1. Coast to Coast AFRICA

    di , il 20/2/2009 10:31

    Ciao amici di Turisti per Caso... Ho bisogno di Voi!!! L'anno prossimo forse riesco a sposarmi e come viaggio di nozze io e il mio fidanzato vorremmo fare un Coast to Coast da Cape Town fino al Nilo per una durata di circa 1 mese... Voi dite che sarà possibile? Siccome non ho trovato nessuna informazione in Internet chiedo aiuto a voi...

    Grazie Roberta

  2. racel76
    , 30/8/2009 20:15
    Ciao Biballito,
    finalmete abbiamo preso una decisione e abbiamo deciso di fare in macchina la traversata durban port elizabeth quindi dato che vivi nella zona vorrei farti qualche domanda. La nostra idea è partire da santa lucia in tarda mattinata -primo pomeriggio per arrivare sotto durban tipo port shepstone per dormire, il giorno dopo partire di buon mattino per arrivare in zona east london. Credi che per arrivare a umtata sia comunque meglio fare la R61? per una questione di sicurezza o di paesaggio? la strada è più lunga? Ci puoi consigliare delle località dove fermarci in zona port shepstone e east london considerando che preferiamo i paesi più caratteristici e non troppo turistici alle città? nel tragitto dal kruger passando da santa lucia fino ad hermanus (1 settimana) non abbiamo prenotato niente, credi che sarà un grosso problema trovare posti per dormire? dal 18 al 24 settembre? Sono molte domande mi basterebbe che rispondessi alla metà!! Comunque ti ringrazio!
    Ovviamente se qualcun'altro volesse dire la propria sarebbe più che benvenuto!
    ciao
    rachele
  3. Patty e Gomma
    , 2/8/2009 18:32
    c'è chi saprebbe darmi una dritta su un alloggio a prezzi modici a cape town e dintorni, meglio se sulla penisola?
    Grazie in anticipo
  4. Patty e Gomma
    , 30/7/2009 10:12
    I messaggi inseriti in questo forum si possono modificare o cancellare..... in modo che non resti indelebile "l'ignoranza" di chi come me suda sette "camice" anzichè sette "camicie" (sigh!!!!)?
  5. Patty e Gomma
    , 29/7/2009 01:30
    Ma dove eri Bibiballito urante le mie lunghe notti alla ricerca di informazioni? Io che con il mio scarsissimo inglese ho sudato sette camice in ricerca di contatti e informazioni (in realtà molti "Turisti per caso " mi hanno dato ottime informazioni e spunti), ma cosa c'è di meglio di un "residente"? Comunque, visto che parto l'8 agosto e che mi manca ancora qualche tappa tra port elisabeth e cape town, spero di poter contare anche su di te.
    Ciao
  6. Bibiballito
    , 24/7/2009 12:35
    Sono residente in Sudafrica, vivo a Ballito 45km nord di Durban. Per quanto riguarda la patente, solitamente non si hanno problemi con una patente europea ma può capitare di essere fermati dalla polizia, solitamente molto gentile, che cerca il pelo nell'uovo e crea problemi. Una patente internazionale e' sempre d'aiuto. Tutta la costa da Cape Town al confine con il Mozambico e' splendida e varia. Il tragitto da Port Elisabeth a Durban offre tanto da vedere, ecco qualche consiglio:
    East London e' una bella cittadina marittima e Gonubie e Beacon Bay sono le baie dove gli East Londinesi vanno per il weekend. Si prosegue verso Mthatha, capitale del Traskei durante i tempi dell’Apartheid e “home land”, terra designata agli africani ed indipendente durante quel periodo, non di meno Mandela e’ originario di un villaggio vicino a Mthatha. Questa zona e’ anche chiamata the “Wild Coast”, la costiera selvaggia, uno spettacolo. Poco prima di arrivare a Mthatha una strada secondaria indica per Coffee Bay, sono circa 55km fino a questa costiera rocciosa e selvaggia dove altissime scogliere cadono a strapiombo nel mare. Da non perdere il “Hole in the wall” il buco nella roccia, grande scogliera con un passaggio nel mezzo. Altro luogo da visitare e’ Port St. Johns, si ritorna in direzione Mthatha e si prende la R 61 fino a Port St. Johns. E’ un villaggio turistico dove si prova la sensazione di essere in Africa. Ho provato una forte energia a Port St. Johns specialmente nella “second beach” la seconda spiaggia che e’ indicata quando si entra nel villaggio. Nella second beach ci sono ostelli molto carini, basic ma ok, esiste anche una pensione (B&B) chiamato the “Lodge” che offre 3 camere con la vista sulla baia tropicale. La baia e’ spesso usata dalle mucche per le loro passeggiate giornaliere. The second beach ci e’ tanto piaciuta che ci siamo rimasti quattro notti. Riprendendo la strada verso nord si può prendere la R61 verso Port Edward evitando di viaggiare ancora sulla N2 che e’ abbastanza pericolosa dato che e’ spesso traversata da bestiame o persone. A Port Edward inizia la costa sud di Durban con i suoi villaggi marittimi e meta balneare dei sudafricani. Altro spettacolo da non perdere sono le gole di Oribi (Oribi gorges) a circa 20km da Port Shepstone.
    Mi auguro che questo abbia contribuito a risolvere i vostri dubbi J
  7. Patty e Gomma
    , 16/7/2009 18:44
    ti capisco racel, sono mesi che stò programmando e ancora ho dei dubbi. Solo ieri sera ho prenotato il volo durban - port elizabeth, e già sono piena di scrupoli sul fatto se ho suddiviso bene i due periodi prima e dopo ill volo.

