1. Posta : Adozioni a distanza

    di , il 15/2/2010 13:52

    Ho visto ieri sera la puntata su Katmandu. Sono un assiduo spettatore di Tpc anche se non è facile capire la programmazione che la Rai Vi riserva. A parte l'essere rimasto abbagliato da Katmandu e dispiaciuto (per una volta) di non avere trent'anni in più ed averla visitata molto tempo fa, ha suscitato in me interesse la scuola con bambini adottati a distanza. E' un po' di tempo che sto dietro a questo argomento ma non mi decido mai perchè tra le varie associazioni vorrei intraprendere questa iniziativa sapendo di dare davvero un aiuto (se pur piccolo) a qualche bambino e non all'associazione! Dato che per quanto mi riguarda Voi due siete assolutamente garanti della bontà dell'iniziativa, volevo sapere se esiste un modo per mettersi in contatto con quella scuola ed adottare un bambino a distanza. Non nego un secondo fine, ovvero quello di stabilire un filo con Katmandu, a cui potrebbe forse seguire una visita, se non altro per vedere di persona il mio bambino. Non che mi manchi la vicinanza di un frugoletto, ho già due bambine di quattro ed un anno,ma ho sempre visto l'adozione a distanza come un modo serio per aiutare le persone a vivere e crescere nel loro mondo. Grazie per la risposta che vorrete darmi e mi raccomando, continuate a girare il mondo. Riccardo.

  2. Riccardo Fedi
    , 15/2/2010 13:52
    Ho visto ieri sera la puntata su Katmandu. Sono un assiduo spettatore di Tpc anche se non è facile capire la programmazione che la Rai Vi riserva. A parte l'essere rimasto abbagliato da Katmandu e dispiaciuto (per una volta) di non avere trent'anni in più ed averla visitata molto tempo fa, ha suscitato in me interesse la scuola con bambini adottati a distanza. E' un po' di tempo che sto dietro a questo argomento ma non mi decido mai perchè tra le varie associazioni vorrei intraprendere questa iniziativa sapendo di dare davvero un aiuto (se pur piccolo) a qualche bambino e non all'associazione! Dato che per quanto mi riguarda Voi due siete assolutamente garanti della bontà dell'iniziativa, volevo sapere se esiste un modo per mettersi in contatto con quella scuola ed adottare un bambino a distanza. Non nego un secondo fine, ovvero quello di stabilire un filo con Katmandu, a cui potrebbe forse seguire una visita, se non altro per vedere di persona il mio bambino. Non che mi manchi la vicinanza di un frugoletto, ho già due bambine di quattro ed un anno,ma ho sempre visto l'adozione a distanza come un modo serio per aiutare le persone a vivere e crescere nel loro mondo. Grazie per la risposta che vorrete darmi e mi raccomando, continuate a girare il mondo. Riccardo.