Tour a tavola, nel Nord della Francia con i bimbi

Abbiamo fatto questo viaggio di una settimana ad inizio settembre, i bambini (Marco di 5 anni e ½ e Giulia di quasi 3) ci chiedevano da tempo di visitare Disneyland e così abbiamo approfittato per girarci un po’ le regioni ...

  • di magiomo
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Abbiamo fatto questo viaggio di una settimana ad inizio settembre, i bambini (Marco di 5 anni e ½ e Giulia di quasi 3) ci chiedevano da tempo di visitare Disneyland e così abbiamo approfittato per girarci un po’ le regioni nordoccidentali della Francia.

Devo premettere che sia io che mia moglie Monya siamo amanti della buona tavola, siamo soci di Slow Food da qualche anno e stiamo cercando di educare i nostri figli ad assaggiare quanto di meglio può offrire la gastronomia di luogo che visitiamo. Per cui il viaggio in Francia è stata un’occasione, oltre che di svago e divertimento, anche per assaporare una cucina che per varietà e sapori credo se la giochi con quella italiana per primato, quanto meno nel mondo occidentale. Nelle righe che seguono troverete parecchi riferimenti gastronomici, spero che siano di gradimento anche per chi preferisce apprezzare altre caratteristiche che il viaggiare offre.

Avendo un budget limitato abbiamo prenotato tutto con molto anticipo (circa due mesi) in rete e devo dire che ci siamo trovati molto bene. Per il volo abbiamo trovato un diretto Napoli – Parigi Orly delle Easyjet che ci è costato poco più di 125 euro a testa. Abbinato al volo abbiamo preso in noleggio da Europcar (sconto del 20% circa tramite il sito Easyjet) una berlina standard (Citroen Berlingo 1.6 D) a 225 euro per una settimana. Per gli Hotel abbiamo seguito il consiglio di molti turistipercaso che scrivono sul forum ed abbiamo prenotato tutti Ibis (www.Ibishotel.It) approfittando dell’offerta per chi prenotava 30 gg prima (39 o 49 euro a notte per la tripla senza colazione che costava 7 euro a persona – bambini gratis – ed era di tipo internazionale).

1° giorno giovedì 6 settembre Arriviamo puntualissimi (alle 17.40) a Parigi Orly, ritiriamo la nostra Berlingo (mio padre la chiama l’auto delle mozzarelle...) ed andiamo subito al nostro Ibis di Noissy le grand, un piccolo comune ad ovest di Parigi a 20 Km circa dal centro cittadino e 17 da Disneyland.

Dopo una veloce spesa al Carrefour (beato chi l’ha inventato) di fronte l’hotel, decidiamo di andare in centro a Parigi per vedere la Tour Eiffel illuminata. La scelta si rivela azzeccata ma ardua da raggiungere (1 e ½ di coda sulla “periferiche” di Parigi). La torre è maestosa ed è illuminata con i colori e gli addobbi del Mondiale di Rugby. Una grossa palla ovale campeggia al centro dei 4 piloni e dei fari illuminano il cielo nuvoloso. Nei giardini del Trocadero c’è il villaggio del mondiale che ingiustamente saltiamo a pie’ pari. Cena veloce con panini nei pressi ed a ninna in albergo.

2° giorno venerdì 7 settembre Dopo la ricca colazione Ibis (consiglio: imbottitevi qualche panino o baguette e portateveli dietro) prendiamo l’auto ed andiamo a Disneyland. Io c’ero stato nel lontano agosto 1992 (anno di apertura del parco) con gli amici durante un mitico Inter rail, e da allora il parco (resort come si chiama adesso) si è decuplicato. In realtà i parchi a tema sono due Disney Studios e Disneyland vero e proprio, nella area circostante (decine di Km quadratI!!) vi sono alberghi centri commerciali ed impianti sportivi molti dei quali gestiti dalla Disney (molto cari ma suggestivi) ed appena fuori i due parchi hanno da poco aperto il Disney Village (accesso libero) che è una promenade lungo la quale di alternano negozi ristoranti e locali notturni. Il primo giorno decidiamo di visitare Disney Studios. Il biglietto d’ingresso (46 euro per noi e 38 per i bambini) alla fine delle due giornate ci parrà un po’ caro rispetto a quanto offre lo studios ed in paragone all’altro parco che per analoghe tariffe ha il triplo (anche di più!!!) di attrazioni e di spettacoli

  • 4617 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social