1. Guide cartacee

    di , il 16/5/2009 17:47

    Ciao a tutti,

    La mia prima idea era quella di chieder a tutti voi viaggiatori con quale guida cartacea vi siete trovati meglio nei vostri itinerari in giro per il mondo, ma ho pensato che forse l'argomento è un po' troppo generico...

    Quindi ecco la domanda specifica:

    Qualè stato quel momento in cui la vostra guida cartacea (per completezza indicare la casa editrice) vi è stata veramente di aiuto, quando vi ha fatto scoprire quell'opera o quel posticino che a posteriori siete tanto felici di avere goduto?

    E quando invece vi siete sentiti "traditi" dalla vostra guida turistica, in quanto in quell'occasione non vi è stata di nessun aiuto anzi????

    Intervenite numerosi, penso si possano imparare dell cose e vedere raccontate storie divertenti (anche se magari non lo sono state nel momento in cui venivano vissute)

    Ciao e grazie a chi risponderà :)

  2. anin.it
    , 30/8/2016 17:42
    Ormai viaggio esclusivamente con Lonely Planet da diversi anni. non mi ha mai deluso. Mentre invece Michelin, oppure Routard non corrispondono a cio' che cerco da una guida viaggio quindi dopo averle sperimentate ho lasciato perdere molto rapidamente ritornando a casa Lonely!
  3. trottola
    , 30/8/2016 17:39
    Mi fido della Lonely Planet (anche se spesso sono gigantesche e pesano molto)
  4. davide29
    , 20/2/2011 19:43
    Ciao radioinablu
    io ti consiglio sempre una guida (io per ogni viaggio prendo le guide verdi del TCI oppure del NATIONAL G.) oltre ai classici posti da vedere sono particolarmente nei piccoli dettagli per luoghi cibo e dormire viaggiare informati e aggiornati per me è importante e intelligente ciao Davide.
  5. URoma
    , 27/10/2010 11:38
    Anch'io - tempo permettendo - mi faccio le guide. Qualche anno fa, in occasione di un viaggio in Scozia con degli amici, ho realizzato e rilegato (artigianalmente) una mini-guida con informazioni raccolte on-line.
    In generale, mi affido al web più che alle guide cartacee: ne possiedo una della mondadori sul Sud Africa.
  6. adj77
    , 5/8/2010 21:29
    ciao se ti dico che non ho mai comprato una guida mi credi? in europa ho girottolato parecchio solo con le guide trovate sugli opuscoli delle agenzie di viaggi ma non tanto per capire come è fatta una città in una settimana non la puoi capire e vivere ma piuttosto per vedere gli ostelli prenotati dove rimanevano rispetto al centro!!!poi ovviamente se devdi di andare in un posto e veder qualcosa ti informi su internet oppure sulle riveste specializzate tipo TPC dalla quale ho fotocopiato le cartine degli ultimi viaggi Madrid, Provenza e Irlanda!a si forse una guida ce l'ho.....BARCELLONA della LP....trovata per caso su una panchina al Park Gruel!!!!sono però a mio avviso scomode perchè ci sono scritte tante cose che magari non ti servono e ti porti dietro un peso in più e poi io sono la classica giapponese nel senso che faccio un visibilio di foto e tenere in mano la macchina fotografica e la guida la vedo ardua! kiss
  7. Turista Anonimo
    , 19/2/2010 16:17
    Ciao a tutti...

    Io mi sono servito, inizialmente, delle guide Mondadori: mi piacciono moltissimo sia per l'impostazione ricca di immagini (è vero che "...mostrano ciò di cui le altre guide parlano...") sia per le informazioni pratiche che vi ho trovato...

    Tuttavia ho notato che hanno un target piuttosto elevato quanto a disponibilità economiche, e infatti gli alberghi e ristoranti selezionati, ad esempio, sono abbastanza costosi...non mi è mai capitato di trovare la segnalazione di un'ostello o di un alberghetto che offrisse una stanza a prezzi economici, e infatti per questa parte del viaggio mi sono sempre affidato a internet e a qualche sito specializzato...

