Estate a Parigi

10 agosto 2008. Ore 5:45. 5 persone, tra cui io, partono con un macchinone carico di valigie alla volta dell’aeroporto di Capodichino, a Napoli. Per stare 10 giorni avevamo 2 valigie a testa. . Una come bagaglio a mano (della ...

  • di EugenioSalerno
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

10 agosto 2008. Ore 5:45. 5 persone, tra cui io, partono con un macchinone carico di valigie alla volta dell’aeroporto di Capodichino, a Napoli. Per stare 10 giorni avevamo 2 valigie a testa. . Una come bagaglio a mano (della grandezza esatta del limite massimo consentito!) ed una da stiva, che non poteva pesare più di 20 Kg (la media delle nostre era di 15-16 Kg). Aereo Low-Cost e Hotel a 2 stelle, senza prima colazione. Totale: 460€ a persona, considerato che agosto a Parigi è bassa stagione Compagnia di volo: Easyjet. Si, si va al risparmio. Facciamo il Check-in 2 ore e mezzo prima del volo e aspettiamo pazientemente. Saliamo sull’aereo, un autobus che vola. Certo, il fatto che è low cost si vede: strettissimi posti a sedere, con lo Stuart che ci dice che in caso di pericolo dobbiamo chinarci in avanti, non pensando che era impossibile dato il sedile davanti... Partiamo...Decollo...La scatoletta regge...Anche se il pilota ha studiato con Schumacher: le virate improvvise di EasyJet resteranno nella storia del nostro viaggio... Comunque dopo 2 ore di viaggio ed un continuum estenuante di chiacchiericcio di hostess, stuart e lo stesso comandante (che ci raccontava temperatura ed atmosfera di OGNI SINGOLA CITTA’ CHE SORVOLAVAMO), atterriamo a Parigi. Orly Sud. Chiediamo informazioni e ci dirigiamo verso la fermata dell’autobus che ci porterà alla metro. Le prime scoperte: 1- I primi Francesi incontrati non sono per nulla altezzosi, ma sono stati simpatici e cortesissimi 2- I primi Francesi incontrati sono simpatici e cortesissimi se parli in Francese (che per fortuna parlo, mentre non spiccico una parola in inglese).

Prendiamo il bus (€ 6,51) e poi la metro (€ 1,30) e arriviamo a Place d’Italie, nei pressi della quale troviamo il nostro hotel, il Kyriad Italie Gobelins Hotel. Anche qui siamo andati al risparmio, un “2 stelle” di cui avevamo letto peste e corna, con stanze piccole e rumorosissime. Ed in effetti alla reception ci dicono che una delle nostre stanze ha il water otturato, è in riparazione e una coppia deve aspettare. “Iniziamo bene”, penso. Saliamo nella nostra stanza, la numero 66, al 6° piano, l’ultima dell’hotel, e rimango a bocca aperta. La stanza non era per nulla piccola, con lo schermo piatto, un balconcino e il bagno bello grande con la vasca! Fantastico! Dopo 10 giorni di permanenza ve lo consiglio: lo staff è gentilissimo (ma è sempre meglio se parlate francese), competente, e dalla reception si può prenotare TUTTO: cene, visite guidate, anche Disneyland! Parigi è identificata da varie zone chiamate “Arrondissement” che sono delimitate come da una spirale che parte dal centro. Place d’Italie è al 13° arrondissement ed è ottimale perché è ancora centrale, incrocio di 3 linee del metro, con le quali in meno di mezz’ora si raggiunge il centro.

Parigi è cara? Si, ma non come si può pensare. Le cose che costano di più sono l’acqua (da 1,60€ per la bottiglia di 50cl nei distributori della metro, fino a 4€ sempre per la bottiglietta da mezzo litro sotto la Tour Eiffel), e i ristoranti (una margherita costa 8,90€ in zone non centrali). Per mangiare fuori a cena vi consiglio il Quartiere Latino dove ci sono molti ristorantini con menu fissi anche da 13€ a persona. In genere i menu non costosi comprendono: 1 Entrée (antipasto), che in genere è un’insalata di pollo o una crèpe.

1 Secondo di carne a scelta 1 dolce a scelta Se volete risparmiare, a pranzo comprate dai tantissimi chioschi in tutta Parigi una bella Baguette (enorme e buonissima) con dentro prosciutto e formaggio o pollo. Ve la cavate con 4€. Poi potete fare come noi, e passare la vostra vita al McDonald o da KFC. Il McDonald non ha gli stessi prezzi dappertutto e per inspiegabili motivi, il McDonald sugli Champs-Elisées è meno caro di quello nei pressi del Louvre (in media un menu maxi costa sui 6€). KFC è fantastico, chi è stato a Londra lo conosce: è una catena molto simile al McDonald ma prepara solo pollo, e sono attentissimi alla qualità. Il menu (Panino,Patatine, bibita) si aggira sempre sui 6€, ma con 20€ potete prendere il “Cestone” di 30 alette di pollo per 4 persone, comprensivo di 4 porzioni di patatine e una bibita grande (non fate il mio errore: non chiedete una “Pepsi Maxi” per avere la bottiglia da 2 litri, perché mi hanno dato una bottiglia di 2 litri di “Pepsi Maxi”, particolare Pepsi senza zucchero e senza sapore!!!)

  • 467 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social