1. Opinioni sui tour operators

    di , il 5/5/2009 16:31

    Confronto delle esperienze fatte con i vari tour operator nel mondo, commenti, critiche ed apprezzamenti.

  2. smazziolatore
    , 24/10/2016 16:45
    AHI AHI BIRMANIA CON MUNDO
    ESCONDIDO AHI AHI








    Siamo 4 amici e in marzo di
    quest'anno siamo andati in Birmania e Cambogia avvalendoci purtroppo delle
    prestazioni del Tour Operator " Mundo Escondido" di Udine.







    Primo appunto.



    Penso che sia molto importante un
    parere, un suggerimento da parte del T.O. sulla data migliore di visitare un
    paese. Per persone di età fra i 60/65 anni marzo non è per niente consigliabile:



    la temperatura caldo umida...e
    specialmente quella percepita è altissima. Dicembre o gennaio sarebbero stati
    di gran lunga migliori. Peccato.







    La contestazione..



    Un punto saliente del nostro
    viaggio era la visita della Roccia D'oro in Birmania.



    Scesi dall'aereo la guida ci gela
    subito: la Roccia D'oro non si può vedere perchè, cosa risaputa da tutte le
    agenzie turistiche birmane ma non dalla nostra, ci sono in corso i periodici
    risaputi lavori di manutenzione.



    Ok, diciamo noi...allora restiamo
    2 giorni a Mandalay oppure in Cambogia.



    Altra gelata ancora maggiore: voi
    dovete assolutamente andare alla Roccia D'oro perchè:



    logistica, albergo, prenotazioni
    ecc. sono già state fissate.



    6 ore di spaccaschiena in un van che è tutto
    fuorchè "de luxe", poi altri
    45 minuti di altro spaccaschiena stipati in un camioncino per arrivare alla
    Roccia D'oro



    Per
    non parlare della ciliegina sulla torta dell'hotel riservatoci:Golden Sunrise.



    L'aggeggio
    antiquato che doveva produrre l'aria
    condizionata faceva un baccano assordante
    e se lo si spegneva, si veniva immediatamente aggrediti dall'asfissiante
    calura con il risultato finale di non dormire. Per non parlare poi che a tarda
    notte e fino al mattino un altoparlante a tutto volume urlava e sbraitava
    preghiere o litanie.



    La conseguente cocente arrabbiatura, unita
    alla disillusione, disperazione, affaticamento, la calura e anche il pasto
    presso questo pessimo locale, e la consapevolezza di doverci sobbarcare
    l'incubo di altre 6 ore di macchina
    hanno creato una miscela deleteria esplosiva che ha generato malessere su quasi tutti i
    componenti della nostra compagnia. Malessere che si è protratto nel prosieguo
    della Birmania e anche nella successiva visita della Cambogia.







    E non è finita.



    Domenica 6 marzo, giorno del
    nostro arrivo, era prevista la visita della Chiesa cristiana di Yangon e del
    suo interno...ma non è stata fatta. Ci siamo avvicinati invece il martedì successivo
    ma tutto era chiuso in quanto é aperta solo di domenica.........e come diceva
    Totò: "e io pago".



    C'è dell'altro: il programma
    letteralmente specificava: al tramonto del 6 marzo era previsto di partecipare,
    assieme ai pellegrini, all'accensione della propria lanterna in una delle
    spianate o sale di preghiera della splendida Shwe Dagon, un autentico santuario
    di tabernacoli e cappellette che vanta quasi 2500 anni di storia. Doveva essere
    una cosa veramente interessante e pittoresca. Purtroppo è rimasto sulla
    carta......"e io pago"



    7 marzo spostamento da Heho al lago Inle. Il
    programma prevedeva:



    "Itinerario in privato con van o mini –
    bus o bus categoria Deluxe con aria condizionata".



