1. Posta : Risposta di Reno Ammendolea

    di , il 15/2/2010 13:51

    Cari roversyusy

    aderisco volentieri all'invito di trasferire sul forum le note (di cui mi scuso per la lunghezza) da me inviate su colombo e la scoperta. Un attento navigatore nota sorpreso come mai "il caso colombo non sia esploso prima".

    cara syusy ben venga rispetto agli "studi serissimi poco divulgati", la vostra maggior "presa sul pubblico". Sbarazzina, semiseria, fintatonta ma intelligente. Può essere infatti una porta, a vostra conferma, attraverso cui molti passano-passiamo verso una migliore consapevolezza. Realtà verità e storia possono diventare finzione, e viceversa senza colpo ferire, con grande sproporzione tra i momenti faticosi di acquisizione di ciascuno, e il momento di grande suggestione del rituale collettivo davanti al teletotem. La tv svolge un ruolo societario virtuale ma potentissimo. Dall'attrazione emulativa del coetaneo al senso genitoriale. Ammonisce, autorizza, vieta, solleva paure, inculca modelli. Oppure semplicemente non dice. Se per sua natura è onnipresente onnivedente onnivora totalizzante anche crudele e poi coccodrilla, ciò che non dice non esiste. Il vostro occhiello, perfetto: la tv ha scoperto l'america.

    Reno ammendolea

  2. Reno Ammendolea
    , 15/2/2010 13:51
    Cari roversyusy
    aderisco volentieri all'invito di trasferire sul forum le note (di cui mi scuso per la lunghezza) da me inviate su colombo e la scoperta. Un attento navigatore nota sorpreso come mai "il caso colombo non sia esploso prima".
    cara syusy ben venga rispetto agli "studi serissimi poco divulgati", la vostra maggior "presa sul pubblico". Sbarazzina, semiseria, fintatonta ma intelligente. Può essere infatti una porta, a vostra conferma, attraverso cui molti passano-passiamo verso una migliore consapevolezza. Realtà verità e storia possono diventare finzione, e viceversa senza colpo ferire, con grande sproporzione tra i momenti faticosi di acquisizione di ciascuno, e il momento di grande suggestione del rituale collettivo davanti al teletotem. La tv svolge un ruolo societario virtuale ma potentissimo. Dall'attrazione emulativa del coetaneo al senso genitoriale. Ammonisce, autorizza, vieta, solleva paure, inculca modelli. Oppure semplicemente non dice. Se per sua natura è onnipresente onnivedente onnivora totalizzante anche crudele e poi coccodrilla, ciò che non dice non esiste. Il vostro occhiello, perfetto: la tv ha scoperto l'america.
    reno ammendolea