1. Paura di viaggiare

    di , il 28/8/2008 13:48

    Ciao a tutti! sono nuovissima e volevo dire che: quando ho conosciuto questo sito sono rimasta estasiata...ma allo stesso tempo .... Con la paura!

    Io soffro d'ansia, vorrei fare tanti viaggi e vedere bellissimi posti come voi...però...non ce la faccio.

    Il massimo che ho fatto di volo è stato 2 ore...e ho sofferto parecchio...

    Chissà se qualcuno di Voi ha il mio stesso problema...

  2. amber433
    , 2/10/2008 16:24
    Ciao Giogio82,

    Avevo anch'io le tue paure, non ho volato per 19 anni dal 1987 fino al 2006, fino a quando per amore ho ripreso l'aereo, sono andata a Parigi, il volo è stato breve, ancora oggi mi ricordo le sensazioni di quel giorno. Da allora ho volato altre 4 volte, il volo più lungo è stato di 3 1/2 ore, prima o poi affronterò anche voli più lunghi. Ogni volta le mie mani diventano come una salamandra, continuo ad avere paura e ogni volta mi domando chi me l'ha fatto fare, ma se penso alle emozioni che ho provato e che potrò provare nei luoghi che desidero vedere supero tutto. Ciao Luisella
  3. GioGio82
    , 5/9/2008 13:56
    Cara Den , allora devo fare un bel bambino e poi le paure mi passeranno eh!! tempo al tempo ma leggerVi mi fa sentire meno sola!
    anche a Venezia in vaporetto dici? beh dai il ma di mare è molto comune! pensa che un mio ex ragazzo aveva una piccola barchetta e non potevamo mai stare fermi perchè a me dava fastidio! quindi ti faccio compagnia! per la crociera se fossi in te proverei il week end crociera che fa solo la MSC!!! da venerdì alla domenica! poi prenditi i bracciali le gonne o caramelle e VAI !!!!!!!!! grazie giorgia
  4. Den20
    , 5/9/2008 12:09
    Cara GioGio, io ho mio marito con la tua fobia che purtroppo o grazie a me sta superando. Il segreto? Non parlare mai delle paure, portarsi in aereo una bella guida del paese che si va a visitare può essere un idea. Quando abbiamo deciso di sposarci la prima cosa che ho fatto è stato prenotare il viaggio di nozze .. dove? In Messico nello Yucatan 10 ore di volo ... subito logicamente vi voleva far cambiare meta poi al ritorno logicamente mi ha detto che ne valeva la pena di "soffrire un pochino". Adesso la paura gli sta passando anche perchè in aereo abbiamo un piccolo terremoto di 2 anni che ti fa passare tutte le ansie/paure. Un bacione e pensa a quello che ti perdi!!!
    P.S.: io invece soffro il mal di mare ... purtroppo soffro terribilmente anche in traghetto quando vado a Venezia .... mio marito vorrebbe fare una crocera ... chiedo si sente il dondolio che mi fa arrivare lo stomaco direttamente al cervello?
  5. fedelifab
    , 4/9/2008 16:08
    Per giogio82
    Questo è il link:
    www.alitalia.com/it_it/your_travel/organize/vogliadivolare/index.htm
    Altrimenti basta che digiti su google corso paura volare.
  6. GioGio82
    , 4/9/2008 14:13
    per FEDE:
    mi manderesti il link del sito dell'alitalia dove c'è scritto dei corsi???? non lo trovo!
  7. GioGio82
    , 4/9/2008 12:23
    GRAZIE FEDE IL TUO AIUTO E' PREZIOSISSIMO! MI SONO STAMPATA TUTTO L'ARTICOLO E DOPO GUARDO SUL SITO DELL'ALITALIA!!!!! GRAZIEEEEEEEEEEEEEEEEEEE
  8. fedelifab
    , 3/9/2008 17:01
    Per giogio82
    Se vai sul sito alitalia c'è scritto che dal 2009 questo tipo di corsi verrà fatto a venezia. Inoltre ti allego un articolo del corriere della sera del 30/03/2007 nel quale c'è scritto che l'asl della regione sicilia pagano i corsi per chi a paura di volare. Potresti informarti se anche la tua regione offre questa possibilità. Non mollare!!!!!



