1. Posta : Post@ di Turistipercaso Magazine: Solidarietà non per caso

    di , il 1/9/2009 00:15

    Ciao,siamo mamma,papà e bambino di 4anni,(chi scrive è la mamma)il primo novembre partiremo per una vacanza a Mauritius 15giorni e vorremmo unire l utile al dilettevole;mi spiego meglio:

    Stiamo cercando di sensibilizzare il bambino su certe cose molto importanti tipo:non sprecare il cibo,aiutare chi è più debole e chi ha meno di noi etc...e insieme a lui abbiamo pensato di fare una valigia piena di suoi vecchi giocattoli,vestiti e scarpine dismesse,che desidereremo portare direttamente la, lui sembra entusiasta sapere che queste cose aiuteranno"i bambini poveri"come li chiama lui.Il problema è:una volta arrivati a destinazione,troveremo qualche associazione che ritirerà questa "valigia"?O è una cosa impossibile da realizzare?Ci teniamo molto a questa cosa,voi che ne dite?é una pazzia?So che non è uno dei posti più poveri al mondo ma sarebbe solo l inizio...I nostri futuri viaggi cambierebbero itinerario ma con la costante della solidarietà,anche se solo in formato famiglia. Grazie mille, un abbraccio

  2. puzzle cc
    , 1/9/2009 00:15
    Ciao,siamo mamma,papà e bambino di 4anni,(chi scrive è la mamma)il primo novembre partiremo per una vacanza a Mauritius 15giorni e vorremmo unire l utile al dilettevole;mi spiego meglio:
    Stiamo cercando di sensibilizzare il bambino su certe cose molto importanti tipo:non sprecare il cibo,aiutare chi è più debole e chi ha meno di noi etc...e insieme a lui abbiamo pensato di fare una valigia piena di suoi vecchi giocattoli,vestiti e scarpine dismesse,che desidereremo portare direttamente la, lui sembra entusiasta sapere che queste cose aiuteranno"i bambini poveri"come li chiama lui.Il problema è:una volta arrivati a destinazione,troveremo qualche associazione che ritirerà questa "valigia"?O è una cosa impossibile da realizzare?Ci teniamo molto a questa cosa,voi che ne dite?é una pazzia?So che non è uno dei posti più poveri al mondo ma sarebbe solo l inizio...I nostri futuri viaggi cambierebbero itinerario ma con la costante della solidarietà,anche se solo in formato famiglia. Grazie mille, un abbraccio