La Francia meridionale con la cabrio

Ciao a tutti, mi chiamo Gianpietro e questo è il mio racconto di viaggio con il mio amico Giulio tra la Costa Azzurra, Camargue, Provenza e i Canyon del Verdon. L’idea di visitare la parte meridionale della Francia nasce e ...

  • di Gianpietro
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Ciao a tutti, mi chiamo Gianpietro e questo è il mio racconto di viaggio con il mio amico Giulio tra la Costa Azzurra, Camargue, Provenza e i Canyon del Verdon.

L’idea di visitare la parte meridionale della Francia nasce e prende corpo in pochissimo tempo, nell’arco di 24 ore in sostanza e con solo cinque giorni a disposizione .Poco tempo per organizzare il giro quindi anche se Giulio aveva già in mente cosa portarmi a visitare. Solo una sbirciata qua e là tra alcuni vostri racconti, tanto per capire cosa al limite evitare di visitare. In cinque giorni soltanto ho potuto ammirare luoghi e paesaggi davvero incantevoli, complice sicuramente anche un bel sole di metà Settembre per tutta la durata del viaggio.

• Martedì 11 Settembre 2007 Partiamo così dalla provincia di Vicenza di mattina presto (una levataccia delle 4 e 30) direzione Monte Carlo dove arriviamo senza grossi intoppi di traffico verso le 10 e 30 .

Metropoli rinomata si sa, per il turismo, le belle macchine, il porto, il famosissimo circuito cittadino di Formula 1, posteggiamo la mia macchina per un giro nella zona del porto. Non prima però di aver provato alcuni tratti del circuito come il passaggio sotto il tunnel ,la zona delle piscine o i tornanti dell’Hotel Mirabeau fin a passare davanti all’Hotel de Paris. Bello sentirsi un po’ pilota guidando tra queste stradine strette la mia TT cabrio ...È sì , il successo di questo viaggio lo devo anche alla mia macchina ... Non ci fermiamo comunque troppo tempo perché il nostro viaggio è ancora lungo.

Decidiamo di continuare sempre tenendo la strada a ridosso del mare, più panoramica e più bella da fare con la cabrio... ci sarà tempo per guidare in autostrada ... Attraversiamo quindi la città di Nizza e sempre lungo la costa arriviamo alla cittadina d’Antibes meta prediletta di illustri scrittori e nota per le estese coltivazioni di fiori. Il quartiere della città vecchia offre angoli e stradine pittoresche con tracce della cinta di mure romane e medioevali. Al centro del paese la piazza è circondata da numerosi alberi , caratteristica che ritroveremo in molte altre cittadine francesi .Nel porto lussuosissime barche ormeggiate attirano la curiosità di migliaia di turisti. Ci fermiamo circa una mezzora tanto da gustare un po’ questa parte della costa Azzura .

La tappa successiva del nostro viaggio prevede una sosta nella famosissima Cannes. Elegante città fiorita gode di un clima mite che insieme alle bellezza del paesaggio , ha favorito il suo sviluppo come prestigiosa località di villeggiatura. In tempi recenti , tutti sanno, ha accresciuto la sua fama come centro di congressi e sede del Festival Internazionale del Cinema .Proprio lungo il famoso boulevard de la Croisette, l’ampia passeggiata che dal Palazzo del Festival contorna la baia raggiunge la Croisette fra alte palme e giardini fioriti. Alle estremità i 3 porti che possono ospitare oltre 2500 imbarcazioni .Torneremo a Cannes alla fine del nostro viaggio...

Proseguiamo ancora in macchina sempre lungo la costa fino a arrivare a Saint Raphael tappa finale del nostro primo giorno in terra francese. La posizione privilegiata ,nel golfo di Frejus ha favorito la crescita turistica di Saint Raphael con due porti da oltre 1800 lussuosissime imbarcazioni.

Cerchiamo non a fatica, poco aiutati purtroppo dal mio navigatore...L’indirizzo dell’albergo della catena francese Etaps per la notte. Per un prezzo modico di 30 euro con colazione a testa . Dormiremo tre delle quattro notti in questa catena di alberghi. L’ultima notte invece la passeremo all’Ibis di Cannes, ma procediamo con calma

  • 3273 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social