Chateaux de la Loire

25 APRILE: Siamo partiti in 4 (due coppie) da Milano, in macchina, impostando il navigatore con destinazione BLOIS...e non appena appare il tempo di percorrenza previsto - circa 9 ore - i ragazzi minacciano già di boicottare il viaggio e ...

  • di icspi
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

25 APRILE: Siamo partiti in 4 (due coppie) da Milano, in macchina, impostando il navigatore con destinazione BLOIS...E non appena appare il tempo di percorrenza previsto - circa 9 ore - i ragazzi minacciano già di boicottare il viaggio e di mandare a quel paese noi ragazze ed il nostro desiderio di castelli e posti incantati...Alla fine comunque si parte e dopo aver attraversato paesaggi meravigliosi, puntuali come un orologio svizzero arriviamo a Blois, punto di partenza ideale per visitare il primo gruppo di castelli (CHAMBORD - CHEVERNY – CHAUMONT).

Pernottamento all'hotel De France et De Guise (€ 51/camera + 6 €/persona per la colazione, prezzo decisamente alto per il tipo di colazione + € 1,60 tassa di soggiorno – prenotazione via internet sul sito http://annedebretagne.Free.Fr/). La sera dell’arrivo decidiamo di fare una passeggiata nel centro storico di Blois, con visita all’esterno del castello e cena in un ristorantino suggeritoci dalla guida Lonelyplanet (menu a € 15/persona – antipasto, secondo, dolce – Giudizio: Molto buono). Preciso che a partire dai mesi di maggio/giugno, vengono organizzati degli spettacoli chiamati Sons et Lumières che prevedono giochi di musica e luci proiettate sulle facciate di alcuni tra i più bei castelli (a Blois l’entrata costava € 7 dalle h 22) inframmezzati a pièces teatrali.

26 APRILE: visita di CHAMBORD, CHEVERNY e CHAUMONT (quest’ultimo chiuso per ristrutturazione, apertura prevista per maggio). Abbiamo visitato all’interno solo CHEVERNY (€ 6,80): accesso a poche stanze, ricche di arredi ma non così interessanti come indicato nelle guide.

Pranzo al sacco all’interno dello splendido parco di Cheverny.

La decisione di pranzare al sacco deriva sia dal fatto che i ristoranti/bar sono abbastanza cari, sia dalla caratteristica tipicamente francese di realizzare quasi ovunque aree pic-nic, immerse nel verde ed attrezzatissime.

Verso sera ci dirigiamo ad AMBOISE, dove soggiornò e morì Leonardo da Vinci.

Qui decidiamo di fermarci all’ufficio del turismo per raccogliere i riferimenti di alcune chambres d’hotes (i ns. B&b) dove dormire. Optiamo per quella dei simpaticissimi M. E M.Me Girault, (6,Clos de la Gabillière – Amboise - € 70 camera per 4 con colazione – tra l’altro speciale! – inclusa).

Cena in un ristorante tipico lungo il viale proprio sotto al castello (L’EPICERIE, menu a € 20/persona – antipasto, secondo, dolce –Giudizio: buono).

27 APRILE: visita alla cittadina di Amboise e partenza direzione Azay-le-Rideau. Visita al castello di CHENONCEAU (con ingresso a € 9,50). Interessantissima la visita alle cucine del castello dove è possibile farsi un’idea di come erano organizzate, con il reparto macelleria, il forno, il vario pentolame, la dispensa... Tappa all’ufficio del Turismo della città di Tours (caotica e dispersiva) per cercare una nuova chambre d’hotes. In realtà in città le chambres d’hotes erano davvero poche (molti gli hotel) e tra l’altro già complete per quella sera. Decidiamo così di inoltrarci nuovamente nelle campagne attorno a Tours fino a quando raggiungiamo il paesino di Lignières de Touraine (a circa 7 km da Azay-le -Rideau) e ci imbattiamo nella casa di M.Me Duveau (http://duveauchardon.Free.Fr) (molte chambre d’hotes sono segnalate lungo la strada da appositi cartelli). Per la prima sera ci affitta una cosiddetta “suite”, ovvero un mini appartamento con due stanze separate più un bagno (€ 72 in 4 – colazione inclusa). Consiglio davvero di soggiornare in chambre d’hotes, proprio per gustare fino in fondo la tipicità del luogo e per il sapore di quotidianità che si percepisce solo stando a contatto con la gente del posto Cena nel centro del paese di Azay (LA RIDELLOISE, € 17/persona – antipasto, secondo, dolce – Giudizio: non eccezionale).

28 APRILE: visita al gruppo di castelli di VILLANDRY (ingresso solo ai giardini € 5,50) – RIGNY-USSE’ (ingresso € 12, ma non siamo entrati...) e AZAY-LE-RIDEAU (ingresso con visita al castello+parco € 7,50).

Cena al paese di SAVONNIERES (LE SAPONAIRE, menu a € 16 - antipasto, secondo, dolce – Giudizio: non eccezionale).

Pernottamento da M.Me Duveau, in una camera da 4 più bagno (sempre € 72 in 4 - colazione inclusa).

29 APRILE: partenza per Milano ore 9.30...Arriviamo in serata a Milano stanchi morti ma con la soddisfazione di aver organizzato un viaggio bellissimo alla fine anche ad opinione dei ragazzi! Spese per il viaggio: Carburante: € 95 Caselli autostradali: € 108 + € 39.70 (A+R) tunnel Monte Bianco

  • 584 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social