Anniversario a parigi

È passato ormai qualche mese del nostro viaggio a Parigi, ma è stato talmente bello che mi sembrava giusto raccontarvelo! Io e il mio ragazzo ci siamo “regalati” 4 giorni a Parigi per il nostro 5°anniversario, dal 17 al 20 ...

  • di steffi
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

È passato ormai qualche mese del nostro viaggio a Parigi, ma è stato talmente bello che mi sembrava giusto raccontarvelo! Io e il mio ragazzo ci siamo “regalati” 4 giorni a Parigi per il nostro 5°anniversario, dal 17 al 20 Giugno, e senza spendere una fortuna (anzi, abbiamo speso pochissimo!) abbiamo girato tutte le principali mete e attrazioni.

Abbiamo prenotato con anticipo il volo Ryanair, 20 euro a testa andata e ritorno! Atterrati, in circa 1 ora siamo arrivati a Parigi con il servizio dei pullman, dove alcuni poliziotti in borghese hanno voluto perquisire i nostri bagagli..Ovviamente non avevamo nulla di sospetto, e siamo scesi in metro per raggiungere il nostro hotel. Abbiamo fatto subito l’abbonamento ai mezzi per 4 giorni (decisamente indispensabile viste le grandi distanze di Parigi!) e siamo arrivati al nostro albergo. Era un semplicissimo 3 stelle, ma si trovava proprio di fronte alla stazione ferroviaria, una zona sicura e animata, il personale era disponibile e gentile e..C’era addirittura il bidet in bagno!! Soprattutto sotto di noi si incrociavano almeno 5 linee di metro, e si è rivelata un’ottima scelta sia per l’inizio delle nostre visite ogni mattina, sia per il ritorno alla sera! Abbiamo sfruttato da subito il primo pomeriggio: siamo partiti alla volta di la Madeleine, per poi recarci a piedi a Place Vendôme: attorno al meraviglioso obelisco si trovano alberghi lussuosi e soprattutto le migliori gioiellerie di Parigi..Della serie: Guardare e non toccare! Dopo aver dato una sbirciata alle vetrine di Chanel e Cartier, abbiamo proseguito il nostro tour tra le vie del centro, arrivando ai Giardini di Tuileries.

Attraversato il parco, siamo arrivati al grande obelisco di Palce da la Concorde, che trova all'intersezione fra il Louvre, L'Arco di Trionfo, la Madeleine e il Palais Bourbon, e dove si ha una meravigliosa vista della famosa Torre Eiffel.

Anche se eravamo stanchi dal viaggio, come rinunciare a percorrere gli Champs-Elysées? Un viale immerso nel verde lungo quasi 2 kilometri, pieno di negozi, locali, cinema, e persone di ogni nazionalità. Dopo aver mangiato qualcosa (abbiamo optato per un Fast food, vista la zona!) siamo arrivati all’Arco di Trionfo. Questo monumento si trova all’incrocio di 12 grandissime strade, e abbiamo assistito in 5 minuti a 2 tamponamenti. Fortunatamente c’è un comodo sottopassaggio che porta all’Arco monumentale, dove troneggia una enorme bandiera francese. Da qui, guardando nelle diverse direzioni, si può vedere anche le Grand Arch, nella nuova zona di La Défense, famoso per essere stato anche “scalato” dal coraggioso arrampicatore soprannominato “uomo ragno” .

Con la metro poi siamo arrivati al famoso Les Invalides, dove si trova la tomba di Napoleone, che si dice sia stata costruita su volontà di Napoleone verso il basso, così che tutti quelli che la guardavano sembravano prostrarsi a lui. Purtroppo erano già le 6 e non abbiamo potuto visitarla. Ci siamo recati anche al Panthéon, il tempio in cui sono sepolti gli uomini illustri di Francia, ma i prezzi proibitivi dei biglietti ci hanno fatto rinunciare..

Eravamo talmente entusiasti che non abbiamo saputo resistere e abbiamo fatto un salto alla Torre Eiffel: davvero impressionante, e immersa in un bellissimo parco. Dopo aver cenato abbiamo deciso di approfittare della splendida serata per salire sulla Torre Eiffel: erano le 9 e abbiamo visto accendersi le luci, veramente romantico! Purtroppo, come tutti gli altri ingressi di Parigi, non è certo economico salire fino all’ultimo piano ma.. Meglio l’ascensore della salita a piedi! La salita toglie il fiato. Il panorama dall’alto e stupendo, e in questa atmosfera da favola il mio ragazzo mi ha regalato un anello bellissimo, sotto gli occhi un po’ invidiosi delle altre fidanzate presenti..Non era un ambiente molto privato, ma ero talmente felice che non smettevo di piangere! Dopo qualche foto siamo scesi, perché tra la fila iniziale e la visita era ormai quasi mezzanotte. Che giornata!! Il secondo giorno l’abbiamo dedicato alla famosa “Ille de la citè”, una zona ricca di arte e scorci stupendi, dove stranamente abbiamo evitato code e ressa di persone! Come prima cosa ci siamo diretti a Notre Dame, imponente e bellissima. Facendo un giro intorno a tutta la chiesa si può apprezzare ogni singolo scorcio di questo fantastico monumento gotico

  • 829 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social