1. Posta : Consiglio

    di , il 15/2/2010 13:59

    Forse qualcuno non sa che l'Africa rappresenta la culla dell'umanità, forse qualcuno non sa che se l'Africa è povera è perchè N O I ricchi occidentali l'abbiamo impoverita, forse qualcuno non sa che l'Africa è il Paese più ricco di risorse naturali dell'intero mondo, forse qualcuno no n sa che il nostro stile di vita rende gli altri poveri, forse qualcuno non sa che il 20% dell'umanità vive con l'80% delle risorse e forse qualcuno non sa che l'80% della popolazione mondiale vive con solo il 20% delle risorse mondiali, forse qualcuno non conosce il FMI o la BM o GATTS, allora per chi sa ridimensioni il proprio stile di vita, e poi parli di pozzi, ma più che altro parli di S O L I D A R I E T A', per chi non sa per favore s'informi, ricerchi nella povertà più che la sollevazione della propria coscienza attraverso la cosiddetta "beneficenza" fine a sè stessa, sterile arida (altro che pozzi) e priva d'umanità, l'obiettivo più edificante della propria vita, cioè quello di vivere da povero, come un povero con i poveri.

  2. jumbo
    , 15/2/2010 13:59
    Forse qualcuno non sa che l'Africa rappresenta la culla dell'umanità, forse qualcuno non sa che se l'Africa è povera è perchè N O I ricchi occidentali l'abbiamo impoverita, forse qualcuno non sa che l'Africa è il Paese più ricco di risorse naturali dell'intero mondo, forse qualcuno no n sa che il nostro stile di vita rende gli altri poveri, forse qualcuno non sa che il 20% dell'umanità vive con l'80% delle risorse e forse qualcuno non sa che l'80% della popolazione mondiale vive con solo il 20% delle risorse mondiali, forse qualcuno non conosce il FMI o la BM o GATTS, allora per chi sa ridimensioni il proprio stile di vita, e poi parli di pozzi, ma più che altro parli di S O L I D A R I E T A', per chi non sa per favore s'informi, ricerchi nella povertà più che la sollevazione della propria coscienza attraverso la cosiddetta "beneficenza" fine a sè stessa, sterile arida (altro che pozzi) e priva d'umanità, l'obiettivo più edificante della propria vita, cioè quello di vivere da povero, come un povero con i poveri.