1. Posta : Esperienza negativa in Vietnam

    di , il 15/2/2010 14:03

    Un saluto a tutti i "routard"! Un buon consiglio per caso? Non andate in Vietnam!!! Da poco rientrato da questa meta asiatica dopo aver già visitato la Cambogia prima e la Birmania dopo, la delusione ancora si fa sentire... Ormai da anni con la mia compagna di vita e di viaggio paola, sacrifichiamo l'estate lavorando per poi poter partire all'arrivo del freddo per un prezioso mese in giro per il mondo.Quest'anno, visto il paesaggio stupendo della Cambogia e memori del calore umano dei birmani, abbiamo deciso di proseguire il nostro girovagare in Asia forse un pò troppo ottimisti. In Vietnam la situazione è ben diversa, probabilmente come conseguenza di un afflusso turistico crescente. Se avevate in mente di andarci, preparatevi a sorprese continue... Contrattare il prezzo come a volte accade non basta, può capitare che il prezzo di un moto taxi (chiunque abbia un motorino) raddoppi durante il tragitto o che per due diventi per uno, nel dubbio meglio farsi scrivere il prezzo. Non fidatevi delle belle foto che tutte le agenzie di viaggi vi faranno vedere e mai decidere senza aver prima valutato diverse proposte. Viaggiare con gli "sleeping bus" dotati di cuccette più o meno comode può comprendere nel biglietto anche l'essere scaricati con gli zaini lungo la strada nel cuore della notte in attesa per ore di una coincidenza di cui nessuno vi aveva avvisato. Con il treno non va meglio, i tempi di percorrenza possono raggiungere le undici ore per 350 km e se non vi potete permettere di perdere un giorno viaggiando, allora fatelo di notte, consapevoli del fatto che se prenotate una cuccetta di "lusso", potreste comunque ritrovarvi nei vagoni della compagnia di stato del Vietnam, tanto vale adattarsi e risparmiare. Armati di molta pazienza raggiungete la stazione da dove volete partire e provate a comperare il biglietto da soli e quando dico soli non esagero... Checchè ne dica una delle più consultate guide oer il viaggiatore faidate, almeno a Saigon il citato sportello per i turisti non c'è più, se mai c'è stato. Ciliegina sulla torta... Pochi parlano inglese. L'alternativa è affidarsi ad un'agenzia che raddoppierà il prezzo. Insomma, meglio la Cambogia se vi piace far le foto, decisamente meglio la Birmania se i souvenir che volete portare a casa hanno un nome ed un sorriso... Ma se proprio avete deciso per il Vietnam, armatevi di pazienza, occhio al resto e... Buon viaggio!!

  2. ciarly53
    , 19/7/2011 09:13
    siamo appena tornati da una settimana trascorsa mikonos ed una a santorini :per chi sta per andarci raccomando di portarsi tanti euro, perche' i prezzi sono molto alti per tutto,occorre noleggiare un mezzo, il mare e' piu bello a mikonos, come paesini da visitare invece e' migliore santorini.dimenticavo di segnalare l'alta pericolosita' delle strade su ambedue isole.a chi adra' su queste belle isole greche auguro buona fortuna,e buon riposo.
  3. indiano
    , 15/2/2010 14:03
    Un saluto a tutti i "routard"! Un buon consiglio per caso? Non andate in Vietnam!!! Da poco rientrato da questa meta asiatica dopo aver già visitato la Cambogia prima e la Birmania dopo, la delusione ancora si fa sentire... Ormai da anni con la mia compagna di vita e di viaggio paola, sacrifichiamo l'estate lavorando per poi poter partire all'arrivo del freddo per un prezioso mese in giro per il mondo.Quest'anno, visto il paesaggio stupendo della Cambogia e memori del calore umano dei birmani, abbiamo deciso di proseguire il nostro girovagare in Asia forse un pò troppo ottimisti. In Vietnam la situazione è ben diversa, probabilmente come conseguenza di un afflusso turistico crescente. Se avevate in mente di andarci, preparatevi a sorprese continue... Contrattare il prezzo come a volte accade non basta, può capitare che il prezzo di un moto taxi (chiunque abbia un motorino) raddoppi durante il tragitto o che per due diventi per uno, nel dubbio meglio farsi scrivere il prezzo. Non fidatevi delle belle foto che tutte le agenzie di viaggi vi faranno vedere e mai decidere senza aver prima valutato diverse proposte. Viaggiare con gli "sleeping bus" dotati di cuccette più o meno comode può comprendere nel biglietto anche l'essere scaricati con gli zaini lungo la strada nel cuore della notte in attesa per ore di una coincidenza di cui nessuno vi aveva avvisato. Con il treno non va meglio, i tempi di percorrenza possono raggiungere le undici ore per 350 km e se non vi potete permettere di perdere un giorno viaggiando, allora fatelo di notte, consapevoli del fatto che se prenotate una cuccetta di "lusso", potreste comunque ritrovarvi nei vagoni della compagnia di stato del Vietnam, tanto vale adattarsi e risparmiare. Armati di molta pazienza raggiungete la stazione da dove volete partire e provate a comperare il biglietto da soli e quando dico soli non esagero... Checchè ne dica una delle più consultate guide oer il viaggiatore faidate, almeno a Saigon il citato sportello per i turisti non c'è più, se mai c'è stato. Ciliegina sulla torta... Pochi parlano inglese. L'alternativa è affidarsi ad un'agenzia che raddoppierà il prezzo. Insomma, meglio la Cambogia se vi piace far le foto, decisamente meglio la Birmania se i souvenir che volete portare a casa hanno un nome ed un sorriso... Ma se proprio avete deciso per il Vietnam, armatevi di pazienza, occhio al resto e... Buon viaggio!!