    Comunque tra i racconti di viaggio c'è "sud africa on the road", dal quale per altro ho preso diversi spunti, dove francesca1976 ha fatto tutto il tragitto in auto.

    Se riesci a contattarla, forse ti potrebbe dire se ne è valsa la pena.
  8. racel76
    , 15/7/2009 22:54
    ciao paola, julia e patty e gomma per le vostre risposte... siamo ancora indecisi... mi sembrano consigli più che ragionevoli i vostri ma chi probabilmente guiderà per la maggior parte del tempo è molto convinto di non voler prendere l'aereo.... vedremo.... se c'è qualcuno che ha fatto il tragitto in macchina magari ci potrebbe dare qualche dritta.... se alla fine lo faremo noi vi faro' sapere... ma c'è ancora tempo! settembre non arriva mai???!!!
  9. julia'80
    , 15/7/2009 14:41
    Ciao Verdeazzurra,
    anche noi lo scorso anno abbiamo avuto qs dubbio.. alla fine a noi mancava un mese prima della partenza e l’avevamo fatta perché cmq dura 3 ani.
    Avendola agli autonoleggi e alla polizia quando ci ha fermato abbiamo mostrato quella.
  10. verdeazzurra
    , 15/7/2009 12:49
    Grazie per la info, nel frattempo ho chiamato l'ufficio del turismo Sud Africano, riporto le informazioni che mi hanno dato in modo che possano essere utili a tutti:
    A DIFFERENZA DI QUANTO SCRITTO SUL LORO SITO http://www1.southafrica.net/Cultures/it-IT/consumer.southafrica.net/Plan+your+Trip/Practical+Information+(A-Z)/ (CHI NON HA LA PATENTE INTERNAZIONALE SARA' MULTATO E NON POTRA' CONTINUARE IL VIAGGIO), mi hanno detto che la patente italiana è sufficiente per guidare e noleggiare l'automobile, quella internazionale è utile e molto più tutelante in caso di rimborsi assicurativi a seguito di incidenti (possibili penali).

