Parigi mordi e fuggi

Salve a tutti. Anche io, visto che ho utilizzato molto i racconti di viaggio degli altri TPC, ho deciso di lasciare il mio modesto contributo. Mi chiamo Jonatha, abito in provincia di Firenze e sono andato a Parigi con la ...

  • di jonatha
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Salve a tutti. Anche io, visto che ho utilizzato molto i racconti di viaggio degli altri TPC, ho deciso di lasciare il mio modesto contributo.

Mi chiamo Jonatha, abito in provincia di Firenze e sono andato a Parigi con la mia compagna Ilaria dal 15 al 18 Aprile.

Faccio una piccola premessa: ogni esperienza e opinione raccontata è personale. Dico questo perché quello che a me può sembrare bello, può essere brutto per un altro o viceversa. Prendete quindi, come ho fatto io, con le dovute precauzioni, tutti i giudizi categorici su qualsiasi cosa.

VOLO: abbiamo optato per un volo Ryanair da Bergamo per Beauvais (126€ in due A/R) preferendolo a uno Easyjet da Pisa per Orly soprattutto per gli orari favorevoli (partenza all’andata alle 8:30 e partenza al ritorno alle 22:30) visto i pochi giorni a disposizione. Dal punto di vista del costo è vero che con Ryanair, a fronte di un biglietto più economico, abbiamo dovuto mettere in conto il trasferimento fino a Bergamo (circa 80€ tra gasolio e autostrada), il parcheggio della macchina(48€ al coperto) e il trasferimento da Beauvais a Parigi e viceversa (13€ a tratta a persona), ma è altrettanto vero che con Easyjet saremmo partiti di sera tardi e quindi avremmo dovuto mettere in conto una notte in più. Capitolo a parte quello di Beauvais: è vero che è praticamente un capannone, che è a 70 km da Parigi e che forse gli autisti degli autobus di collegamento, in occasione del ritorno, partono prima del dovuto costringendo a usare il costosissimo taxi, ma è anche vero che, grazie al fatto che è un capannone, dieci minuti dopo l’atterraggio avevamo già il bagaglio (che vengono scaricati immediatamente) e i biglietti del bus per la città (la biglietteria è all’interno della sala dove si ritirano i bagagli). I 70 km vengono percorsi in poco più di un’ora e al ritorno basta avere l’accortezza di farsi trovare lì una mezz’ora prima del previsto. Noi siamo addirittura saliti su un bus destinato ai due voli precedenti il nostro. ALBERGO: soddisfatti da una precedente esperienza in Irlanda abbiamo optato per un Ibis perché, come anche qualcuno ha scritto nel Forum, eravamo convinti del fatto che una grande catena possa offrire uno standard qualitativo minimo (229€ tre notti esclusa colazione). Infatti non ci ha delusi: l’arredamento era assolutamente identico a quelli visti in Irlanda, unica differenza la stanza che era la metà (ma a Parigi sembra essere la norma).

Il nostro era a Montmartre: non è vicino al centro della città ma è a 50 metri dalla fermata della metropolitana (Linea 4). Lo abbiamo scelto anche grazie ai giudizi trovati su Venere e lo abbiamo prenotato sul sito diretto pagandolo poi sul posto.

MANGIARE: se vi dicono che mangiare e, soprattutto, bere a Parigi può essere costoso, vi hanno detto bene. Consigli per risparmiare sul mangiare possono essere: fast food (ci sono Mc e altri praticamente dovunque), baguette farcite a prezzi giusti nelle boulangerie e menu a prezzi fissi (i menu con i prezzi sono correttamente esposti fuori da tutti i locali). Per la cronaca noi abbiamo mangiato due volte presso ‘Leon de Bruxelles’ (ce ne sono una decina in città) specializzato in cozze. Non abbiamo avuto modo però di provare un ristorantino consigliatoci da una ragazza italiana che vive a Parigi da sei anni: ‘Le Relais de Venice’ in zona Porte Maillot. Pare sia specializzato in bistecca che servono con salsa al pepe.

Per quanto concerne l’acqua i prezzi sono pazzeschi quindi al ristorante vada per la caraffa gratuita mentre in giro compratela ai distributori della metro (1,5€ mezzo litro) oppure nei minimarket (tipo Monoprix, che sono in tutta la città) dove i prezzi sono simili a quelli dei nostri supermercati

  • 278 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social