    Ebbene il van era privo di aria condizionata.
    Temperatura esterna 37 gradi......"e io pago"







    Ciò premesso ci siamo rivolti a Mundo
    Escondido per chiedere un rimborso.



    Nessuna risposta.



    Ci siamo rivolti allora ad Altroconsumo
    investendolo dei nostri problemi.



    Finalmente un riscontro in Giugno.



    Risposta dell'avvocato del Tour Operator con
    allegata comunicazione del corrispondente birmano



    che afferma quanto segue:



    - l'agenzia birmana è venuta a conoscenza
    dei lavori di restauro quando noi eravamo nel volo Italia-Birmania(guarda te!)
    e prosegue " Costoro (noi) sono stati avvisati soltanto al loro arrivo in
    aeroporto in Birmania, e anche successivamente più volte anche nei giorni
    successivi, ma ciò nonostante hanno scelto di visitare il sito(puoi
    immaginarti!!!). Duole agli organizzatori lo spiacevole disguido ma la causa
    non è ad essi imputabile".



    Sonora Bugia e grande superficialità:



    - si, la guida ci ha avvertito, e anche più
    volte che il sito era in fase di restauro. Al contempo criticava la scarsa
    professionalità della sua agenzia Birmana mandante, in quanto tutti nel settore,
    lei compresa, erano a conoscenza dei
    lavori periodici alla roccia d'oro e non era concepibile far venire turisti
    dall'altra parte del mondo per vedere....niente. Inoltre,
    inconcepibilmente, non era prevista una
    proposta alternativa in quanto il tour Non Poteva Essere Modificato poiché
    alberghi, logistica ed il resto
    era già stato prenotato......eppure le abbiamo chiesto invano di restare quei 2 giorni a Mandalay o al limite
    ad Angkor Wat.



    - ma, ancora ci domandiamo, come si è mossa il
    Tour Operator quando ha saputo ( il 7 marzo) dei lavori al sito in questione e che 4 suoi clienti in data 10 marzo dovevano visitare quello che il programma
    afferma "la pittoresca Roccia d’ Oro , la cui leggenda vuole sia retta da
    un capello del Siddharta e oggi luogo di pellegrinaggio fra i più vivaci ed
    emozionali del Myanmar"???



    Visto che mancavano 3 giorni all'escursione
    non poteva studiare un'alternativa? Troppo difficile?? Oppure erano troppo
    impegnati a contare il nostro denaro???







    No! Non deve comportarsi così un T.O. che si
    rispetti.







    La nostra richiesta di rimborso è rimasta
    lettera morta.








    Ahi Ahi Mundo Escondido Ahi Ahi
  3. funkyloves
    , 21/5/2016 00:09
    Salve,



    vorrei
    raccontarvi la mia spiacevole avventura con questo T.O. Agenzia Viaggi:





    Semplice Viaggi
    s.r.l. di Genova che gestisce il sito ticketcrociere.it




    Ho acquistato dal loro sito una crociera in COSTA DELIZIOSA,
    quando mi hanno presentato telefonicamente la loro offerta ho espressamente
    richiesto una culla in cabina perché ho un bimbo di 10mesi, l’operatrice telefonica
    dell’agenzia mi ha assicurato che avrei avuto una cabina più spaziosa e che
    aveva segnalato la culla in cabina. Purtroppo arrivato in nave mi sono reso
    conto che non era stata fatta alcuna segnalazione,



    che la cabina era minuscola e che non avrei potuto mettere la
    culla, quindi abbiamo trascorso 7 notti in bianco con il bimbo nel nostro mini letto
    matrimoniale. In più quando ci hanno presentato la tariffa finita non hanno
    minimamente fatto presente che c’era da pagare anche una tassa giornaliera a
    persona che per una famiglia di 4persone vuol dire 252€ in più, senza saperlo!



    Al mio rientro, quando ho chiamato l’agenzia per far presente
    queste problematiche mi hanno detto di inviare una mail, cosa che ho
    immediatamente fatto, ma loro sono spariti, neanche un “ci dispiace”!



