In Bretagna a Finistére, Parigi, Versailles

Ormai abituati ai lunghi viaggi in macchina attraverso l'Europa anche quest'anno siamo partiti per macinare i soliti 5.000 km. In tutta serenità. Partecipanti : io, mio marito ( l'autista ), mia figlia di quasi 10 anni e ...new entry...Il navigatore! ...

  • di Carlabecky
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: 3500
 

Ormai abituati ai lunghi viaggi in macchina attraverso l'Europa anche quest'anno siamo partiti per macinare i soliti 5.000 km. In tutta serenità. Partecipanti : io, mio marito ( l'autista ), mia figlia di quasi 10 anni e ...New entry...Il navigatore! Dopo varie esperienze in cui tempo prezioso andava perduto tra ricerca dell'hotel e code, quest'anno abbiamo deciso di avvalerci del nuovo amico, e devo dire che é stato prezioso, non fosse altro per le code causate da incidenti che ci ha evitato facendoci uscire e rientrare in autostrada al punto giusto. Siamo partiti domenica 5 agosto dalla provincia di Treviso e la prima sera abbiamo fatto tappa a Fontainebleau. Un novotel 3 stelle prenotato qualche giorno prima a tariffa speciale ( 85 euro): il prezzo della camera viene addebitato sulla carta di credito al momento della prenotazione e non é più possibile variare né disdire la prenotazione. Risparmio : 20 euro. Qui c'é una precisazione da fare: i francesi ( tra cui molte catene alberghiere come Mercure, Novotel, Ibis, ecc. ) spesso scrivono " bambini di età inferiore ai 12 anni ( ma ho letto pure 16 anni !) vengono ospitati gratuitamente in camera dei genitori". Come avevo intuito, non é in CAMERA ma NEL LETTO dei genitori! Ora, noi siamo tutti e tre magri ma penso a certi bimbi di 12 anni che godono già di una discreta forma fisica!...La prima notte l'abbiamo passata in tre su un letto ed era previsto, ma per Parigi ho preferito prendere una TRIPLA ben specificata.

Una nota dolente riguarda la cena al ristorante del Novotel: basti dire che ho ordinato delle eliche al pomodoro fresco ( so il francese quindi sono sicura!) e mi hanno portato delle penne al ketchup, ed era pure poco!! Costo: 11 euro. Il mattino dopo siamo ripartiti verso la nostra mèta in Bretagna: Pouldreuzic, un minuscolo paesino del Finistére, posto tra Quimper e la Pointe du Raz, il meraviglioso sperone di roccia che i locali definiscono "Le but (o la fin) du monde".

L'hotel ( 10 stanze ) si chiama KER ANSQUER e lo raccomando senz'altro. Immerso nella natura, panorama di campi dorati e l'oceano in fondo, a incrociarsi col cielo . Ottimo rapporto qualità - prezzo: due stanze comunicanti, bagno con vasca e toilette separata, tutto rinnovato, 61 euro a testa ( 43 per la bimba ) in mezza pensione. La cena era ottima: il cuoco era il padrone stesso e ogni sera era servita una cena a base di crostecei, pesce o carne, formaggio e dolce, accompagnati da deliziose salsine leggere ma gustose. Parlando di cibo vorrei soffermarmi su alcune scoperte: il caramello ( che loro mettono dappertutto), le galettes e palets bretons ( biscotti di puro burro ) e le crepes sarrasin ( di farina di grano nero ). In questa zona le crepes salate sono fatte con questa farina e in pratica più che crepes sono delle "frittelle" perché in mezzo kg di farina di uovo ce n'é uno solo. Il nostro paese, Pouldreuzic, vanta una nota fabbrica di paté di prosciutto e una famosa cidrerie, che offre sidro di tutte le qualità, puro succo di mele, e alcolico in varie gradazioni da secco ad amabile. Abbandono la cucina e passo alla bellezza del luogo. Una settimana trascorsa inebriando tutti i sensi: a parte il gusto, (di cui ho già detto), una meraviglia di profumi ( oceano, salso, fiori erba ) colori ( il cielo azzurro che si incontra con l'oceano blù, immense distese di erika rossa, e fiori blù e gialli, il rumore delle onde che s'infrangono sugli scogli e il grido dei gabbiani ( sempre presenti ), il gelo dell'acqua delle onde che, nonostante il bel tempo, sembrava staccarti i piedi prima e le ginocchia poi! La mia bimba, abile nuotatrice, si è divertita moltissimo a tentare di surfare ( distesa) tra le onde che erano alte anche due metri. Per i bambini di lì é perfettamente normale ovviamente

  • 1365 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social