    Per questo motivo ho provato le Lonely Planet, e sebbene l'impostazione non sia particolarmente attraente, sono richcche di informazioni utili, segnalano alberghi e ristoranti per tutte le tasche e spesso, seguendo i loro consigli, mi sono trovato a mangiare benissimo spendendo pochissimo!!!
  8. elisa1987
    , 27/1/2010 15:01
    Ciao a tutti. Io ho provato tre guide, la Lonely, la Mondadori e la National Geog., sarà anomalo ma la verità è che la guida migliore che ho mai utilizzato è stata la cartina che ho trovato su un depliant di viaggi di nozze. Incredibile, ancora la conservo. Uso le guide più che altro per creare i percorsi, curiosare le varie attrattive proposte e poi mi creo in autonomia il resto, cerco su internet, mi informo tramite gli enti del turismo ed ascolto i consigli di chi ci è già stato prima di me. Diciamo che i miei viaggi sono molto lasciati al caso per quanto riguarda il settore cibo, non ho mai cercato un ristorante su una guida, quello che troviamo al momento e che ci ispira sia come luogo che come prezzo viene aggiudicato, questo anche memore di una esperienza che ci ha svuotato il portafoglio dando retta alla Lonely che invece lo dava come economico. In questo modo ho scoperto che le cose più belle sono quelle che non programmi.
    Ciao a tutti.
  9. elisag81
    , 11/12/2009 11:57
    Ciao a tutti, sono Elisa. anche io come guida cartacea prediligo quella della Mondadori, e' molto precisa sui trasporti e sugli orari, e le foto secondo me servono anche per orientarsi e riconoscere i posti o il monumento. Suggerisco pero' anche questro, essendo un ex- agente di viaggio lo facevamo spesso. Se scrivete all' Ente del Turismo del paese che siete interessato, voi mandano gratis gli opuscoli o brochure, mappe e i nformazioni direttamente a casa vostra. io l' ho gia' fatto tante volte e oltre a essere convieniente, e' anche molto utile.
    Baci Elisa
  10. maorello
    , 13/11/2009 21:56
    Tecnicamente credo che le guide LP siano le più complete, ma dal punto di vista grafico mi piacciono molto le guide DeAgostini: molte immagini e splendide mappe
  11. Giada S.
    , 15/10/2009 08:58
    Con il permesso della Redazione di TPC, volevo dirvi che ho pubblicato la mia prima "Guida del Web", dedicata a PARIGI, che raccoglie in un unico volume e in maniera organizzata tutti i consigli dati dai viaggiatori in rete su questo ed altri siti di appassionati. Il libro è in vendita su LULU all'indirizzo http://www.lulu.com/content/7778649 al prezzo di 10 euro, ma c'è anche la versione ebook a soli 5 euro (in modo poi da potersi stampare le pagine che interessano di più e portarselo in viaggio, anche se anche la versione stampata è tascabile in formato A5).
    Sono oltre 300 indirizzi per dormire, mangiare, divertirsi etc a Parigi. Se vi va dateci un'occhiata ;-)
  12. grignanilaura
    , 15/9/2009 18:26
    per verastrega....
    se hai tempo (giorni e giorni) sui forum puoi trovare informazioni... questo é vero. Ma ci sono localitá fuori dalle rotte turistiche che solo sule guide puoi trovare.... oppure sui forum di portata mondiale quale quello della Lonely Planet in inglese!
    Io ad esempio sto organizzando un viaggio in Laos e Cambogia ma delle mete prescelte non c'é traccia su questo sito (ad esempio) come su quello della Routard....
    Dipende molto da cosa vuoi vedere e dove vai....

    per radiolinablu
    un caro saluto!!!
  13. radiolinablu
    , 30/8/2009 21:32
    ho sentito parlare bene delle moon guides, in inglese, qualcuno la conosce?
    per un viaggio nell'ovest usa, parchi soprattutto, cosa consigliate di acqistare?
    lonely
    rough
    o routard?
  14. verastrega
    , 24/7/2009 13:29
    le guide mi piace farmele da sola :-) .... comincio giorni prima a cercare forum e consigli sui posti che dovrò visitare e "copio e incollo" le cose che mi sembrano più interessanti.
    spero di fare cosa gradita rimandandovi ad un sito di cartine gratuite delle principali città del mondo. non parto mai senza avere scaricato anche queste. sono una buona base per organizzare gli spostamenti e i percorsi.
    http://www.volagratis.com/content/guide-turistiche/guida-viaggi.html
  15. radiolinablu
    , 11/7/2009 16:50
    ecco erano queste le esperienze che intendevo :)
  16. Sara80
    , 29/6/2009 15:00
    Anche io mi affido quasi completamente alla Lp per organizzare i miei viaggi. A volte però non è sempre aggiornatissima. In Australia cercavamo un negozio famossissimo che vendeva Didjeridoo e non l'abbiamo trovato perchè trasferitosi a più di 400km da un paio d'anni, al suo posto solo ruderi e gente non molto raccomadata!!! ho anche scoperto delle guide bellissime Spiral Guide, dettagliate per stati ma anche per città (un pò come quella delle National Geographic ma più sportivve. E poi concordo con chi ha elencato tutta la serie di aiuti di cui può servirsi chi viaggia in autonomia: enti del turismo (noi ci siamo fatti spedire materiale dell'Australia e dell'America ed è arrivato in tempi brevissimi), racconti di viaggio in primis per capire un pò cosa puoi trovare nel posto che vuoi visitare, e infine concordo nel modo più assoluto con laura quando parlava della cartina stradale per vedere i luoghi menzionati.