Bici-vacanza in Corsica

Primo Giorno - Venerdi 6 Agosto 2004 Torino - Nizza-Bastia Km percorsi 12 circa Siamo in due: Concetta e Fabrizio e finalmente è ora, si parte!! Dopo che gli ultimi giorni, faticosissimi, di lavoro se ne sono andati, tra saluti ...

  • di Puppy
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Primo Giorno - Venerdi 6 Agosto 2004 Torino - Nizza-Bastia Km percorsi 12 circa Siamo in due: Concetta e Fabrizio e finalmente è ora, si parte!! Dopo che gli ultimi giorni, faticosissimi, di lavoro se ne sono andati, tra saluti di rito e anatemi di chi ancora restava, è iniziata questa nuova avventura, dimostratasi tale sin dalle prime battute con l’ormai solito viaggio-calvario in treno. Si parte con un treno da Torino Porta Nuova, si cambia a Ventimiglia e ci si trasferisce, “ferri” e bagagli su un altro treno: direzione Nizza. È da qui che ci imbarcheremo per Bastia, verso le 14, per un viaggio di circa 5 ore 5! È l’imbrunire e la vista delle prime luci dell’isola sembra avere lo stesso effetto che devono aver fatto le sirene ad Enea, perchè tutti i passeggeri si sono spostati a babordo, guidati da qualcosa di magico e misterioso, quasi mistico, ecco mistico! come una visione collettiva di qualcosa di soprannaturale, in grado di attirare l’attenzione di qualche centinaio di persone, annoiate dalla monotonia della traversata...La terraferma!! Giunti al porto, le operazioni di attracco e scarico fanno scomparire in una nuvola tutta la magia e, complice il calar delle tenebre, decidiamo di non fermarci e dopo aver dato una rapida occhiata alla mappa, inforchiamo i nostri cancelli e con le gambe ancora indurite dall’ozio, dirigiamo a testa bassa verso sud, percorrendo una strada extraurbana assolutamente pericolosa anche se, come spesso avremo modo di constatare nei giorni a venire, purtroppo l’unica disponibile...Da Bastia era comunque questo il campeggio più vicino (che si trova, per dovere di cronaca, a circa 12 Km).

Secondo giorno Sabato 7/8/04 Bastia - Ile Rousse km percorsi 80 e passa circa Il primo giorno si è rivelato subito più duro del previsto, un po’ per la distanza del campeggio dal resto del mondo ed un po’ per l’orario non proprio adatto alla sistemazione della tenda...Ma da oggi si inizia a fare sul serio, e cominciamo subito la prima delle lunghe pedalate che ci aspettano in questa vacanza. Si comincia naturalmente a salire la vetta del Col de Teghime che affrontiamo con grinta, considerando che è solo il primo giorno e siamo comunque riposati. In cima ci aspetta una vista spettacolare: da una parte si vede Bastia e dall’altra si vede il golfo di S. Florent ... Mare a destra e a sinistra. Subito dopo le foto di rito e dopo aver ripreso fiato affrontiamo la lunga discesa verso S. Florent dove facciamo pausa pranzo. E ancora ritorniamo a pedalare per affrontare il deserto des Agriates: da qui il mare si vede lontano e dobbiamo ringraziare le nuvole di passaggio che ci regalano un po’ d’ombra consentendoci di continuare senza troppo soffrire il caldo. Occhio a portarvi molta acqua perché qui la fanno pagare davvero cara: 2.50 € un bicchiere!!!!! Superato il deserto ci inseriamo in una strada molto trafficata, e ci illudiamo di essere quasi arrivati, mentre invece dobbiamo faticare ancora un bel po’. Finalmente arriviamo e montata la tenda si va a cenare in pieno centro.

Terzo giorno Domenica 8/8/04 Ile Rousse – Argentella – Galéria km percorsi 67 Percorso molto panoramico, ricco di saliscendi... molto ricco! Oggi abbiamo incontrato ben quattro coppie di cicloturisti, alcuni molto più carichi di noi (moka, chitarra, piumini, ecc.). Bella la lunga discesa verso Calvì. Spiagge incontrate: Argentella con sassi scuri e poco affollata, Galeria più piccola e relativamente più affollata, ma con un bel mare. Il campeggio Ideal Camping è molto squallido e lo sconsigliamo poiché non ha le docce illuminate...Se volete utilizzarle dopo le 6 del pomeriggio, dotatevi di torcia elettrica!!! Scherzi a parte Galèria è una località piuttosto fuori mano, un vero e proprio paesino tipico corso, con le sue casette trasandate, un solo negozio che vende di tutto, dalla baguette alle cartoline, ed i tipici locali in cui è possibile gustare alcune specialità culinarie dell’isola; da non perdere, a proposito, è il piatto con formaggio di capra e marmellata di fichi e noci...Provare per credere!! Quarto giorno Lunedì 9/8/04 Galéria – Porto Km percorsi 54.5 La tappa odierna prevedeva un kilometraggio non da primato, alla fine il contaKm segnerà 54.5 Km percorsi in 4 ore, ma una salita impegnativa di una dozzina di Km di sviluppo per un dislivello di quasi 500 mt ed una serie di strappetti sul finale sono serviti a rendere questa tappa divertente e molto movimentata

  • 2367 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social