1. E' giusto regalare ai bambini penne, dolci ecc?

    di , il 30/11/2008 23:28

    Leggo da un resoconto di viaggio "Noi abbiamo portato tante penne e matite e quaderni da dare ai bambini che incontravamo per strada spostandoci da un parco all'altro e sono stati tutti felicissimi."

    Ma questi regali aiutano i bambini?

    Secondo me assolutamente no!

    Li spingono a mendicare, addirittura alcni bambini rivendono i quaderni per comprare la colla da "sniffare".

    Voi che ne dite?

  2. andaland
    , 24/1/2009 13:22
    Non so se ho fatto bene o male, ma in occasione di una mia visita ad un piccolo villaggio berbero in Tunisia, dei bimbi si avvicinarono al mio gruppo, al contrario di altri bambini che avevamo incontarto in siti più turistici, questi qui non ci chiesero nulla, volevano soltanto conoscerci. Una mia amica regalò loro alcune penne e arance che aveva con sè, io avevo una calcolatrice solare nello zaino e la regalai ad un bimbo a caso. In quel momento sembrò che il bambino fosse l'uomo più invidiato del villagggio! Mi abbracciò e mi fece un sorriso commovente, tutti gli altri bimbi volevano vedere il prezioso oggetto, manco gli avessi regalato una play station. Non credo di aver fatto una cosa negativa, ripeto, era un villagio fuori dalle rotte turistiche e i bambini non sono abituati a domandare la carità, il sorriso e l'abbraccio di quel bambino li ricorderò tutta la vita, in fondo è stato lui a regalarmi qualcosa.
  3. Tillio
    , 28/12/2008 10:57
    Si, portare penne e quaderni pennarelli e matite colorate, ma non da distribuire a caso per le strade, noi sia a Cuba che a Zanzibar li abbiamo portati direttamente alle scuole del posto, consegnandoleagli insegnanti, chi meglio di loro può sapere a chi srvono e distribuirle in modo ecquo? No assolutamente a dolci e caramelle, può dispiacere, ma gli fate solo del male. Nessuno di loro può permettersi il dentista, sicuramente molti non sanno neanche che cosa sia l'igiene orale... non date cose che fanno solo male. Piuttosto lasciate vestiti e scarpe, noi abbiamo lasciato anche dei giocattoli (NON A BATTERIE, MI RACCOMANDO) li renderete più felici senza rovinargli la salute.
  4. Childerico
    , 17/12/2008 20:28
    In effetti un pò d'ironia c'era, (smail).
    Ricordo i miei viaggi in terra del fuoco, se i ricordi non m'ingannano ricordo con piacere le partite di calcio con una squadra del posto, una squadra di militari, allenata da un certo Pedernera (nazionale Argentina ai tempi di Di Stefano) comunque non posso essere più preciso perchè di calcio non capisco nulla. Ricordo i ghiacciai a picco sul mare e se non erro uno dei due si chiamava Ghiacciaio Italia.
    Spero di leggere qualcosa di tuo su Husuaia.
    Kiss and peace
  5. Matusca
    , 17/12/2008 19:34
    Ho rammentato anche il MLAL (Movimento laiceiper l'America Latina) cattolici, che in certi posti (San Salvador) hanno messo su anche posadas e ti offrono anche visite guidate in favelas e ai Sem Terras (quando li rammentai in un viaggio, mi hanno tolto l'itinerario forse pensando che fosse pubblicità) . Se vuoi aggiungo la scuola "Madre Teresa" gestita da Padre Sandrillán, o il parroco del barrio Ludueña a Rosario, oppure la Caritas argentina che per me è l'organizzazione più seria che ci sia in Argentina. Anzi se vi volete aggiungere ci sono amici italiani che regolarmente fanno arrivare il loro aiuto concreto (penne, quaderni, maglioni ecc...) al padre Sandrillán.
    In quanto alla pensioncina, se non c'era un filino ironico nel messaggio sono Julia Roberts.
    Perchè uno che sfarfalleggia ed è convinto di quello che fa dovrebbe offendersi? Se è convinto...
    E mi diverto ancora a viaggiare, più il viaggio è alla brada più mi diverto, anche se non sulle strade del Che (il governo neoliberale degli anni 90 praticamente ha distrutto le ferrovie e non mi è stato possibile prendere quel treno, che molti argentini prendevano anche per andare in vacanza).
    Io non sono astiosa, mi accaloro questo sì, ed infatti non dò del lei a nessuno su questo sito.
    Non mi pare di avere fatto citazioni dotte ma ora la tentaqzione è forte,
    Dixi et salvavit animam meam
  6. Childerico
    , 17/12/2008 18:07
    Ho solo detto che hai pubblicizzato con nome e cognome una Coop. nel mentre di quelle cattoliche non ne puoi fare il nome per “ovvie ragioni”.

    http://www.raicast.rai.it/news/articolonews/0,9217,20010,00.html

    “Nella prima metà del 2002 si possono contare numerosi disastri aerei.