    Una cosa la ho
    imparata, MAI PIU acquisterò da ticketcrociere.it




    Saluti a tutti



    Funky
  4. ameliaT
    , 16/4/2016 19:07
    Ciao a Tutti,

    volevo comunicarvi la positiva esperienza fatta nel mio ultimo viaggio (febbraio/marzo2016) in India con il T.O. Clup Viaggi:






    Siamo viaggiatori
    esperti. Tanti viaggi li abbiamo fatti con il fai da te. Però siamo rimasti
    davvero contenti di aver scelto di fare il tour individuale dell’India-
    Rajasthan con Clup Viaggi. Già dal primo contatto con la signora Laura abbiamo
    notato competenza e passione per il suo
    lavoro. Che si è poi concretizzata
    nell’itinerario del tour, negli hotel di charme che ci ha consigliato a Udaipur
    e Jaipur (stupendi!!!) Ammetto che io ne avevo chiesti altri. A fine viaggio posso dire
    di aver fatto bene ad accettare i cambiamenti
    in quanto gli alberghi erano pieni di atmosfera e mi sarei mangiata le
    mani se avessi soggiornato altrove.






    Siamo stati assistiti dal corrispondente locale ovunque e
    dappertutto abbiamo avuto ottime stanze. Forse le migliori nella categoria
    prenotata. Ottimo l’autista Raji che ci ha accompagnati da Udaipur a Delhi.
    Guide tutte in italiano.






    L’unico hotel che cambierei è quello di Agra. Per il resto
    tutto davvero perfetto. Viaggio senza affanno, a misura di due persone come noi
    non più giovanissime.
  5. Francesca Paoletti 1
    , 1/4/2016 16:19
    Ciao a tutti i turisti per caso :) ,





    se posso dare il mio parere su un buon tour operator
    italiano direi di affidarvi a Food Valley Travel (http://www.foodvalleytravel.com/it/), a Parma. Non ho trovato nulla
    in questa discussione che lo riguardi (forse perché avete fatto tutti dei mega
    viaggi all’estero!), ma per chi vuole visitare il nord Italia, soprattutto l’Emilia
    Romagna, questo tour operator è il massimo. Spesso sottovalutiamo il nostro
    Paese, che invece ha una miriade di bellezze artistiche, paesaggistiche ed
    enogastronomiche!



    E proprio qui volevo portarvi: grazie a Food Valley Travel
    ho passato un fine settimana all’insegna del gusto e del relax in provincia di
    Parma
    (non avevo mai preso in considerazione l’idea di fare la gita fuori porta
    nella provincia parmense, e devo dire che invece è stata una bellissima
    esperienza).



    Abbiamo visitato la Rocca di Sala Baganza, sull’Appennino, e
    poi abbiamo fatto una degustazione di prodotti tipici (devo elencarvi veramente
    quali sono?! Parmigiano Reggiano, Prosciutto di Parma, Culatello…) in una
    cantina vinicola lì in zona.



    Comunque devo dire che il personale del tour operator è
    veramente bravo e ha una padronanza del territorio in cui opera (nei miei viaggi passati non tutti i tour operator ai quali mi sono affidata erano preparati a
    rispondere alla mie domande). Mi sono trovata benissimo, hanno molta attenzione
    per il cliente, mi hanno seguito in tutto, dall’organizzazione dei percorsi enogastronomici
    a Parma al biglietto aereo.



    Se volete fare un “mangereccio” soggiorno a Parma e volete
    un tour operator che organizzi tutto rivolgetevi a loro :-) !
  6. Marialuisa Milu P
    , 23/3/2016 08:09
    ecco ho dimenticato di scriverlo qui eh!!! ma alla direzione Veratour, l'ho segnalato!!! sia come cliente , che aiutata dall'agenzia! mi conoscono e sanno che se dico "A" non lo dico nè per sbruffonaggine nè perchè ho il nasino all'insù!


    mi sono proprio scordata di dirlo qui.


