1. Posta : Turismo e non solo

    di , il 15/2/2010 13:53

    Cari Susy e Patrizio,

    Sono Andrea, amante dei viaggi , seguo sempre con interesse ed un po’ di invidia i vostri programmi e devo dire che oltre che istruttivi, “sognatori” sono anche semplici e divertenti.

    A questo punto vi racconto il perché della mia lettera. Sono laureato in Scienze della Produzione Animale, ma vorrei sfuggire dalle multinazionali per ritagliarmi un mondo fatto da me. Vorrei collaborare con Associazioni per lo sviluppo del sud del mondo ( Celim, Avsi, Cesvi, Fao…), ma vorrei poter dare il mio contributo anche portando d’attualità quelli che sono i problemi socio-economici legati alla zootecnia e all’agricoltura nei Paesi in via di Sviluppo. Da amante dei viaggi, o meglio delle culture diverse sparse per il mondo, vorrei unire l’utile al dilettevole, creando un progetto, dove l’aspetto turistico toccasse anche i problemi legati al territorio, aiutando sul campo e nel loro ambiente gli abitanti di queste zone, portando perciò a conoscenza le loro difficoltà e i loro bisogni, cercando di spiegare come si possa attuare un progetto zootecnico diverso dagli standard dei paesi ricchi. Insomma un progetto “documentaristico” con uno scopo umanitario ( stile Overland e l’Unicef)

    Non voglio adesso dilungarmi oltre, ma se foste interessati a saperne di più sul mio progetto o a darmi una mano ( non economica) potete contattarmi al mio indirizzo e-mail: andreacefis@inwind.it

    Vi ringrazio anticipatamente

    Andrea

  2. Andrea Cefis
    , 15/2/2010 13:53
    Cari Susy e Patrizio,
    sono Andrea, amante dei viaggi , seguo sempre con interesse ed un po’ di invidia i vostri programmi e devo dire che oltre che istruttivi, “sognatori” sono anche semplici e divertenti.
    A questo punto vi racconto il perché della mia lettera. Sono laureato in Scienze della Produzione Animale, ma vorrei sfuggire dalle multinazionali per ritagliarmi un mondo fatto da me. Vorrei collaborare con Associazioni per lo sviluppo del sud del mondo ( Celim, Avsi, Cesvi, Fao…), ma vorrei poter dare il mio contributo anche portando d’attualità quelli che sono i problemi socio-economici legati alla zootecnia e all’agricoltura nei Paesi in via di Sviluppo. Da amante dei viaggi, o meglio delle culture diverse sparse per il mondo, vorrei unire l’utile al dilettevole, creando un progetto, dove l’aspetto turistico toccasse anche i problemi legati al territorio, aiutando sul campo e nel loro ambiente gli abitanti di queste zone, portando perciò a conoscenza le loro difficoltà e i loro bisogni, cercando di spiegare come si possa attuare un progetto zootecnico diverso dagli standard dei paesi ricchi. Insomma un progetto “documentaristico” con uno scopo umanitario ( stile Overland e l’Unicef)
    Non voglio adesso dilungarmi oltre, ma se foste interessati a saperne di più sul mio progetto o a darmi una mano ( non economica) potete contattarmi al mio indirizzo e-mail: andreacefis@inwind.it
    Vi ringrazio anticipatamente
    Andrea