Parigi: La Ville lumiere

1. giorno - Il nostro Viaggio inizia il 24 Luglio ’06 da Catania, dove con volo Windjet, partiamo alla volta di Parigi CDG. Per spostarci dall’Aeroporto al nostro Albergo sito nelle immediate vicinanze di Place de la Republique utilizziamo la ...

  • di Valeria e Ivan
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

1. giorno - Il nostro Viaggio inizia il 24 Luglio ’06 da Catania, dove con volo Windjet, partiamo alla volta di Parigi CDG. Per spostarci dall’Aeroporto al nostro Albergo sito nelle immediate vicinanze di Place de la Republique utilizziamo la Paris Visite acquistata tramite la nostra agenzia viaggi (5 gg. Per 5 zone € 47; se però volete risparmiare qualche euro conviene comprarla in una qualsiasi stazione della Metro parigina). In 40 minuti arriviamo in Albergo e subito dopo una rinfrescata ci mettiamo in marcia per ammirare le meraviglie offerte da una delle più belle Capitali del mondo, dirigendoci a Montmartre, prima con la metro e poi fin su con la funicolare (biglietto compreso nella Paris visite; da qui in avanti si utilizzerà il termine “compreso” per indicare che l’accesso rientra fra quelli contemplati nella paris visite). Visitiamo il Sacre Coeur, scattiamo parecchie foto al meraviglioso panorama offertoci, facciamo un giretto nelle tipiche stradine del quartiere e nella caratteristica Place du Tertre piazzetta dove tanti artisti vendono i loro quadri e fanno ritratti ai turisti.

Cominciamo la discesa dal quartiere verso il Moulin Rouge imbattendoci in un mulino un po’ meno famoso ma altrettanto bello da vedere in Rue Lepic :Moulin de la Galette; arrivati al più famoso Moulin Rouge e immortalato il momento, riprendiamo la metro e facciamo tappa prima al Palais Royal, dove è d’obbligo visitare gli splendidi giardini e poi a Place Vendome ed all’Opera.

Alle 21.30 andiamo alla torre Eiffel perché sappiamo che intorno alla 22.00 si assiste ad un fantastico spettacolo: la torre viene ulteriormente illuminata da migliaia di lucette bianche lampeggianti simili a tanti flash il cui effetto non si riesce a descrivere.

2. giorno – alle 11.00 partenza con la linea RER (compreso) alla volta di Versailles dove appena arrivati ci prende lo sconforto a causa della fila umana in attesa di ingresso incredibilmente lunga (per evitare di attendere parecchio tempo sotto il sole basta utilizzare qualche piccolo espediente:considerate che a pochi passi dalla cassa è situata una toilette che vi tornerà utile per rinfrescarvi e non solo!). Paghiamo € 13.50 a testa per la visita di tutti gli appartamenti reali e di un’audioguida( la visita completa richiede 4/5 ore) ; data un’occhiata veloce ai giardini a causa dei lavori in corso e delle fontane chiuse, facciamo ritorno a Parigi dirigendoci verso Notre Dame.

3. giorno - Alzati di buon mattino (per evitare la canicule:43°) ci indirizziamo alla Defense, il quartiere moderno di Parigi assolutamente da vedere( bastano 2 ore); poi torniamo in centro e visitiamo la Sante Chapelle (bellissima) e la congiergerie (conviene fare un biglietto unico di 9 € per risparmiare qualcosa).

Altra tappa obbligatoria è il Palais du Luxembourg sede del Senato, con i suoi rigogliosi giardini; attraversato il boschetto si arriva al Pantheon, alla Basilica di Saint Etienne e dopo una breve passeggiata alla Sorbonne assolutamente interdetta ai turisti. Fatto rientro in hotel per darsi una sistemata, torniamo a Montmartre che, di sera, è più bello che mai; qui peraltro ci sono tanti locali e creperie che consentono di cenare senza dover usare la carta di credito.

4. giorno – alle 9.00 prendiamo la metro direzione EuroDisney (compreso) ed arriviamo al parco dopo 45 minuti; il costo del biglietto per un solo parco è di 43 € a persona; EuroDisney è diviso in due grandi parchi:Disney Studios e EuroDisney Park- visitarli entrambi in un giorno è praticamente impossibile: propendiamo quindi per la visita di Disneyland Park a sua volta diviso in 4 aree: Adventurland; Fantasyland; Discoveryland; Frontierland; Considerata la nostra “veneranda” età (30 anni) e l’assenza di bambini al nostro seguito, ci siamo indirizzati verso le attrazioni ritenute più idonee per noi: Indiana Jones and the temple of Peril, Big thunder mountain, Phantom Manor, Space mountain (quest’ultima adrenalina pura!). Ovviamente essendo queste le attrazioni più belle, sono anche le più affollate_quest’ultimo inconveniente può essere risolto fornendosi di “fast pass”: vicino ad ognuna di queste attrazioni infatti vi sono delle macchinette che distribuiscono dei biglietti fast con su scritto l’orario in cui potrete tornare nell’attrazione senza rifare la fila. Trovata geniale, infatti consentono di non perdere tempo inutilmente nelle chilometriche code e, perché no, fare qualche giro in più

  • 193 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social