    La risposta, da prassi, che si scusavano che non avevano valutato i miei problemi (perchè se sapevano che ero ipovedente e leggermente sorda, mi escludevano direttamente?) anche sul cibo visto che sono intollerante al formaggio.. Come detto sopra visto che non ho nasino all'insù, e sono autonoma, ero accompagnata.... mi sono arrangiata ugualmente, e finita la vacanza ho scritto immediatamente!


    Comunque la sconsiglio.
  7. Marialuisa Milu P
    , 23/3/2016 08:09
    ecco ho dimenticato di scriverlo qui eh!!! ma alla direzione Veratour, l'ho segnalato!!! sia come cliente , che aiutata dall'agenzia! mi conoscono e sanno che se dico "A" non lo dico nè per sbruffonaggine nè perchè ho il nasino all'insù!


    mi sono proprio scordata di dirlo qui.


    La risposta, da prassi, che si scusavano che non avevano valutato i miei problemi (perchè se sapevano che ero ipovedente e leggermente sorda, mi escludevano direttamente?) anche sul cibo visto che sono intollerante al formaggio.. Come detto sopra visto che non ho nasino all'insù, e sono autonoma, ero accompagnata.... mi sono arrangiata ugualmente, e finita la vacanza ho scritto immediatamente!


    Comunque la sconsiglio.
  8. AlexAlx
    , 21/3/2016 00:00
    Questo paragone lo trova abbastanza discriminatorio per un tour operator che è presente da anni e ha una delle équipe di animazione più brave d'Italia. Dovevi fare presente questo problema durante la tua permanenza, in questo modo te avresti risolto il problema e non ti saresti rovinata la vacanza.
  9. Marialuisa Milu P
    , 18/3/2016 08:40
    io l'unico tour operator con cui non viaggerò mai piu è Veratour... per carità.....
    animatori incompetenti e maleducati allo stato puro.
    io sono disabile (non morsico, non sbavo, non sputo....) oh una volta che fossi stata aiutata, o almeno un saluto, mi giravano le spalle e andavano diritti per la loro vita... in villaggio qualcuno mi si è dimostrato davvero educato..... ma erano i ragazzi in albergo!!!!
    MAI PIU !


    consiglio vivamente la Bravo soprattutto per chi ha bimbi.... professionali, capaci, molto umani!
    e organizzazione molto efficiente!
  10. rosshakim
    , 24/2/2016 16:42
    COMMENTO SU VIAGGI AVVENTURE NEL MONDO srl (Roma)


    Ritengo che ANM offra un’ottima offerta di viaggi con itinerari ben studiati e luoghi spesso non proposti da altre agenzie o difficili da visitare da soli, il rapporto qualità prezzo è peggiorato negli anni ma resta ancora competitivo, sullo svolgimento del viaggio quasi tutto dipende dal gruppo, dalle affinità o dai contrasti dei partecipanti. Penso invece che “l’assistenza clienti”, che fondamentalmente non esiste (il non chiedere una valutazione del viaggio ai partecipanti è indice del fatto appunto che come è andato il viaggio fondamentalmente non importa a nessuno), sia veramente mal gestita: nessuna flessibilità, poca educazione nelle risposte o addirittura nessuna risposta (mi riferisco a problematiche pratiche). L’accettare un viaggio un po’ più scomodo, il partecipare attivamente alla organizzazione in loco, lo spirito di adattamento sono una cosa fondamentale per chi si iscrive ma lo sono anche il rispetto del viaggiatore/cliente che spesso ha giorni di ferie contati e non cerca favoritismi ma semplicemente un minimo di flessibilità per risparmiare tempo e/o denaro (esempio pratico: l’invio del biglietto elettronico e del passaporto per eseguire il check-in nella città di partenza se si è autonomamente acquistato un volo per MI o Roma). Credo che la prossima volta spenderò forse di più ma se non viaggerò da sola partirò con un’agenzia quantomeno più “educata” e attenta nella comunicazione col cliente.
  11. Ubud
    , 18/2/2016 12:30
    Ho viaggiato a capodanno con un nuovo Tour Operator, Ami
    Travel, proposto dalla mia Agenzia di fiducia, prezzo ottimo, confrontato con altri tour operator!! con lo
    stesso tour e stessi hotel ho risparmiato 700 euro.



