Week-End a Parigi

Partenza da Roma Ciampino con volo Ryanair alle 06:45 del 29 ottobre 2007 e arrivo a Parigi verso le ore 9:45. Scesi dall’aereo c’è subito il bus navetta in coincidenza che ci ha portato a Parigi esattamente alla fermata della ...

  • di La Redazione
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Partenza da Roma Ciampino con volo Ryanair alle 06:45 del 29 ottobre 2007 e arrivo a Parigi verso le ore 9:45. Scesi dall’aereo c’è subito il bus navetta in coincidenza che ci ha portato a Parigi esattamente alla fermata della Metro 1 (La Difende). Costo del viaggio, che dura circa 1ora, è €.13 a testa. Consiglio di portare per il viaggio in aereo un trolley piccolo così lo potete imbarcare come bagaglio a mano. Soluzione comoda per non attendere all’aeroporto ed economica in quanto la economicissima ryanair ti fa pagare il bagaglio nella stiva.

Una Volta posati i bagagli in albergo, trovato su internet della catena B.W. Carino e pulito vicino all’arco di trionfo, ci siamo immersi nella realtà parigina. Le soluzioni per spostarsi sono molte e ognuna a i suoi pro e contro: taxi a mio avviso soluzione un pò dispendiosa ma comoda dovete rientrare in hotel dopo la chiusura della metro; il bus soluzione ottima in quanto oltre che spostarti puoi vedere anche i monumenti, solo che il traffico è tanto quindi diventa pesante; il bus scoperto conto €. 22 a persona per due giorni. Questo speciale bus turistico “Les Cars Rouges” fa tappa nei principali monumenti e luoghi d’interesse. La cosa interessante e che puoi scendere nelle fermate ubicate nei maggiori punti di interesse e riprendere il prossimo che arriva. Ma la soluzione che ho optato è stata la metro: un vero e proprio labirinto di stazioni e intrecci a volte da impazzire anche perchè le stazioni hanno doppio nome. Il problema è che le scale mobili sono un lusso di poche stazioni e a fine giornata i piedi ne risentono. Costo abbonamento per due giorni €. 14 circa.

Il primo giorno l’abbiamo passato a prendere pratica con la città visitandola in modo generale e capendo orari luoghi e soluzioni. Il giorno dopo invece ci siamo prima recati al museo del Louvre dopo siamo rimasti fino al pomeriggio, poi ci siamo recati alla cattedrale di Notre Dame e infine quando la fila è diminuita siamo saliti sulla Torre Eiffel costo per l’ultimo ascensore €. 11,50. L’ultimo giorno abbiamo fatto altre tappe turistiche e poi ci siamo tuffati nel mito dei magazzini Lafayette dove tutte le donne impazziscono per i sei piani di shopping. Personalmente ho molto gradito il ristorante/Self-Service all’ultimo piano.

Tre ore prima della partenza dell’aereo siamo ritornati alla stazione del bus dove cera una coincidenza per l’aeroporto. Vi consiglio di essere puntuali in quanto per la strada verso l’aeroporto c’è molto traffico e se si slitta al bus successivo si rischia di rimanere a terra.

Auguro a tutti che il mio racconto possa servire a qualche Turista per Caso come me di vivere Parigi nel migliore dei modi.

  • 2073 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social