Normandia e bretagna, sotto l'acqua

Volo La compagnia scelta è la Vueling. Costo del biglietto incluse tasse aeroportuali per il volo Roma Fco – Parigi CDG 120 euro. Prenotazione fatta on line il giorno 20 luglio. Gli aerei sono nuovissimi, il personale molto giovane e ...

  • di andrews71
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 
Annunci Google

Volo La compagnia scelta è la Vueling. Costo del biglietto incluse tasse aeroportuali per il volo Roma Fco – Parigi CDG 120 euro. Prenotazione fatta on line il giorno 20 luglio.

Gli aerei sono nuovissimi, il personale molto giovane e poliglotta, nel senso che parlano, anche tra di loro almeno 3 lingue differenti. La compagnia è spagnola quindi tutti gli annunci vengono fatti in spagnolo e poi in un inglese quasi incomprensibile.

Attenzione: tutti i pasti e le bevande sono a pagamento, quindi se volete evitare di pagare per mangiare le solite schifezze, “andate mangiati”.

All’andata un’ora di ritardo per il quale non è stato fatto nemmeno un annuncio...Al ritorno tutto ok.

Auto Prenotata con expedia.It, la compagnia di noleggio è la Sixt. Le compagnie di noleggio sono facilmente accessibili, appena ritirati i bagagli si trovano proprio all’uscita. Noi abbiamo pagato per una Ford Fiesta 180 euro per una settimana, incluse tasse e assicurazioni. Abbiamo ovviamente pre-pagato da Roma, vi assicuro che costa molto meno rispetto all’acquisto sul posto.

Ci è stato anche proposto di prendere una Fiat Punto ma abbiamo scelto la Fiesta per via dei soli 1.500 Km percorsi.

Abbiamo preso una macchina con A/C...Non l’abbiamo MAI accesa durate il nostro percorso...A saperlo prima avremmo risparmiato ancora! Unica cosa da commentare: la macchina aveva una targa tedesca! Un pochino d’imbarazzo ce l’ho avuto quando l’ho presa, perché dovendoci recare proprio nei posti dello sbarco...Mah...Mi sono detto “speriamo di incontrare gente civile e non ostile verso i tedeschi!”.

In realtà è andato tutto bene, se non alcuni turisti tedeschi (con macchina a nolo ma targa francese) che hanno cercato di attaccare discorso! Benzina Attenzione perché in Francia la concorrenza tra i vari distributori di benzina esiste davvero, non è come in Italia! Quindi troverete differenze importanti tra i vari distributori...Anche di di 20 centesimi (400 lire del vecchio conio!). I più “risparmiasi” sono quelli che si trovano all’esterno dei centri commerciali (come Carrefour ad esempio oppure Leclerc). Qui abbiamo trovati la benzina a 1,22-1,25 euro/litro. Nei distributori tradizionali invece oppure lungo le autostrade/superstrade troverete la benzina anche a 1,48 euro/litro. Il risparmio è notevole, fate voi! Carta di credito Praticamente indispensabile, sia per il noleggio dell’auto, che per l’acquisto del volo che per le prenotazioni degli alberghi. Tutti i ristoranti, anche quelli più piccoli ed isolati, accettano la carta di credito. Una nota importante: nei distributori self service di benzina presso i centri commerciali è necessario avere le carte di credito di nuova generazione, ovvero quelle con il microchip oltre alla banda magnetica. Se non si hanno (come nel nostro caso) si può utilizzare la “vecchia carta” pagando alla “cassa” che si trova alla fine della pompa. Problemino: la casa segue gli orari del centro commerciale e quindi quando la cassa è chiusa...Beh fare rifornimento non è possibile! Infatti, le macchinette non accettano contanti. Tenetelo a mente, a noi qualche difficoltà questa cosa l’ha creata.

Autostrade (e strade) Abbiamo percorso oltre 1,800 km lungo strade e autostrada francesi. Un consiglio: lasciate perdere le autostrade, sono CARISSIME! Molto più che in Italia. Per percorrere i 120 km che separano Parigi da Rouen abbiamo speso oltre 12 euro. Un furto! Vi accorgerete che l’autostrada la prendono in pochissimi e soprattutto che c’è un piccolo accorgimento da seguire: è possibile entrare ed uscire dalle autostrade francesi senza pagare. Infatti, non c’è un ticket di entrata ma ci sono, ogni tanto (non ho capito ogni quanto!) dei caselli per il pagamento. L’importante è uscire prima. Il nostro TOMTOM ci diceva quando entrare e quando uscire in modo da sfruttare i tratti veloci senza pagare

Annunci Google
  • 4181 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social