    Abbiamo avuto un piccolo problema di over booking con l’hotel,
    ovviamente innervositi da questa situazione e dubbiosi del tour operator abbiamo
    chiamato prima l’agenzia sul cellulare che non ha risposto, ovviamente per il
    fuso orario, ma leggendo i documenti di viaggio (in formato A4 un po’ scomodi) ci
    ha risposto il numero di emergenza dell’operatore che ci ha subito tranquillizzati
    e confortato, dopo ha parlato anche con la reception. In poco tempo siamo stati
    più tranquilli ed abbiamo risolto tutto avuto un altro hotel dello stesso
    livello, per il resto tutto perfetto!



    Grazie Ami Travel viaggeremo ancora con voi!
  12. cinzia61
    , 1/2/2016 10:54
    Dopo tanti sconsigli....un consiglio.

    Scegliete EVOLUTION TRAVEL!

    Perchè? Grande professionalità, ottimi prezzi, organizzazione perfetta.

    ho conosciuto questo tour operatoe online, attraverso Turisti per caso: avevo chiesto un preventivo per andare ad Istanbul, mi hanno contattato, abbiamo parlato al telefono, abbiamo litigato, abbiamo fatto pace, sono partita col magone perchè ero diffidente come un crotalo.

    il viaggio è andato benissimo! mi sono scusata con Rita ( che ora è una mia amica!) ed ho continuato a prenotare ed a viaggiare.

    A volte mi prenota solo il volo, a volte solo l'albergo, a volto tutto il pacchetto, non ha mai sbagliato un colpo.

    Sa quello che voglio, quello che mi piace, e mi accontenta in ogni piccolo dettaglio.

