1. Diario di Viaggio Italia: Vulcano la nera

    di , il 30/6/2009 19:14

    Ricordo che d'estate la meta preferita mia e degli amici erano le isole Eolie...Panarea, Filicudi, soprattutto Lipari, ma mai Vulcano.

    Vulcano era la sorella bruttina di gran bellezze come Stromboli e Salina, la snobbavamo sempre. Troppo vicina, roba da chi non pernotta fuori e poi puzzava. Eravamo in grado di capire subito chi veniva da Vulcano sul traghetto per il forte odore di zolfo. Così gli anni son passati e le mete vacanziere son cambiate; poi quasi per caso mi hanno proposto un'intera settimana a Vulcano. Non ...

  2. Guido Vernaglione
    , 3/7/2010 09:01
    Una settimana a Vulcano, dal 20 al 27 giugno... adeso, come sempre, Firenze... ho il mal d'isola... anch'io non davo 2 soldi a quello che invece si è rivelato uno spettacolo della Natura. La gita (rigorosamente senza guida) al cratere è indimenticabile, specie se sferzati dal vento che esalta i colori e gli odori. La spiaggia dell'Asino, poi, è magica: ho l'impressione che sia un coacervato di energie per la nascita di nuovi amori, futili o duraturi che siano, ma sempre intensi.
    Da tornarci quanto prima!
  3. det
    , 30/6/2009 19:14
    Ricordo che d'estate la meta preferita mia e degli amici erano le isole Eolie...Panarea, Filicudi, soprattutto Lipari, ma mai Vulcano.
    Vulcano era la sorella bruttina di gran bellezze come Stromboli e Salina, la snobbavamo sempre. Troppo vicina, roba da chi non pernotta fuori e poi puzzava. Eravamo in grado di capire subito chi veniva da Vulcano sul traghetto per il forte odore di zolfo. Così gli anni son passati e le mete vacanziere son cambiate; poi quasi per caso mi hanno proposto un'intera settimana a Vulcano. Non ...