1. Diario di Viaggio Mongolia: Bianca Mongolia

    di , il 16/7/2009 10:55

    Sulle pietre di Karakorum la storia si arrende e tace. Si ode solo il suono del corno

    Dal piccolo tempio buddista. Gli risponde un dio diverso, che ancora si immola sugli altari degli sciamani.

    Siamo arrivati qua, nell’antica capitale dell’impero di Gengish Khan.

    La nera follia cinese e la rabbia sovietica hanno distrutto quasi tutto, lasciando poche rovine nel deserto.

    E’ novembre ed il campo turistico è chiuso: per questo dormiremo nella gher, la tipica tenda dei nomadi mongoli.

    Nel nostro accampamento le gher sono bianche. Forse nel ...

  2. letiziax
    , 16/7/2009 10:55
    Sulle pietre di Karakorum la storia si arrende e tace. Si ode solo il suono del corno
    dal piccolo tempio buddista. Gli risponde un dio diverso, che ancora si immola sugli altari degli sciamani.
    Siamo arrivati qua, nell’antica capitale dell’impero di Gengish Khan.
    La nera follia cinese e la rabbia sovietica hanno distrutto quasi tutto, lasciando poche rovine nel deserto.
    E’ novembre ed il campo turistico è chiuso: per questo dormiremo nella gher, la tipica tenda dei nomadi mongoli.
    Nel nostro accampamento le gher sono bianche. Forse nel ...