Primavera a Parigi

Ciao a tutti i Turisti per caso! Dopo tanti buoni consigli ricevuti ci sembra il minimo contraccambiare con il racconto del nostro viaggio a Parigi dal 18 al 23 aprile. I posti e le cose da non perdere sono scritti ...

  • di robyrick7873
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Ciao a tutti i Turisti per caso! Dopo tanti buoni consigli ricevuti ci sembra il minimo contraccambiare con il racconto del nostro viaggio a Parigi dal 18 al 23 aprile.

I posti e le cose da non perdere sono scritti su tutte le guide del mondo, quindi ci limitiamo a qualche consiglio. Prima di tutto sfatiamo questi miti della scortesia dei parigini e del loro rifiuto di parlare inglese: è la seconda volta che andiamo a Parigi e anche questa volta abbiamo incontrato persone gentili e disponibili, che in 9 casi su 10 parlano inglese e nel decimo caso cercano di aiutarti in francese, linguaggio del corpo etc. Etc. Sinceramente crediamo che quello che li indispone sia la pretesa di essere sempre capiti parlando inglese, ma noi abbiamo sempre chiesto sorridendo “parlez vous anglais?” e sono stati tutti molto gentili. E dato che è la seconda volta che ci capita non credo che sia solo un caso... Noi siamo atterrati a Charles De Gaulle e da lì abbiamo preso il Roissybus (Euro 8,50 a persona) che ti scarica in Rue Scribe, dietro l’Opera. Il nostro albergo era il Lautrec Opera, tre stelle in Rue D’Amboise, traversa di Rue Richelieu che a sua volta è una traversa di Boulevard des Italiens (dalla fermata del Roissybus sono 10 minuti a piedi). La camera era discreta, peccato per la moquette che si trova in tanti alberghi ma che per due allergici alla polvere è un disastro, il bagno aveva un po’ i segni del tempo ma tutto sommato era pulito, quindi con un po’ di spirito di adattamento ci si poteva stare. La posizione dell’albergo è ottima, noi abbiamo girato spesso a piedi, la colazione è abbondante ed il personale della reception, oltre ad essere gentile, parla italiano. Non chiedete loro di consigliarvi un ristorante però, perché vi manderebbero in certi posti spennaturisti...Fortuna che hanno sempre i prezzi esposti fuori così ci siamo dati alla fuga senza neanche entrare! A due metri dall’albergo c’è la fermata di metro Richelieu – Drouot da cui passano due linee, poi la metro di Parigi è talmente efficiente che ti porta in qualunque punto della città in pochissimo tempo. Noi ci siamo fatti due conti e abbiamo visto che non ci conveniva, dovendo prendere la metro nove o dieci volte in sei giorni, prendere né la Paris Visite né la Carte Orange e abbiamo comprato il carnet da 10 biglietti a 10,90 €. Le altre due soluzioni vanno bene se si prende la metro molto spesso spesso, noi abbiamo preferito girare a piedi il più possibile, così si riesce a vedere e gustare molto di più di una città. Una cosa che abbiamo notato subito è il piacere che hanno i parigini di stare insieme, seduti ai tavolini dei mille caffè, a chiacchierare tra loro: poca gente (soprattutto se fai confronti con l’Italia) parla al cellulare, moltissimi parlano tra loro, e chi è seduto da solo spesso è immerso in un libro piuttosto che incollato ad un telefonino. Grazie agli ottimi trasporti pubblici il traffico è limitato, insomma girare a piedi è davvero piacevole.

Noi abbiamo visto più o meno le cose che vedono tutti, il Louvre, il Sacro Cuore, Montmartre, il bellissimo D’Orsay da cui non saremmo più usciti, ma anche alcune cose un po’ meno inflazionate che secondo noi valgono la visita: il Museo dell’Orangerie all’interno dei giardini delle Tuileries davanti a Place de la Concorde, piccolo ma con 8 delle ninfee di Monet al piano terra e tante altre belle cose al piano interrato, la chiesa di Saint-Etienne-du-Mont proprio accanto al Pantheon, gotica e rinascimentale insieme e molto luminosa, la Sainte Chapelle con le sue splendide vetrate e i giardini di Luxembourg vicino a Saint Sulpice, pieni di fiori e di gente che prende il sole, legge, mangia, porta a spasso i bimbi etc

  • 1133 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social