    Mettetela alla prova!
  13. alan55
    , 30/11/2015 20:10
    Ho prenotato un weekend in montagna all'hotel Col Alto di Corvara con Voyage Privè. Mi hanno immediatamente addebitato l'intero importo sulla mia carta di credito. Dopo 4 ore mi hanno comunicato che la prenotazione era stata cancellata. Voyage Privè ha dato la colpa all'hotel Col Alto, l'hotel Col Alto ha dato la colpa a Voyage Privè. In conclusione ci ho rimesso solo io che mi sono trovato con l'importo addebitato (e spero che a distanza di 4 giorni mi venga restituito....) e la vacanza cancellata.
    Ovviamente inutile protestare. Solo tante scuse e basta. E' ora di finirla con questi poco seri tour operator ed alberghi!
  14. p&d
    , 15/11/2015 16:34
    Mia moglie ed io abbiamo scelto per il nostro viaggio di
    nozze in Madagascar nel settembre 2015 il tour operator AMY TRAVEL con il programma “sulle piste della costa dell’ovest”
    della sezione “viaggi avventurosi”. La
    scelta di un viaggio di questo tipo presupponeva la disponibilità ad adattarsi
    alle situazioni più diverse e non sempre confortevoli, ma questa premessa non
    ci ha spaventato, anzi ci consideriamo persone che apprezzano questo tipo di
    viaggi. Il programma prevedeva un percorso a tappe con spostamenti giornalieri in
    4x4. Purtroppo ci siamo presto resi conto che il programma di viaggio fornitoci
    dal nostro contatto all’agenzia non era del tutto completo: esso infatti ci
    informava solo del punto di partenza e del punto di arrivo di ogni spostamento,
    tralasciando furbescamente e fraudolentemente non solo il kilometraggio, non
    facilmente reperibile neanche su google maps dato che si tratta di piste, ma
    soprattutto le ORE DI VIAGGIO, informazione di cui un turista per quanto
    esperto non può essere in possesso dal momento che dipende fortemente dal tipo e
    dalle condizioni della strada e che ingenuamente non abbiamo preventivamente
    chiesto dato che era il primo viaggio di questo tipo che effettuavamo. Ci siamo per cui trovati a viaggiare giornate
    intere su strade disastrate a passo d’uomo. Una tappa prevedeva addirittura 14
    ore di jeep in un giorno. In due settimane abbiamo percorso in totale circa
    1250km in più di 60 ore. Il punto non è tanto l’estenuante numero di ore di
    jeep, ma il fatto che ne eravamo stati messi all’oscuro. Lungo il percorso
    abbiamo conosciuto diversi viaggiatori che al contrario di noi erano stati tutti
    informati circa le ore di viaggio, perciò erano preparati. Quello che noi
    quindi critichiamo è la mancanza di professionalità da parte di Amytravel che
    non ci ha fornito delle importanti informazioni in fase di programma, il tutto
    per apparire più appetibili. E non possono neanche difendersi, come hanno
    fatto, con la scusa che ci avevano avvisato che era un tour “avventuroso”, perché
    da questa frase generica non segue in alcun modo quello che si è verificato.
    Per non parlare poi di come la direttrice dell’agenzia, dopo le nostre proteste
    dopo qualche giorno di viaggio, si sia resa irreperibile a noi e al nostro
    autista senza lasciare nessuno in sua vece, di come molte descrizioni circa i
    luoghi visitati si siano rivelate puri specchietti per le allodole, della tanto
    sbandierata assistenza in loco 7x24 che nel momento del bisogno (volo Air
    Madagascar cancellato…) si è volatilizzata.
    Il Madagascar è un paese difficile, ma certo la mancanza di chiarezza iniziale
    non è scusabile ne tollerabile specie anche per la significativa quantità di
    denaro e aspettative investite.
  15. Gea112014
    , 21/11/2014 13:03
    È stata la prima volta che ho viaggiato con Mistral Tour e mio
    malgrado non è stata un'esperienza memorabile per via delle condizioni
    pattuite in fase di contratto di viaggio non rispettate. La mia destinazione è stata l'India e la tipologia di pacchetto che ho acquistato si chiama India in autonomia e libertà. L'autista non è
    stato a disposizione per le ore concordate per tutta la durata del
    viaggio, lasciandomi addirittura da sola per un'intera mattinata che
    prevedeva invece la sua disponibilità. Venivo inoltre parcheggiata in
    hotel per la pausa pranzo (non richiesta da me) per una media di 3
    ore... Se questo è viaggiare in autonomia...



    I mezzi di trasporto non erano all'altezza delle strade indiane
    soprattutto considerando che gli spostamenti giornalieri erano molto
    lunghi mentre gli hotel erano discreti sebbene, molto spesso, distanti
    dai centri delle città.



    L'importo della mancia suggerito nell'itinerario di viaggio che ci
    era stato consegnato in fase di prenotazione è da rivedere: ho rischiato
    di perdere il treno per fare il giro degli ATM di Agra per riuscire a
    prelevare la somma di denaro che soddisfacesse il nostro autista!



    Riconosco che sono una viaggiatrice molto esigente ma ho viaggiato
    con altro T.O. (Marcelletti, Viaggidea, Hotelplan, Veratour, Viaggi
    dell'Elefante, Valtur, Eden Viaggi) e non ho mai avuto alcun tipo di
    problema, soprattutto quello per me più fastidioso ovvero lo scoprire di
    aver speso i propri soldi per servizi che in realtà non verranno
    offerti.
  16. paolo_libero
    , 9/9/2014 16:40
    Viaggi avventure nel Mondo


    Scrivo queste note non con spirito polemico o di rivalsa o diffamatorio sulla formula che riscuote abbastanza successo nel web , ma solo per contributo su aspetto sicurezza di cui mi occupo professionalmente, sono alcune mie considerazioni personali e non confrontabili essendo alla mia prima esperienza di questo tipo di viaggio di gruppo casule di persone .


