1. Poesie per una sera d'aprile

    di , il 10/4/2009 17:56

    Nello specchio di Alice

    Sempre poesia come ordine inedito del nostro pensiero, come un richiamo di verità. Poesia, questa, che corre sulle ali del vento e trova l'approdo giusto nella composizione di una luce riflessa dello “specchio di Alice” che lacera e ricompone attraverso l'opera artistica di Stefano Rollero.

    Espressioni poetiche che, con la loro freschezza, s'intrecciano con le note musicali del Gruppo Ensamble “Rocca Merletti”.

    Poesia, arte e musica, questo viene offerto, Sabato 18 aprile, alle ore 21 al pubblico della Sala Cervi di Caselle che diviene, nell'immaginario del nostro microcosmo, una specie di Parnaso dove la fonte Castalia consacrava l'uomo alla poesia, all'arte delle immagini nel richiamo del mito e alla musica.

    La poesia di Rossella Seller giunge da Roma per portare a tutti noi, come in un gemellaggio culturale, i suoi versi e la sua prosa “freschi come bicchieri” per dirla con il linguaggio del grande poeta livornese Giorgio Caproni.

    Un

  2. stefanoart
    , 10/4/2009 17:56
    Nello specchio di Alice
    Sempre poesia come ordine inedito del nostro pensiero, come un richiamo di verità. Poesia, questa, che corre sulle ali del vento e trova l'approdo giusto nella composizione di una luce riflessa dello “specchio di Alice” che lacera e ricompone attraverso l'opera artistica di Stefano Rollero.
    Espressioni poetiche che, con la loro freschezza, s'intrecciano con le note musicali del Gruppo Ensamble “Rocca Merletti”.
    Poesia, arte e musica, questo viene offerto, Sabato 18 aprile, alle ore 21 al pubblico della Sala Cervi di Caselle che diviene, nell'immaginario del nostro microcosmo, una specie di Parnaso dove la fonte Castalia consacrava l'uomo alla poesia, all'arte delle immagini nel richiamo del mito e alla musica.
    La poesia di Rossella Seller giunge da Roma per portare a tutti noi, come in un gemellaggio culturale, i suoi versi e la sua prosa “freschi come bicchieri” per dirla con il linguaggio del grande poeta livornese Giorgio Caproni.
    Un