Cannes e Cagnes

02/04 giugno 2006 Le previsioni di traffico infinito sulle autostrade erano fin troppo veritiere.. Piu’ che al confine o in territorio francese, il caos si manifesta in Italia. E cosi’ impieghiamo piu’ di 5 ore per arrivare a Cannes. Il ...

  • di ALESSIA F.
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

02/04 giugno 2006 Le previsioni di traffico infinito sulle autostrade erano fin troppo veritiere.. Piu’ che al confine o in territorio francese, il caos si manifesta in Italia.

E cosi’ impieghiamo piu’ di 5 ore per arrivare a Cannes.

Il nostro hotel si chiama ‘‘Beau Sejour’’, gia’ il nome e’ tutto un programma, pero’ sembra che nessuno lo abbia mai sentito nominare e anche la strada dove si trova e’ un grosso mistero. Rue des fauvettes.

Dopo sbagli e giri a vuoto ci decidiamo a fermarci in un altro hotel per chiedere una mappa della citta’.

Gentilmente ci viene spiegata la sua posizione e fortunatamente si rivela molto carino. La strada dove si trova e’ piccola e in salita, ma in posizione strategica a pochi passi dal centro e con una piscinetta sopraelevata dalla quale si gode di una bella vista sul paese. Tutto intorno un bel giardino curato fa da cornice a questo rettangolino azzurro. I rumori del traffico arrivano smorzati in lontananza in questa piccola oasi in piena citta’.

L’hotel sebbene sia piccolo dispone di un parcheggio coperto e di un centro benessere molto carino sullo stile egiziano, con statue di sfingi ed altro.

Il ristorante dove facciamo la colazione e’ sia all’interno, che in giardino e intorno alla piscina, sia in una specie di veranda, con tavoli bassi di legno intagliato e candele enormi un po’ da tutte le parti. L’angolo bar e’ carino e di stile.

La camera e’ pulita e accogliente, tutta in colori pastello ha una bella vista sul giardino e sulla piscina, la numero 307 se vi capitera’ di andarci.

Data l’ora ci rilassiamo un po’ in piscina e in serata prima del tramonto ci avviamo lungomare per restare fuori a cena.

L’aria sulla passeggiata e’ fresca e frizzante, ma il clima e’ ideale.

Un brulichio di macchine e gente lungo i bar e le creperie lungo la strada ti danno proprio l’idea di essere in una zona tanto turistica ed effettivamente se mi guardo intorno ci sono piu’ italiani che francesi.

Le luci del tramonto illuminano le decine e decine di barche attraccate al porto e i locali sono gia’ tutti accesi e presi d’assalto.

Scegliamo un ristorante (si chiama Babord et Tribord) tra quelli che espongono un menu’ un po’ piu’ accessibile, visto che a Cannes i prezzi sono da vips! Dopo la recente esperienza di Nizza, dove ti mettono il curry e il coriandolo nel pesce fresco e nella pasta ai frutti di mare, non me la sono sentita di ordinare pesce e cosi’ mi sono mangiata una buonissima insalata mista e una pizza margherita che per fortuna era una meraviglia.

Il mattino seguente a dispetto del cattivo tempo che doveva manifestarsi un po’ in tutta Europa, una bellissima giornata di sole con un cielo di smalto azzurrissimo solcato solo da poche sfilacciature di nuvole ci da il buongiorno.

Ci affacciamo al terrazzo per respirare un’aria che sa di piante e terra data dal verde intorno alla piscina sotto la rugiada di primo mattino.

Qualcosa di nero e strano si sta muovendo dentro la piscina.

Non potendo capire di che si tratta e notando un altro cliente che guarda curioso, veloci scendiamo giu’ a dare un’occhiata.

Le risate si sprecano quando vediamo che si tratta di una specie di macchinina che si muove sul fondo avanti ed indietro per filtrare e purificare l’acqua. Se questa non e’ organizzazione!! Dopo una buona colazione a base di soffici croissant al burro e the’ al caremello, si parte alla scoperta della citta’, con tappa al famoso palazzo che ospita il festival del cinema, con tutto intorno le grosse mattonelle dove sono impresse le impronte della mani di vips di tutto il mondo

  • 837 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social