La butte di montmartre

La butte di Montmartre Qua volta ho pensato anch’io, dopo aver tante volte programmato i viaggi anche sulle “dritte” che trovo in questo utile e pratico sito, di dare qualche informazione pratica, senza soffermarmi sull’itinerario e descrivendo quello che secondo ...

  • di VENETIA
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

La butte di Montmartre Qua volta ho pensato anch’io, dopo aver tante volte programmato i viaggi anche sulle “dritte” che trovo in questo utile e pratico sito, di dare qualche informazione pratica, senza soffermarmi sull’itinerario e descrivendo quello che secondo mè non dovreste perdere... Dopo 15 anni sono ritornata a Parigi per una settimana dal 30/01/08 al 07/02/2008 con mio marito, questa volta senza il figlio, ormai grandicello... devo dire che l’ho trovato ancora più bella, sarà che il tempo è stato più che clemente, addirittura alcune giornate di sole primaverile, turisti sì ma non la ressa di altre stagioni. Forse ha perso un po’ di identità come tutte le capitale europee oggigiorno con la globalizzazione, però devo dire che conserva ancora quartieri in cui ti sembra che il tempo non sia passato. Tra questi c’è sicuramente Montmartre, dove ho scelto di soggiornare,questa volta in appartamento, scelta più che azzeccata, il bell’appartamento comodo per 4 persone, ingresso, stanza da letto, soggiorno,cucinotto e mini bagno è di proprietà di una simpaticissima famiglia italiana. E’ arredato con molto buon gusto, caldo e super accessoriato. Alla sera strano a dirsi si trovava piacere a rincasare. Sottocasa c’era l’imbarazzo della scelta per gli acquisti, bar, ristoranti francesi e non, panifici, macellerie , drogherie, negozi di fiori, a Parigi non mancano mai, frutta e verdura e soprattutto un paio di rosticcerie/grill che di sera di ritorno stanchi morti, non mancavano di visitare e con 10/12 euro ci portavamo a casa un’ottima cena, (spiedini, costine di maiale, pollo ,coniglio, salsicce e le immancabile patatine fritte).

Volo Ryanair da Treviso per Parigi Beauvais Euro 67,00 A/R 2 persone e 1 bagaglio stiva, prenotato circa 2 mesi prima. Arrivati in aeroporto si acquista il biglietto del bus Euro 13,00 per tratta per persona dal box all’interno del locale riconsegna bagagli. All’uscita sulla dx si trovano i pulman che in poco più di un 'ora portano a Port Maillot, fermata della metro della linea 1, sottoil Palais des Congrès. Fate attenzione alle indicazioni, vi serviranno per il ritorno, è facile disorientarsi. Noi essendo arrivati verso le 0,25 abbiamo dovuto prendere un taxì perché verso le 0,30 il metrò si ferma. Siamo stati avvicinati da tassisti abusivi e dalle rispettive signore non c’era molta scelta vista l’ora e le tante persone che hano dovuto optare per questo mezzo di trasporto. Il tassista, mi sembrava regolare... ci ha chiesto 32,00 Euro per percorrere circa 10 minuti e si è premurato subito di coprire il tassametro con una sciarpa. Per quanto riguarda i mezzi di trasporto a Parigi ( a parte i taxi) sono capillari, puntuali e convenienti se si acquista il carnet di 10 biglietti validi per metro/bus/funicolare in vendita nelle stazioni metrò a euro 11,10. Ottima soluzione è la Carta Orange, settimanale (o mensile), valida dal lunedì alla domenica, costa Euro 16,30 per la Zona 1-2, in vendita dal Venerdì della settimana precedente al Mercoledì della settimana stessa. Se non si ha già la tessera basta presentarsi agli sportelli con una fototessera e questa viene rilasciata immediatamente unitamente all’abbonamento della settimana. Se non te la fanno a una stazione, provare in un’altra come ho fatto io. Non mi sembra conveniente la Paris Visite.

Ottima soluzione il PARIS MUSEUM PASS che si acquista nei musei o forse anche ad alcune biglietterie del metrò, permette di visitare più di 60 musei e monumenti di Parigi e della regione parigina, praticamente in centro Parigi ci rientrano quasi tutti. Costa per 2 dì Euro 30,00, per 4 dì Euro 45,00, per 6 dì Euro 60,00.- I giorni di ingresso sono consecutivi dopo la vidimazione, si può entrare anche più volte nello stesso posto, ottima quindi per il Louvre e il d’Orsay per poterli apprezzare di più e visitarli in più giorni. Quasi tutti i musei hanno l’ingresso riservato per i possessori di carta, quindi niente code per l’acquisto del biglietto

  • 1623 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social