1. Posta : Chi produce i vostri programmi?

    di , il 15/2/2010 13:51

    Ho appena letto una e-mail su chi vi finanzia i v.s. Viaggi e ho percepito la vaga sensazione che alcuni pensino che voi fate questi viaggi a spese della RAI. Io erroneamente, forse, ho la convinzione che voi non fate altro che produrre il V.s. Programma a V.s. Rischio d'impresa e in seguito venderlo alla televisione che potrebbe in tal caso essere la stessa rai, ma per necessità anche il nemico.

    Ditemi se sbaglio!?

    Voglio esprimere anch'io i complimenti x la puntata sulla spagna con intervista alla duchessa rossa.

    Il mio suggerimento è di avere la possibilità di leggere integralmente l'intervista approndendo ancor di più il concetto di oscurantismo mediovale ancora in atto espresso da patrizio al termine della puntata.

    Nella definizione di "oscurantismo mediovale" avete colto nel vero segno di introspezione culturale dei paesi che voi visitate perchè resta una materia strettamente legata alla spagna, ma fondamentalmente universale, quindi senza barriere culturali e di bandiera.

    Grazie a voi mi avete convinto a fare un viaggio in spagna e precisamente a cordoba, se ci riesco.

    V.s. Luigi

  2. Luigi Achilli
    , 15/2/2010 13:51
    Ho appena letto una e-mail su chi vi finanzia i v.s. Viaggi e ho percepito la vaga sensazione che alcuni pensino che voi fate questi viaggi a spese della RAI. Io erroneamente, forse, ho la convinzione che voi non fate altro che produrre il V.s. Programma a V.s. Rischio d'impresa e in seguito venderlo alla televisione che potrebbe in tal caso essere la stessa rai, ma per necessità anche il nemico.
    ditemi se sbaglio!?
    voglio esprimere anch'io i complimenti x la puntata sulla spagna con intervista alla duchessa rossa.
    il mio suggerimento è di avere la possibilità di leggere integralmente l'intervista approndendo ancor di più il concetto di oscurantismo mediovale ancora in atto espresso da patrizio al termine della puntata.
    nella definizione di "oscurantismo mediovale" avete colto nel vero segno di introspezione culturale dei paesi che voi visitate perchè resta una materia strettamente legata alla spagna, ma fondamentalmente universale, quindi senza barriere culturali e di bandiera.
    grazie a voi mi avete convinto a fare un viaggio in spagna e precisamente a cordoba, se ci riesco.
    V.s. Luigi