1. Benin e sud del Togo

    di , il 28/9/2008 19:15

    Il Benin molto meno conosciuto dal punto di vista turistico del vicino Togo, offre in realtà molti aspetti per un viaggio avventura alternativo e completo.

    Alternativo, in quanto si può tranquillamente visitare in sicurezza con un minimo di buonsenso e completo, in quanto capace di soddisfare le esigenze dei turisti: dal punto di vista storico, dal punto di vista culturale, dal punto di vista delle bellezze naturali.

    Storico: pensiamo solo al Regno del Dahomey, il regno delle amazzoni, le terribile donne guerriero ; alla tratta negriera che qui ha raggiunto uno dei punti più elevati come quantità numerica di schaivi diretti nel Sudamerica e nei Caraibi, quindi forti ora divenuti muesi da visitare, palazzi reali divenuti ora siti religiosi per pregare gli antenati. Storico anche come da dittatura marxista si si trasformata pacificamente nella prima reale democrazia in Africa.

    Culturale: pensiamo alla religione vudu', che qui è ancora la religione maggioritaria; pensiamo a Chatwin

  2. ouidah
    , 28/9/2008 19:15
    Il Benin molto meno conosciuto dal punto di vista turistico del vicino Togo, offre in realtà molti aspetti per un viaggio avventura alternativo e completo.
    Alternativo, in quanto si può tranquillamente visitare in sicurezza con un minimo di buonsenso e completo, in quanto capace di soddisfare le esigenze dei turisti: dal punto di vista storico, dal punto di vista culturale, dal punto di vista delle bellezze naturali.
    Storico: pensiamo solo al Regno del Dahomey, il regno delle amazzoni, le terribile donne guerriero ; alla tratta negriera che qui ha raggiunto uno dei punti più elevati come quantità numerica di schaivi diretti nel Sudamerica e nei Caraibi, quindi forti ora divenuti muesi da visitare, palazzi reali divenuti ora siti religiosi per pregare gli antenati. Storico anche come da dittatura marxista si si trasformata pacificamente nella prima reale democrazia in Africa.
    Culturale: pensiamo alla religione vudu', che qui è ancora la religione maggioritaria; pensiamo a Chatwin