    28 gennaio 2002 - Colombia: un boeing 727-100 della compagnia ecuadoriana Tame, in volo da Quito a Tulcan con 92 persone a bordo, precipita in Colombia, vicino alla città di Ipiales, al confine con l'Ecuador. Nell'incidente muoiono tutte le persone a bordo, fra cui due suore italiane”

    Una delle due era mia cugina, per cui puoi anche fare il nome di chi fa del bene.
    Al punto 2 asserisci che “certo che ognuno può andare in vacanza dove gli pare” ma poi questo qualcuno viene dileggiato perché fa vacanze diverse dalle sue, poi aggiunge “insultato chi va nei resort? Se nel verbo sfarfalleggiare vedete un significato estremamente dispregiativo non è un problema del tutto mio. Se Childerico si sente offeso ci sarà qualche motivo”…. non so me lo spieghi lei xkè …. dovrei? E soprattutto lo spieghi a quanti sfarfalleggiano. Se avesse un po’ di tempo o desiderio di conoscere l’oggetto delle sue improbabili offese, visiti il mio profilo, si convincerà che al pari suo, anche se con interessi diversi, ho sempre organizzato da me le mie vacanze. Non sia così astiosa, si diverta anzi…. mi è venuta voglia di conoscere Sharm.

    In quanto al punto 3 ho solo constatato e scritto cose note, in quanto lei ne ha messo al corrente la comunità, della sua condizione di pensionata; ho solo aggiunto che il suo tot di meritata pensione italiana, in Argentina, acquista un potere maggiore di una equipollente pensione italiana in Italia.

    Tralascio le sue dotte citazioni e mi unisco a lei per un plauso a Medici Senza Frontiere e scusandomi con gli altri TPC se ho tediato con queste inutili* chiacchiere. Continuerò dal canto mio a leggerla nella sua qualità di GpC, trovo molto utili le informazioni che dà.

