Normandia e Bretagna

Viaggio in Normandia e Bretagna di 10 giorni partendo da Torino per totali 5200 Km ed una spesa di 2100 € in 3 persone. I pasti del pranzo normalmente li abbiamo fatti al sacco o in self-service, la sera sempre ...

  • di laura_g
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Viaggio in Normandia e Bretagna di 10 giorni partendo da Torino per totali 5200 Km ed una spesa di 2100 € in 3 persone. I pasti del pranzo normalmente li abbiamo fatti al sacco o in self-service, la sera sempre in ristorante. Con una buona cartina scala 1:250000 ed un buon navigatore è impossibile perdersi e si raggiunge qualsiasi località (anche le chambre d’hotes che spesso si trovano in mezzo alla campagna) e che noi abbiamo prenotato prima di partire..

19 GIUGNO 2006 – LUNEDI Partenza da Torino verso il Frejus, poi Lione e sempre in autostrada fino a Parigi quindi tangenziale e si prosegue fino a Rouen dove lasciamo l’autostrada e ci dirigiamo verso la zona della nostra chambre d’hotes prenotata dall’Italia “Chateau de Gsosfy” in mezzo al verde ed in aperta campagna. Cena a Totes nel ristorante “Auberge de Cignes” bel locale tipico dove mangiamo divinamente. (86.60 €).

20 GIUGNO 2006- MARTEDI Raggiungiamo Rouen dopo abbondante e ricca colazione e parcheggiamo in centro. Visitiamo la piazza dove fu arsa viva Giovanna d’Arco con il monumento a lei dedicato poi percorrendo le vie del centro la Torre dell’orologio ed infine la Cattedrale Notre-Dame . Di qui con il trenino che fa il giro della citta in circa un ora ci vediamo tutto il centro, la chiesa di St. Ouen, il Palais de Justice e Rue de Gros-Horloge. Da Rouen usciamo e prendiamo la Route des Abbayes (Da Rouen a Le Havre ). Splendidi panorami con abazzie e chiese lungo la Senna. Da Caudebec en caux ci dirigiamo verso la costa e andiamo ad Etretat dove facciamo sosta per vederci le famose scogliere a picco sull’oceano con i loro caratteristici archi naturali. Facciamo anche un’arrampicata per vederle dall’alto e poi proseguiamo per Fecamp e vedere le belle Falesie sulla costa atlantica e visitare il palazzo Benedictine dove facciamo anche un assaggio delle loro prelibatezze. Riprendiamo la via del ritorno alla nostra chambre d’hotes prenotata per tre notti. La cena la consumiamo al ristorante “Le vents des l’isle” (35 €) poi a nanna.

21 GIUGNO 2006- MERCOLEDI Con l’autostrada verso Le Havre raggiungiamo Honefleur attraverso il ponte di Normandia (spettacolare), qui sostiamo per vedere la chiesa di Santa Caterina tutta in legno con il campanile sistemato sulla casa del campanaro. Vediamo la Rue des Lingots, il porticciolo caratteristico. Raggiungiamo Deauville e ammiriamo le sue spiagge enormi anche per la bassa marea e ci fermiamo a passeggiare su di esse raccogliendo conchiglie. Pranzo in un self-service accanto ad un supermercato dove mangiamo molto bene e con spesa modesta. Proseguiamo lungo la costa fino ad Omaha Beach dove visitiamo il grandioso cimitero Americano. Ripartiamo per Caen dove vediamo la chiesa romanica St. Etienne e la Trinità, le 2 abazzie aux hommes e aux dames facendo una bella camminata per il centro. Quindi ripartiamo e facciamo il giro dei castelli del Calvados di 47 Km e vediamo quelli di Fontane Henry, di Creully e di Brecy e torniamo verso Rouen andando a cena a Cleres al ristorante “Auberge du Moulin” (58 €) poi l’ultima notte allo Chateau de Grosfy.

22 GIUGNO 2006- GIOVEDI Abbondante colazione e si parte con le valige per raggiungere Bayeux , vediamo la cattedrale ed il Musèe de la Reine Matilde con il celebre arazzo della regina Matilde, una tela di lino lunga 70 metri e con tutti dipinti dei fatti storici di Guglielmo il conquistatore che è stato possibile seguire muniti di un audiofono in italiano. Pranzo in una creperiè per assaggiare le crepes alla normanna con il calvados. Da Bayeux proseguiamo per Coutances dove è interessante la cattedrale degna di Notre Dame di Parigi che visitiamo. Quindi verso Mont S. Michel e a Dol de Bretagne dove cerchiamo la nuova chambre d’hotes denominata “La hirlais” che troviamo facilmente, scarichiamo i bagagli e andiamo a cena a Dol al ristorante “Auberge de la cour vert” dove ci gustiamo l’anatra alla griglia buonissima (50 €). In serata andiamo ancora a vedere e visitare Mont S. Michel in quanto qui il sole tramonta verso le 22,30. Ce la vediamo con calma senza fretta e con poca gente

  • 5066 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social