie-cote-mer.Com/). Dopo cena facciamo una passeggiata a Saint Malo.

28 nov.: dopo un'ottima colazione, andiamo a Dinan per visitarla. Purtroppo ha piovuto quasi tutta la mattina :-/ A pranzo andiamo a Cancale (non pioveva più ma tirava vento) per le famigerate ostriche (che a noi non piacciono ma non potevamo esimerci!!), ne abbiamo ordinate il meno possibile (6) e poi abbiamo mangiato altro :-) Confermiamo che le ostriche non ci piacciono, neanche a Cancale! Dopo pranzo andiamo a Saint Malo (con sosta a Pointe du Grouin), molto viva, dove compriamo qualche regalino (pochissimi perché viaggiavamo col solo bagaglio a mano!!), e quando ricomincia a piovere ripartiamo, per arrivare vicino Le Mont Saint Michel e cercare l'alloggio per la notte.

Quando arriviamo in zona non piove e anzi c'è un bel tramonto anche se quando riusciamo ad arrivare abbastanza vicino da fare una foto non rende più tanto :-/ Comunque qui facciamo qualche giro e alla fine troviamo una ferme con dei gattini adorabili e una splendida vista sul monte (Ferme Saint Joseph, 50 euro con bagno e colazione http://fermesaintjoseph.Chez.Com/index.Html). Piazziamo il tavolino lì davanti e per cena mangiamo le schifezze che abbiamo per goderci il più possibile lo splendido panorama (peccato che fosse un filino troppo poco illuminato perché venissero delle foto altrettanto splendide)

  • 8668 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social