1. Posta : Maremoto in Asia (Sta arrivando una nuova onda gigantesca)

    di , il 15/2/2010 13:57

    Sta arrivando una nuova onda gigantesca

    E' quella sollevata dalla incomprensione e dall'ignoranza, dal panico e dalla paura ingiustificate.

    E' un'onda gigantesca, di proporzioni mai viste, e che si abbatterà non solo sui luoghi già colpiti ma anche su quelli ancora intatti.

    Pare sia ovvio, pare sia scontato, pare sia inutile dover dire che lo tsunami non ha colpito paesi interi ma determinate aree degli stessi

    Pare ovvio, pare scontato, pare inutile dover dire che le aree non interessate dal fenomeno sono in perfette condizioni e sono in grado di

    Supportare il normale traffico turistico di sempre.

    Ci sono invece aree (turistiche) lontane migliaia di chilometri dai tristi avvenimenti che conosciamo e che pagheranno le conseguenze in modo analogo e ancor più beffardo dei luoghi realmente colpiti.

    Aiutatemi voi, per favore, a trovare le parole giuste per poter spiegare agli esercizi commerciali impegnati nel turismo del nord della Thailandia che nei prossimi mesi (ho detto mesi) avranno un flusso di visitatori molto più ridotto rispetto alla norma perchè tre giorni fa c'è stato lo tsunami.

    Aiutatemi voi, per favore, a capire perchè molti viaggiatori ci stanno cancellando tours in tutte le aree della Thailandia con partenze nei mesi di

    Febbraio, marzo e aprile.

    Nelle agenzie viaggi i clienti stanno cancellando viaggi per il Kenia e per il nord dell'India, per il Borneo e per Bali.

    Perché??

    L'onda creata dai fenomeni naturali ha seminato il terrore e la morte per cento metri oltre la linea di costa, fermandosi contro il primo monticello. L'onda artificiale creata dall'essere vivente più intelligente della terra sta invece valicando le montagne e si sta spargendo a macchia d'olio su una superficie 100 volte maggiore dell'oceano indiano, portando miseria e fame, in maniera meno vistosa ma più subdola dell'altra.

    Poi mi dicono che in Italia si dona 1 euro con il telefonino

    Scusate lo sfogo

    Easy!

    ---------------------------------------------------------------

    Questa riflessione è arrivata sul newsgroup it.hobby.viaggi ed io ve la ri-posto per conoscenza, e nella speranza che possiate in qualche modo renderla piu' "visibile".

    Tral l'altro lo scrivente (Easy) è una vostra conoscenza, dato che via ha accompagnato in Thailandia... Ricordate Carlo Collina?

    Alberto

  2. Alberto Sordi
    , 15/2/2010 13:57
    Sta arrivando una nuova onda gigantesca
    E' quella sollevata dalla incomprensione e dall'ignoranza, dal panico e dalla paura ingiustificate.
    E' un'onda gigantesca, di proporzioni mai viste, e che si abbatterà non solo sui luoghi già colpiti ma anche su quelli ancora intatti.
    Pare sia ovvio, pare sia scontato, pare sia inutile dover dire che lo tsunami non ha colpito paesi interi ma determinate aree degli stessi
    Pare ovvio, pare scontato, pare inutile dover dire che le aree non interessate dal fenomeno sono in perfette condizioni e sono in grado di
    supportare il normale traffico turistico di sempre.
    Ci sono invece aree (turistiche) lontane migliaia di chilometri dai tristi avvenimenti che conosciamo e che pagheranno le conseguenze in modo analogo e ancor più beffardo dei luoghi realmente colpiti.
    Aiutatemi voi, per favore, a trovare le parole giuste per poter spiegare agli esercizi commerciali impegnati nel turismo del nord della Thailandia che nei prossimi mesi (ho detto mesi) avranno un flusso di visitatori molto più ridotto rispetto alla norma perchè tre giorni fa c'è stato lo tsunami.
    Aiutatemi voi, per favore, a capire perchè molti viaggiatori ci stanno cancellando tours in tutte le aree della Thailandia con partenze nei mesi di
    febbraio, marzo e aprile.
    Nelle agenzie viaggi i clienti stanno cancellando viaggi per il Kenia e per il nord dell'India, per il Borneo e per Bali.
    Perché??
    L'onda creata dai fenomeni naturali ha seminato il terrore e la morte per cento metri oltre la linea di costa, fermandosi contro il primo monticello. L'onda artificiale creata dall'essere vivente più intelligente della terra sta invece valicando le montagne e si sta spargendo a macchia d'olio su una superficie 100 volte maggiore dell'oceano indiano, portando miseria e fame, in maniera meno vistosa ma più subdola dell'altra.
    Poi mi dicono che in Italia si dona 1 euro con il telefonino
    Scusate lo sfogo
    Easy!
    ---------------------------------------------------------------
    Questa riflessione è arrivata sul newsgroup it.hobby.viaggi ed io ve la ri-posto per conoscenza, e nella speranza che possiate in qualche modo renderla piu' "visibile".
    Tral l'altro lo scrivente (Easy) è una vostra conoscenza, dato che via ha accompagnato in Thailandia... Ricordate Carlo Collina?
    Alberto