1. Posta : Fondazione parada

    di , il 15/2/2010 13:54

    Carissimi Susy e Patrizio, mi chiamo Giulia e vorrei farvi una proposta per un itinerario di viaggio con scopi sociali. Non so se conoscete la fondazione Parada, si occupa dei ragazzi di strada di Bucarest che vivono nel degrado più assoluto. Un clown francese, Miloud Oukili(personaggio che vi piacerebbe moltissimo) un giorno, vedendo la loro condizione disagiata, si è fermato con loro e ormai da dieci anni cerca di ricostruigli una dignità e donargli un futuro.

    Fanno delle tourné in Italia e Francia per raccogliere fondi, è una realtà concosciuta ed apprezzata, tanto che miloud ha ricevuto diversi riconoscimenti (ultimo quello dell'unicef). Anche quest'anno hanno fatto tappa nella mia città (Novara), e anche quest'anno, con alcuni amici, abbiamo fatto i loro supporter. Se volete delle informazioni più dettagliate le potrete trovare sul sito www.coopi.org cliccando sul progetto "un naso rosso contro l'indifferenza". Magari mentre penserete al prossimo viaggio prenderete in considerazione un documentario sulla vita sotto ai tombini dei ragazzi di bucarest, anche se mi rendo conto che potrebbe non avere un grande audience. Vi ringrazio per i sogni che ci regalate sempre e mi scuso per il lungo messaggio.

    Giulia

  2. Giulia Rognoni
    , 15/2/2010 13:54
    Carissimi Susy e Patrizio, mi chiamo Giulia e vorrei farvi una proposta per un itinerario di viaggio con scopi sociali. Non so se conoscete la fondazione Parada, si occupa dei ragazzi di strada di Bucarest che vivono nel degrado più assoluto. Un clown francese, Miloud Oukili(personaggio che vi piacerebbe moltissimo) un giorno, vedendo la loro condizione disagiata, si è fermato con loro e ormai da dieci anni cerca di ricostruigli una dignità e donargli un futuro.
    Fanno delle tourné in Italia e Francia per raccogliere fondi, è una realtà concosciuta ed apprezzata, tanto che miloud ha ricevuto diversi riconoscimenti (ultimo quello dell'unicef). Anche quest'anno hanno fatto tappa nella mia città (Novara), e anche quest'anno, con alcuni amici, abbiamo fatto i loro supporter. Se volete delle informazioni più dettagliate le potrete trovare sul sito www.coopi.org cliccando sul progetto "un naso rosso contro l'indifferenza". Magari mentre penserete al prossimo viaggio prenderete in considerazione un documentario sulla vita sotto ai tombini dei ragazzi di bucarest, anche se mi rendo conto che potrebbe non avere un grande audience. Vi ringrazio per i sogni che ci regalate sempre e mi scuso per il lungo messaggio.
    Giulia