1. Le cose che rendono i luoghi come casa

    di , il 7/9/2009 11:51

    Ciao a tutti,

    Questa discussione è aperta per tutti coloro che amano viaggiare ma che, nel rientrare a casa, ritrovano un senso di benessere e di calore non trovato altrove:

    Forse è dovuto alla possibilità di dormire col proprio cuscino preferito, o di fare colazione con la propria e personale tazza del latte!

    Per altre persone "casa" è un luogo virtuale, dove è possibile rimanere in contatto con i propri cari: ecco che un cellulare che si connette ad internet diventa l'insostituibile compagno di viaggio.

    Per cui:

    - Quando siete in viaggio quale oggetto "familiare" vi manca di più?

    - E a quale non potete proprio rinunciare (e trova sempre un posto nella vostra borsa)?

  2. stefy0805
    , 29/9/2009 13:58
    Quando viaggio l'unica cosa che mi serve per sentirmi a casa sono dei buoni compagni di viaggio, come le mie amiche o il mio ragazzo. Per il resto, se un posto mi piace sul serio, ci metto davvero poco a sentirmi a casa!
  3. paolagermania
    , 22/9/2009 14:49
    Viaggiare mi piace proprio perchè...sono da un'altra parte! Il viaggio per me corrisponde ad uno stato d'animo di scoperta, sono completamente rivolta verso le novità. Quindi, non mi porto niente che mi possa ancorare a quello che ho lasciato.

    Ciò che metto in valigia ha una pura funzione pratica, non emotiva.

    Ciao

    paola
  4. Matusca
    , 21/9/2009 11:45
    Non mi porto niente di particolare, eccetto (ma ce l'ho anche in borsa normalmente) un cosino (non saprei come definirlo) e una boccettina con scagliettine d'oro comprati a San Salvador de Bahía. Leggo molto ma libri ne porto solo se vado in paesi non di lingua spagnola: lí li compro sul posto.
  5. daniluca
    , 20/9/2009 12:55
    Un pò come Laura...la mia dolce metà (quindi più che oggetti persone).
    Lui è la mia casa vivente a cui non posso rinunciare. Oddio si viaggia anke soli (e quando studiavo l'ho fatto) ma viaggiare con il proprio compagno, o i propri figli o il miglior amico...penso sia stupendo, il richiamo a casa x antonomasia!;-)
    Almeno..x me è così!

    Ciao a tutti!!!
  6. grignanilaura
    , 18/9/2009 09:30
    ciaooo!!!
    Eh giá.... piuttosto ci portiamo a casa delle cose...
    tipo agua ardiente???
    :-D
  7. NikiJapan
    , 17/9/2009 12:54
    Ciao Laura (ho sempre pronta un tanck di aguardiente per te...)
    e, a parte la familia, come dicevi tu, io quando parto non porto niente e tanto meno mi manca niente, non ho un concetto di casa preciso, a dirla alla Tom Waits: "le mie tasce erano colme d'oro, ma ora un vento freddo ha spazzato via tutto, non ho bisogno di nulla, amici, e dove poggerò la testa chiamerò casa"
  8. grignanilaura
    , 15/9/2009 18:06
    Non posso definirli "oggetti" ma in vacanza devo assolutamente portare i miei figli!
    Loro sono la mia casa.
    Al resto rinuncio volentieri.
    Se non c'é il caffé bevo il the, se non c'é il vino bevo la birra, se non c'é la pasta mangio il riso.....
    ;-)
  9. Lando
    , 8/9/2009 19:49
    Piastra elettrica, una Moka ed almeno 500gr. di caffè...!
  10. aladina81
    , 7/9/2009 11:51
    Ciao a tutti,
    questa discussione è aperta per tutti coloro che amano viaggiare ma che, nel rientrare a casa, ritrovano un senso di benessere e di calore non trovato altrove:
    forse è dovuto alla possibilità di dormire col proprio cuscino preferito, o di fare colazione con la propria e personale tazza del latte!
    Per altre persone "casa" è un luogo virtuale, dove è possibile rimanere in contatto con i propri cari: ecco che un cellulare che si connette ad internet diventa l'insostituibile compagno di viaggio.
    Per cui:
    - Quando siete in viaggio quale oggetto "familiare" vi manca di più?
    - E a quale non potete proprio rinunciare (e trova sempre un posto nella vostra borsa)?