1. Afoni per scelta

    di , il 7/11/2005 00:00

    H.16.20 inizio la fila per l'acquisto del biglietto del cinema (che a quest'ora costa solo 3 euro), con la stessa felice apprensione che accompagna ogni mia scelta cinematografica. Avete presente? La sensazione di potersi divertire o emozionare tanto ?.......Poter tornare a casa con qualcosa di buono in testa e possibilmente nel cuore?

    H.18.00 esco con poche lacrime di rabbia e delusione, con un senso di fastidio estremo. In un'ora e mezzo ho scoperto (o confermato?) che nel mio amato paese è davvero difficile esprimersi liberamente. E i miei cari "compaesani" (come anch'io fin'ora) non se ne accorgono, e seppure lo fanno, non si in..cavolano a sufficienza manifestando il disappunto.

    Da oggi grido anche io "VIVA ZAPPATERO!", delusa per tutte le volte che ho quasi litigato con amici e colleghi che decidevano di andare a lavorare fuori dall'Italia (non solo per convenienza economica), dicendogli che qui si doveva lottare e restare, perchè si doveva essere orgogliosi di essere ita

  2. Maria rosaria D'andrea
    , 7/11/2005 00:00
    H.16.20 inizio la fila per l'acquisto del biglietto del cinema (che a quest'ora costa solo 3 euro), con la stessa felice apprensione che accompagna ogni mia scelta cinematografica. Avete presente? La sensazione di potersi divertire o emozionare tanto ?.......Poter tornare a casa con qualcosa di buono in testa e possibilmente nel cuore?
    h.18.00 esco con poche lacrime di rabbia e delusione, con un senso di fastidio estremo. In un'ora e mezzo ho scoperto (o confermato?) che nel mio amato paese è davvero difficile esprimersi liberamente. E i miei cari "compaesani" (come anch'io fin'ora) non se ne accorgono, e seppure lo fanno, non si in..cavolano a sufficienza manifestando il disappunto.
    Da oggi grido anche io "VIVA ZAPPATERO!", delusa per tutte le volte che ho quasi litigato con amici e colleghi che decidevano di andare a lavorare fuori dall'Italia (non solo per convenienza economica), dicendogli che qui si doveva lottare e restare, perchè si doveva essere orgogliosi di essere ita