    ​Sono tornato di recente da un viaggio ( evito nomi ) .. e confermo che vi sono nella formula aspetti negativi e positivi come letti nelle varie pagine web .. e un po come andare al casinò e giocare a dadi per la riuscita della vacanza .. un dado e per i componenti e un dado per il coordinatore.


    Nel mio caso per i componenti del gruppo persone normali e affidabili anche se eterogenei per età e esperienze direi uscito il 4 ..il coordinatore sempre secondo mio modesto parere ( prima esperienza con AVM ) pessimo dado 1 .. vacanza rovinata



    Un aspetto poco considerato nei commenti

    ​ o nel decalogo ​
    e che non è chiaro chi sia o chi è il referente ​ultimo ​
    o il responsabile della sicurezza delle persone che compongono il gruppo che si forma al momento della convocazione in aeroporto .( ovvio che ognuno è responsabile della propria ) . ma chi analizza preventivamente i rischi complessivi del viaggio ( in modo serio ..scusate la deformazione professionale ) sia in modo oggettivi e soggettivi del viaggio ( visto l'eterogeneità dei componenti gruppo, nel mio gruppo​ vi erano​
    anche persone diversamente abili e con limitazioni ) ... e pone regole e limiti al giudizio​ dei
    componenti ​ del gruppo ​
    e al coordinatore ​che misurava le prestazioni in base ai propri limiti e non dei ​singoli componenti
    … troppo facile dare​ poi ​
    la colpa alla sorte quando i pericoli si trasformano in infortuni più o meno seri.

    Nel mio caso ad esempio ( viaggio difficoltà facile ) , il coordinatore si metteva spesso alla guida dell’ auto presa in affitto dal primo Rent car trovato al momento dell'arrivo , in stato di ebrezza

    ​ ( secondo norme del codice stradale italiano ) ​
    e a causa infiammazione alla spalla utilizzava ​per guidare ​
    solo una mano ( la sinistra .. potete immaginare come cambiava la marcia​ durante il percorso ​
    ) per guidare ….e non contento con macchinette hyundai scassate con gomme lisce ha affronto sterrati ​adatti a mio parere solo
    a macchine 4x4, non soddisfatto ancora proponeva e conduceva ( parte del gruppo ) in trekking notturni estemporanei​ ( di notte dopo tramonto solo perché in ritardo nel programma concordato ) ​
    senza attrezzature adeguate ..( ​calzature .. ​
    illuminazione percorso solo con app cellulare) e nota bene chi si attardava ​ o sbagliava sentiero, aveva buone possibilità di essere
    abbandonato a se stesso​ per ritornare al parcheggio autovettura ad inizio percorso ​
    … ecc...​ ecc ... ecc....​


    Alla fine devo dire

    ​, tutto bene quello che finisce bene, ​
    non​ è​
    accaduto nulla di serio ( anche perché io ho rinunciato a un certo punto alle escursioni limitandomi a godermi la spiaggia vicino all ’albergo ​e a fare escursioni autogestite​
    ) ​ ​
    ma credo fermamente improponibile proporre tour/viaggi con ovvi pericoli generici o specifici evidenti e gestibili a priori, senza mettere sull'avviso i componenti e constare dopo di far affidamento esclusivamente sulla sensibilità ​di prevenzione incidenti ​
    dei singoli​ componenti ( ognuno ha una diversa sensibilità nell'affrontare argomento ) ​
    e sullo stellone della buona sorte ... la sicurezza di tornare sani e salvi e il valore principale da considerare prima di tutto .. opinione personale .. ovviamente .. ma su cui meditare

    Paolo