1. Siamo addoloratissimi per Samoa e Sumatra

    di , il 1/10/2009 13:20

    Ancora una volta la natura si è accanita contro paesi cari a tutti i turisti e viaggiatori.

    Esprimiamo qui la nostra solidarietà con quanti stanno subendo questa terribile prova.

  2. Martino_Ragusa
    , 1/10/2009 18:15
    non ho parole...
  3. davovad
    , 1/10/2009 17:55
    Ogni 4 secondi un bambino muore per cause che si potrebbero facilmente evitare. E la colpa è dell'uomo, non della natura (anche se l'effetto serra fa stragi).
    Perché non si apre un Forum su questo tema?

    Ogni giorne centinaia di persone muoiono in incidenti stradali. Perché si aprono forum solo se cade un aereo?

    Cosè, ci preoccupano solo gli eventi di massa, e rimaniamo indifferenti verso le tragedie 'col contagocce'?
  4. Silvia
    , 1/10/2009 14:56
    Trasmetto un comunicato stampa che abbiamo ricevuto dai nostri amici di Terre des Hommes
    ---------------------------------------------------------------


    Milano, 1 ottobre 2009 – Terre des Hommes sta intervenendo a Pandang, colpita da un forte sisma ieri pomeriggio, a fianco delle vittime del terremoto. Il nostro personale locale sta collaborando con le autorità sanitarie alla costruzione di un ospedale da campo vicino all'ospedale crollato e fornisce aiuti, cure e farmaci ai feriti. Altri operatori stanno recuperando i corpi delle vittime e soccorrendo chi è rimasto intrappolato sotto le macerie.

    “Pandang è sotto una pioggia fitta e ci sono migliaia di persone che hanno dovuto lasciare le loro case e non sanno dove ripararsi”, racconta Aron Cristellotti, delegato di Terre des hommes Italia in Indonesia. “Molti bambini cominciano ad accusare i sintomi di malattie respiratorie, ma dato l'altissimo numero di feriti il personale medico non riesce ad assisterli. I nostri operatori daranno priorità ai bambini, com'è nella nostra mission, sia quelli feriti che quelli colpiti seppure indirettamente. Nel frattempo valuteremo rapidamente quali sono gli altri interventi più urgenti e stileremo un piano di aiuti di post-emergenza”.

    Terre des Hommes è presente in Indonesia sin dall'emergenza Tsunami del 2004 e negli anni ha portato avanti vari progetti di ricostruzione e riattivazione delle attività produttive nella zona di Banda Aceh, Pidie e Medan, nelle province settentrionali di Sumatra. Inoltre è intervenuta con aiuti umanitari d'emergenza nel devastante terremoto di Giava a fine maggio 2006.

    Terre des Hommes ha aperto un fondo per la prima emergenza a Sumatra: conto corrente bancario Monte dei Paschi di Siena - IBAN IT53Z0103001650000001030344, conto corrente postale 321208 (per informazioni www.terredeshommes.it)
  5. Matusca
    , 1/10/2009 14:33
    Mi associo e vorrei ricordare anche le vittime del terremoto.
  6. Lemure
    , 1/10/2009 13:25
    ero a Padang l'anno scorso in Maggio. Cittadina fantastica , chissa' come sara' ridotta
  7. Redazione
    , 1/10/2009 13:20
    Ancora una volta la natura si è accanita contro paesi cari a tutti i turisti e viaggiatori.
    Esprimiamo qui la nostra solidarietà con quanti stanno subendo questa terribile prova.