1. Posta : (s)consiglio di viaggio: Egitto - Marsa Alam

    di , il 14/1/2010 10:28

    Mi sono, da poco, recata in Egitto e voglio raccontarvi quello che mi è successo (per l'ennesima volta!) al momento di rientrare in Italia in quanto ritengo che questa volta si siano spinti veramente troppo oltre!!!

    Premetto che sono una subacquea e viaggio con attrezzatura al seguito. A Marsa Alam in data 09/01/2010 volo BV617 Blue Panorama (compagnia con la quale non ho certamente un buon rapporto visto che mi ha dato problemi 4 volte su 5, e non solo per eccessi di peso!!!),soltanto per avere obbiettato per una richiesta troppo esosa di supplemento bagaglio, mi sono vista ritirare il visto, la carta d'imbarco e il mio bagaglio (già sul nastro trasportatore del check-in) è stato buttato in un angolo...non solo! Ho dovuto insistere per farmi rilasciare regolare ricevuta!!! Ironia della sorte...l'addetto al controllo bagagli (di nazionalità Egiziana) mi ha accusato di avere comprato troppi oggetti nel loro paese (cosa per altro non vera) asserendo che poteva essere la causa dell'aumento del peso rispetto alla partenza. Invece di incentivare l'economia nel loro paese invitano a non fare acquisti???!!!

    Preciso che, una settimana prima, al momento della partenza dall'Italia non mi era stata fatta alcuna obiezione riferita al peso del bagaglio.

    Poco dopo ho appreso che a tutti i passeggeri era stato contestato un sovrappeso (pagato a caro prezzo) ma che a nessuno era stata rilasciata ricevuta. Non sò perchè (anzi, forse lo sò molto bene!!!) certe situazioni incresciose mi sono sempre capitate a Marsa Alam e con la compagnia Blue Panorama!!! Io mi reco in Egitto almeno un paio di volte all'anno e con altre compagnie e altri aeroporti non mi è mai stato contestato nulla (notasi che Eurofly, ormai da un paio di anni ha aumentato la franchigia bagaglio per il medio raggio a 20 Kg. + 5 kg. Per bagaglio a mano!!!). Tutto ciò non incentiva (in um momento di crisi come questo) certamente il turismo in Egitto (ma anche altri paesi!!!) in particolare il turismo sportivo!!! (quindi sano).

    Non sarebbe opportuno che le compagnie aeree stabilissero un forfait ragionevole (tipo 50 Euro per max 30kg. Andata/ ritorno) per l'attrezzatura sportiva, facendola viaggiare extrabagalio??? Sono sicura che tutti i sub, e gli sportivi in genere, sarebbero ben felici di pagare questa cifra potendo, così, viaggiare tranquillamente.

    Concludendo: tornerò sicuramente in Egitto ma sconsiglio tutti coloro che vi si recano, ed in particolare a chi ha attrezzatura sportiva al seguito, di usufruire dei servizi (o disservizi???) della Blue Panorama anche a costo di cambiare albergo, destinazione o aeroporto!!!

    Un salutone

    Enny

  2. enny
    , 14/1/2010 10:28
    Mi sono, da poco, recata in Egitto e voglio raccontarvi quello che mi è successo (per l'ennesima volta!) al momento di rientrare in Italia in quanto ritengo che questa volta si siano spinti veramente troppo oltre!!!
    Premetto che sono una subacquea e viaggio con attrezzatura al seguito. A Marsa Alam in data 09/01/2010 volo BV617 Blue Panorama (compagnia con la quale non ho certamente un buon rapporto visto che mi ha dato problemi 4 volte su 5, e non solo per eccessi di peso!!!),soltanto per avere obbiettato per una richiesta troppo esosa di supplemento bagaglio, mi sono vista ritirare il visto, la carta d'imbarco e il mio bagaglio (già sul nastro trasportatore del check-in) è stato buttato in un angolo...non solo! Ho dovuto insistere per farmi rilasciare regolare ricevuta!!! Ironia della sorte...l'addetto al controllo bagagli (di nazionalità Egiziana) mi ha accusato di avere comprato troppi oggetti nel loro paese (cosa per altro non vera) asserendo che poteva essere la causa dell'aumento del peso rispetto alla partenza. Invece di incentivare l'economia nel loro paese invitano a non fare acquisti???!!!
    Preciso che, una settimana prima, al momento della partenza dall'Italia non mi era stata fatta alcuna obiezione riferita al peso del bagaglio.
    Poco dopo ho appreso che a tutti i passeggeri era stato contestato un sovrappeso (pagato a caro prezzo) ma che a nessuno era stata rilasciata ricevuta. Non sò perchè (anzi, forse lo sò molto bene!!!) certe situazioni incresciose mi sono sempre capitate a Marsa Alam e con la compagnia Blue Panorama!!! Io mi reco in Egitto almeno un paio di volte all'anno e con altre compagnie e altri aeroporti non mi è mai stato contestato nulla (notasi che Eurofly, ormai da un paio di anni ha aumentato la franchigia bagaglio per il medio raggio a 20 Kg. + 5 kg. Per bagaglio a mano!!!). Tutto ciò non incentiva (in um momento di crisi come questo) certamente il turismo in Egitto (ma anche altri paesi!!!) in particolare il turismo sportivo!!! (quindi sano).
    Non sarebbe opportuno che le compagnie aeree stabilissero un forfait ragionevole (tipo 50 Euro per max 30kg. Andata/ ritorno) per l'attrezzatura sportiva, facendola viaggiare extrabagalio??? Sono sicura che tutti i sub, e gli sportivi in genere, sarebbero ben felici di pagare questa cifra potendo, così, viaggiare tranquillamente.
    Concludendo: tornerò sicuramente in Egitto ma sconsiglio tutti coloro che vi si recano, ed in particolare a chi ha attrezzatura sportiva al seguito, di usufruire dei servizi (o disservizi???) della Blue Panorama anche a costo di cambiare albergo, destinazione o aeroporto!!!
    Un salutone
    enny