    *inùtile
    agg.
    che non apporta nessuna utilità; che non dà alcun vantaggio
    detto di persona, che, in una particolare circostanza, non è di utilità alcuna, che non è in grado di dare un valido aiuto o una proficua collaborazione
    inservibile, inutilizzabile
    superfluo, non necessario, non opportuno
    inefficace, inconcludente
    avv. inutilmente, senza concreta utilità o vantaggio; invano.
  7. Matusca
    , 17/12/2008 15:20
    Uscendo un po' fuori dal seminato, quello che successe dopo di allora può dirci qualcosa circa quello che possiamo fare circa il problema posto dal forum. Grazie all'azione e alle proteste di molti vari cileni trovarono rifugio all'estero, molti furono liberati ed esiliati ma vivi (vedi Sepúlveda). Così si può fare per aiutare bambini (ed anche adulti) perlomeno per alleviare situazioni urgenti.
    Come scrisse un cantore latinoamericano che davovad conosce sicuramente: "Ayúdeme, no demore, que una gota con ser poco con otra se hace aguacero."
    Poi ognuno decide con chi e come, secondo la sua particolare e personale partigianeria.
  8. daniluca
    , 17/12/2008 14:55
    Era un sorriso!
    Ma malinconico..pensando alla tua citazione...che triste pagina della storia cilena e statunitense...anche il 1973..
  9. Matusca
    , 17/12/2008 14:46
    Non capisco i segni: sono grande, ho altre abitudini.
    In quanto a Kissingher lo disse poco prima del 13/11/1973.
  10. daniluca
    , 17/12/2008 13:21
    :-)
  11. Matusca
    , 17/12/2008 13:01
    I popoli minorenni. Infatti ti dò ragione. La mia era una polemichetta generica sul fatto che in Europa spesso si trattavano o si trattano da minorenni popoli che si ritrovano governi non precisamente democratici ma votati dalla gente. Poi noi stessi ci ritroviamo certi governi che te li raccomando.
    PS Kissingher disse a proposito del Cile di Allende, democraticamente eletto 2 volte, "Non possiamo permettere ad un popolo di essere irresponsabile".
  12. Matusca
    , 17/12/2008 12:55
    Ahi, ahi, ahi,
    1) Childerico mettiti d'accordo. Prima dici che non prendiamo in considerazioni associazioni cattoliche, poi mi rimproveri perchè prendo in considerazione associazioni cattoliche ed anche la Coop. Insomma a chi ci si deve rivolgere per aiutare?
    2) Certo che ognuno può andare in vacanza dove gli pare. Vi sembra che abbia fatto minacce, preso per il collo o insultato chi va nei resort? Se nel verbo sfarfalleggiare vedete un significato estremamente dispregiativo non è un problema del tutto mio. Se Childerico si sente offeso ci sarà qualche motivo. Se ve lo vedete è perchè evidentemente PER VOI il problema del turismo sfarfalleggiante esiste. Io mi limito a non farlo e a non perderci troppo tempo nel considerarlo.
    3) In quanto a me, che ho fatto il mio primo lavoro a 16 anni, ogni estate lavoravo (anche all'estero), non sono mai andata in resort perchè NON avevo abbastanza soldi per farlo (e mi viene il prurito a stare troppo in un posto). Ma la lascio qui perchè non ho la coda di paglia. In quanto all'Argentina, faccio varie cose (e gratis) ma sono cose mie. E la mia pensioncina è calcolata in base a molti anni di lavoro (sono grandicella) ed il suo ammontare è dovuto a grosse lotte (io le ricordo bene) operaie e no che hanno strappato conquiste che ora i nostri governanti si stanno rimangiando. Non è stata un regalo.
    4) In quanto a certi organismi d'accordo. Tempo fa lo scrissi che per me erano associazioni a delinquere e non ho cambiato idea. Diceva Brecht"E' più criminale fondare una banca che svaligiarla". Era evidentemente una boutade, però...
    5)Il voto: non basta e non è detto che debba svolgersi con le nostre modalità, ringraziando dio non siamo (più) l'ombelico del mondo, ma già siamo fuori tema.
    PS E' da partigiani anche apprezzare Medici senza frontiere? o il MLAL. Scusa se conosco solo poche associazioni.
  13. daniluca
    , 17/12/2008 08:57
    Parole sagge!!!!
    No parlavo del voto ragganciandomi a quello che diceva Davo, come piccolo contributo per migliorare le cose, nonostante..quanto appena da te espresso!:-))
  14. DIDIADRY
    , 17/12/2008 08:40
    ma.. Dani .. l'argomento voto e il dovere/diritto di votare cosa c'entra con l'argomento? perchè continui a ripetere che bisogna andare a votare? Poi è ovvio che con coscienza si cerca di favorire il candidato che corrisponde ai propri pensieri ma io ho notato che in una coalizione non tutti sono della stessa idea e a volte ci sono pareri discordi quindi il mio "voto" si riduce ad un nulla perchè le "persone" non sono consapevoli .. il senso di responsabilità l'amore per il prossimo il dovere di dare strutture decenti a tutti non è di un singolo partito ..
  15. daniluca
    , 17/12/2008 08:23
    Io mi auguro che le organizzazioni internazonali da un certo punto abbiano più peso, però al tempo stesso spero anche che si "democratizzino" perché così come sono non sono molto "eque"..vedi le schifezze combinate al FMI!! Ma anche il modo stesso di votare all'ONU...sono anni che si parla di questa riforma (relativa ai 5 membri permanenti)!!

    Riprendo Matusca la tua frase:
    "Quanto a votare chi pensi non solo al nostro paese ma anche agli altri"
    Più che pensare agli altri parlavo di impostazione: cioè votare per quei politici che abbiano una logica cooperativa nei confronti di altri paesi piuttosto che aggressiva.
    Es. hai il petrolio, lo voglio scateno una guerra, prendendo scusanti assurde!
    Es. Faccio pompe idriche (invento)..collaboro con un paese africano che ne ha bisogno per cercare di vendere il mio prodotto (partendo dal presupposto che aiuti davvero questo paese, non come il latte in polvere della nestlè..detto proprio schiettamente) e cerco di farlo diventare indipendente nella produzione di pompe idriche che gli servono, rendendolo ripeto indipendente, capace di fare, trasmettendogli know how.
    In questo senso.

    Solo che...noi possiamo scegliere questo tipo ti politici?
    Magari il voto fosse condizione sufficiente x una democrazia!! Xò è un contributo piccolo che habbiamo il diritto ed il dovere di dare.

    Rispondendo a:
    quali sono i popoli minorenni che non sanno scegliere ti chiedo:
    esistono popoli maggiorenni che possono consapevolmente scegliere i loro candidati, sapendo veramente cosa faranno? Chi sceglie questi candidati che poi il popolo, o meglio (mi piace di più come termine) i cittadini votano?

    Childerico: non capisco la storia della partigianeria, solo perchè promossa da Coop? Allora è più di parte chi esprime un giudizio a prescindere dalle effettive conoscenze di quella società...O no?
  16. DIDIADRY
    , 17/12/2008 07:52
    e poi ognuno è libero di fare il turista anche sfarfaleggiando da un resort all'altro no?.. io sono per una vacanza organizzata in modo indipendente ma rispetto anche chi la fa in modo diverso e.. poi questo non influisce sulla politica di un dato paese, ma se non riusciamo neanche migliorare il nostro!!! e poi.. mai parlato di non votare...certo che è meglio andare a votare è un ns diritto/dovere!