    La cosa che non si capisce è perchè ci debbano essere delle informazioni così discordanti.
    Io e mio marito penso che non la faremo anche perchè adesso i tempi sono un po' stretti..

    buon viaggio a tutti
  11. skat65
    , 15/7/2009 12:03
    x Verdeazzurra ..
    ti porto la mia esperienza ,prima da turista e adesso da residente in Sudafrica: NON HO AVUTO MAI NESSUN PROBLEMA CON LA PATENTE ITALIANA , E A MAGGIOR RAGIONE CON LA POLIZIA ...mi sembra pero' che alle volte sono stati alcuni noleggiatori a porre problemi...
    ( ma ripeto ,mai personalmente ...)
  12. verdeazzurra
    , 15/7/2009 11:49
    Ciao a tutti e buoni preparativi per chi sta pianificando il proprio viaggio.
    Io e mio marito partiremo per il Sud Africa tra 2 settimane.
    Abbiamo un viaggio itinerante con fly& drive prenotato con un agenzia italiana.
    Io nostro tour operator ci ha detto che l'unica cosa necessaria per guidare è la patente italiana e la carta di credito a garanzia.
    Sulla nostra guida (Rough Guides, edizione di 3 anni fa) e sul sito dell'ente del turismo sudafricano è invece segnalata la necessità assoluta della patente internazionale.
    Su alcuni resoconti di viaggio pubblicati sul sito i dice che è preferibile averla perchè si hanno meno difficoltà se si viene fermati dalla polizia stradale.
    Vi che informazioni avete al riguardo?

    grazie mile
  13. Patty e Gomma
    , 13/7/2009 21:39
    Anch'io sono stata molto indecisa se fare tutto il tragitto in macchina o prendere il volo interno, soprattutto per non dover essere in una "data precisa in un posto preciso" e magari dover rinunciare a un giorno in più in un bel posto, ma poi ci siamo resi conto che risparmiare un giorno di tempo (parto l'8/8 e torno il 28/8) e tanta fatica è meglio.
  14. paola1980
    , 13/7/2009 09:55
    ciao racel,
    io sono d'accordo con julia, se considerate quella tratta un puro spostamento considerate l'aereo(magari trovate una tariffa conveniente), 1000 km vi ruberebbero più di un giorno e su 17 giorni non so se ne vale la pena, per di più considera che la maggior parte delle autostrade non ha 4 corsie ma 2+ quelle di emergenza(dove ci sono le persone e dove ci si sposta per fare passare quelli veloci dietro)
    (noi in 10 giorni e facendo solo una zona ridotta abbiamo preso 2 voli interni per risparmiare tempo..)
  15. julia'80
    , 13/7/2009 09:05
    Ciao Racel,
    considera che da Durban a Port Elizabeth sono 1000 km.., perderesti un giorno intero per lo spostamento considerando che su quel tratto non c’è nulla di particolare da un punto di vista turistico non so se ne vale la pena..
    Noi abbiamo preso un volo interno che ci ha fatto guadagnare qualche ora da dedicare a Pt. Elizabeth. Di chilometri in SA se ne fanno già tanti..
    Forse è vero risparmi qualcosa da un punto di vista economico ma valuta bene se ne vale davvero la pena..
  16. racel76
    , 11/7/2009 20:25
    Ciao a tutti,
    stiamo organizzando un fly and drive da johannesburg a cape town in 17 gg in settembre, siamo a buon punto ma siamo indecisi se prendere o meno il volo durban port elizabeth, siamo orientati a fare tutto in macchina considerando che:
    -dato che abbiamo prenotato solo i primi giorni al kruger e e gli ultimi 2 a cape town il fatto di avere una data fissa nel mezzo del viaggio potrebbe limitarci
    -dover riconsegnare l'auto e prendere l'aereo poi ritirare i bagagli e riprendere un'altra auto potrebbe provocare delle lungaggini che preferiremmo evitare
    - dato che la benzina costa molto meno che in italia potrebbe essere un risparmio considearndo anche il drop off dell'auto
    -il fatto che la zona sia meno battuta potrebbe renderla più affascinante.... ovviamente si tratterebbe di un passaggio veloce.
    anche se sembra che abbiamo già deciso in realtà il fatto che tutti facciano diversamente (a quanto pare) mi rende molto dubbiosa....
    mi sarebbe veramente di aiuto l'esperienza diretta di chi ha fatto questo viaggio in un modo o nell'altro
    grazie a tutti!

    Rachele