Incantevole Normandia e Bretagna, fai da te

Mercoledi 26 Luglio Partenza da Ciampino con volo Rianair dalla puntualità estrema. L’aeroporto di Beauvais si presenta all’insegna di una piazzola di sosta in mezzo alle campagne tanto è piccolo e spartano. Per noi la sua ubicazione va comunque bene ...

  • di matinale
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Mercoledi 26 Luglio Partenza da Ciampino con volo Rianair dalla puntualità estrema. L’aeroporto di Beauvais si presenta all’insegna di una piazzola di sosta in mezzo alle campagne tanto è piccolo e spartano. Per noi la sua ubicazione va comunque bene perchè riusciamo a metterci subito per strada diretti a Rouen. Abbiamo noleggiato una vettura alla Hertz dopo averla prenotata e parzialmente pagata on-line: dico parzialmente perché allo sportello vogliono per forza rifiliarti una aggiuntiva polizza contro eventuali danni non coperti dalle polizze di base (vandalismo e varie). Ci dirigiamo verso Rouen, la temperatura sfiora i 46°, l’asfalto sembra sciogliersi. Troviamo con una certa facilità, senza prenotare, l’Etap Hotel che ci eravamo proposti di raggiungere; in effetti la loro dislocazione li rende facilmente raggiungibili dal momento che si trovano agli svincoli autostradali o comunque nei pressi delle strade di grande comunicazione. Hanno camere piuttosto impersonali, prive di qualsiaisi romanticismo se ciò vi può interessare, ma abbastanza funzionali “per chi morde e fugge”, la colazione poi è abbondante.

Giulia ed io decidiamo di fare un giretto per la città; ma come per tutte le cittadine da una certa latitudine in su e da una certa ora, ci ritroviamo quasi solitari per le strade e le piazze in compagnia di qualche altro turista; un violentissimo temporale si scatena con lampi e tuoni da far tremare i polsi. Ci rifugiamo nella cattedrale di Notre-Dame che in estate è aperta fino alle 22.00. La ammiriamo davvero al lume di candela ed al chiarore dei lampi, tutto è molto suggestivo e finanche spettrale.

Giovedi 27 Luglio La mattina la trascorriamo di nuovo per le strade di Rouen per una visita più approfondità e con condizioni meteo nettamente più favorevoli. Attenzione: non fatevi scrupoli nell’apporre il ticket del parcheggio sulla vostra auto (dal momento che tutti i parcheggi sono a pagamento). I verbali fioccano! In tarda mattinata ci dirigiamo alla volta della costa normanna ed in particolare nelle deliziosa Dieppe dove facciamo un primo assaggio delle spiagge atlantiche e cominciano a delinearsi le famose falesie normanne.

Poi proseguiamo per Fecamp, ma un altro violentissimo temporale inibisce una nostra visita approfondita di questa altra cittadina di mare. Pertanto ce la giriamo in macchina e puntiamo la prua verso Etretat. Qui le condizioni meteo sono decisamente migliori, fa caldo. LA cittadina è meravigliosa, tutta concentrata nella sua vallata tra le due alte falesie a picco sull’oceano. Meritano una escursione lungo i sentieri piuttosto battuti in estate; dal ciglio di queste falesie si hanno scorci di panorama incredibili, si domina con la visuale quel braccio di oceano che si perde a vista d’occhio. Poi ci sono dei rumorosissimi gabbiani che rendono l’atmosfera particolarmente surreale. Con la bassa marea, che ricordo essere semidiurna per cui si hanno due basse e due alte maree ben due volte al giorno, è possibile passare attraverso un anfratto scavato nella roccia e raggiungere una deliziosissima insenatura con alle spalle le altissime falesie bianche con le sue arcate e guglie naturali. Grazie alla latitudine qui il sole tramonta davvero tardi per cui si ha luce per girare a iosa. Troviamo alloggio in una deliziosa chambre d’hote per soli 38 euro.

Venerdi 28 Luglio L’indomani ci dirigiamo verso ovest ancora, passando per Le Havre velocemente visto che la città ha sola la sua importanza a livello portuale ma per il resto, secondo noi, non merita una sosta. Passiamo sul pont de Normandie spettacolare anche se caruccio (5 euro). Da qui approdiamo direttamente alla magnifica Honfleur che segnaliamo caldamente. È una cittadina splendida intorno al suo porticciolo turistico sulla Senna con gli alberi delle barche che si stagliano lungo le case tipiche che tanto hanno impressionato gli impressionisti (Matisse in testa)

  • 2391 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social