1. Adeguamento carburante

    di , il 6/3/2006 00:00

    L'anno scorso sono andato a Zanzibar con Teorema (2 settimane al Mapenzi); ho prenotato e pagato tutto un mese e mezzo prima della partenza. Quando mi hanno chiesto l'adeguamento carburante ho contestato il fatto che il dollaro era sceso e così il prezzo del petrolio, quindi mi sono rifiutato di pagare. Il braccio di ferro è durato fino a due giorni dalla partenza, quando l'operatore ha ceduto e mi ha dato i documenti di viaggio. Sono stato l'unico a non pagare in quel viaggio: perchè?

    Trovo che il modo in cui si impone al cliente un sostanzioso aumento rispetto al prezzo pubblicizzato sia formalmente scorretto quando non sostanzialmente truffaldino.

    C'è qualcun'altro che ha contestato quello che ormai sembra diventato le forche caudine del turista?

  2. Massimo Praderio
    , 6/3/2006 00:00
    L'anno scorso sono andato a Zanzibar con Teorema (2 settimane al Mapenzi); ho prenotato e pagato tutto un mese e mezzo prima della partenza. Quando mi hanno chiesto l'adeguamento carburante ho contestato il fatto che il dollaro era sceso e così il prezzo del petrolio, quindi mi sono rifiutato di pagare. Il braccio di ferro è durato fino a due giorni dalla partenza, quando l'operatore ha ceduto e mi ha dato i documenti di viaggio. Sono stato l'unico a non pagare in quel viaggio: perchè?
    Trovo che il modo in cui si impone al cliente un sostanzioso aumento rispetto al prezzo pubblicizzato sia formalmente scorretto quando non sostanzialmente truffaldino.
    C'è qualcun'altro che ha contestato quello che ormai sembra diventato le forche caudine del turista?