    "Il primo gruppo ha già concluso la terapia anti-panico. Un ragazzo: ora vorrei fare lo steward L'Asl paga i corsi per volare senza paura La Regione Sicilia: fobia da curare. E si decolla con lo psicologo a bordo PALERMO — «Tremavo alla sola idea di volare sentendomi Tom Hanks in Cast away. Ah, quei dannati film con gli aerei che cadono. Ma adesso è stupendo. Se mi prendono, faccio lo steward...». Parola di un «aerofobico» con tanto di prescrizione medica, Massimiliano Pace, assistente sociale di 26 anni pronto a sbandierare i documenti del «corso anti- panico» appena concluso, una sorta di certificato di guarigione rilasciato dalla Asl 6 di Palermo. Perché in Sicilia la paura di volare diventa «malattia» e basta pagare il ticket, meno di 100 euro, per 10 sedute con lo psicologo e un volo di andata e ritorno. Un progetto ideato dalla Gesap, la società di gestione del Falcone-Borsellino, e attuato con i voli gratuiti della Wind Jet, la società di Nino Pulvirenti, patron del Catania- calcio. Tutti insieme per battere la fobia di chi trema pensando ai vari «Airport» con comandanti che planano sulla giungla o sul ghiacciaio. O di chi prova a volare ma si blocca al check-in. O di chi viaggia imbottito di ansiolitici. «Paura di volare no problem», hanno chiamato l'iniziativa affidata al Servizio psicologia della Asl. E da una realtà spesso in prima pagina per malasanità ecco il servizio pubblico decidere che questa fobia va curata con tanto di prescrizione medica, con «pazienti» tenuti per mano dallo psicologo fino all'epilogo pratico. Un volo andata e ritorno. Il tutto pagando solo il ticket per il pacchetto completo.
    Il progetto è diventato realtà mercoledì sera a chiusura del primo ciclo, dopo due mesi nel «Laboratorio per i disturbi psicosomatici» dove la dottoressa Maria Teresa Triscari ha «curato» un architetto, un'arredatrice, una casalinga e gli altri aerofobici del gruppo. Fino all'ultimo incontro con trasferta collettiva a Punta Raisi dove erano già stati tutti un paio di volte per le spiegazioni e le rassicurazioni dei tecnici della Gesap. Quando nei primi di febbraio l'iniziativa fu presentata dal direttore generale della Asl 6, Salvatore Iacolino, e dall'amministratore delegato Gesap, Giacomo Terranova, forse non si pensava a tante richieste. Bussavano tutti un po' vergognandosi delle loro paure. Preoccupati fino al volo dell'altra sera, quando alcuni di loro atterrando chiedevano alla Triscari: «Si può fare un altro giro?». Tutti pronti a raccontare come si guarisce dal malanno che tanto stride con i tempi moderni. Bisogna sentirla adesso Letizia Greco, 42 anni, esperta in arredi, sempre dinamica nel suo negozio, ma tre anni fa improvvisamente «sconfitta» davanti ad un aereo: «Un viaggio di lavoro saltato di colpo. Un tremore al check-in, un sussulto all'imbarco e me ne sono tornata indietro, scappando. Io, decisa per carattere, finivo per fermare la mia vita. Quando ho saputo che qualcuno considerava curabile tutto questo, mi sono lanciata. E ho scoperto tante cose di me stessa. Temevo di non riuscire. Invece, è stata la rivincita, la mia rinascita». Lei adesso farebbe una statua alla Triscari, all'ingegnere della Gesap che illustrava i sistemi di sicurezza e ai piloti della Wind Jet, la compagnia siciliana che con il volo di mercoledì ha beffato Alitalia e Meridiana perché nelle stesse ore 5 voli da Milano e Roma sono stati dirottati su Trapani e Catania per turbolenze mentre il jet degli aerofobici partiva e tornava senza problemi. Con la sorpresa di un aeroporto in subbuglio, fra parenti e passeggeri disperati, voli cancellati, valige scomparse. Ma di tutto questo hanno capito poco i «pazienti», felici come studenti appena promossi. E' il caso dell'architetto senza nome per la cronaca, nipote di un ex sindaco di Palermo: «Non volavo più da 5 anni dopo una brutta esperienza. Adesso ricomincerò. Una iniziativa stupenda». E del «Tom Hanks» del gruppo, mister Pace: «Mi hanno rovinato certi film. Ci voleva qualcuno che mi guidasse per mano, appunto psicologicamente. E quando ho avuto la possibilità di stare a contatto con i piloti sono rimasto incantato. Che invidia per gli steward». "
    Felice Cavallaro
    30 marzo 2007"
  9. GioGio82
    , 3/9/2008 15:58
    grazie Fede!
    lo so il corso lo fanno a ROMA però !! mi ero già informata....!! però non lo so se lo facciano ancora!
    grazie per il tuo appoggio!
  10. GioGio82
    , 3/9/2008 15:58
    grazie Fede!
    lo so il corso lo fanno a ROMA però !! mi ero già informata....!! però non lo so se lo facciano ancora!
    grazie per il tuo appoggio!
  11. GioGio82
    , 3/9/2008 15:56
    Grazie Silvia,
    infatti io penso che se potessi stare a fianco ai piloti le mie paure svanirebbero (!!!!!!!!!) eh si !!!
    mi documenterò su wikipedia allora!!!
    GRAZIEEEE
  12. fedelifab
    , 3/9/2008 15:51
    Per giogio82.
    Fino a poco tempo fa l'alitalia effettuava un "corso" per permettere alle persone che hanno paura di volare di superarla.
    In bocca al lupo. Anche se non ti conosco ti sono vicino e faccio il tifo per te.
  13. piccino
    , 3/9/2008 14:04
    il mio consiglio è di procurati un libro (scrito magari da un pilota civile) dove si spiega come funziona l'aereo e perchè è il mezzo più sicuro del mondo. Spesso per affrontare le nostre paure (e io sono una che sta moooooooolto a disagio quando non può direttamente controllare la situazione) è necessario affrontarle e "studiarle scientificamente": magari potere capire tutte le fasi di decollo e atterraggio, tutte le "frasi in codice" che il comandante pronuncia per gli assistenti di volo, può aiutare! E se questo non basta informati sulle diverse compagnie aeree (ognuna è trattata molto bene su wikipedia) e scegli quelle che ti danno più fiducia a costo magari di spendere un po' di più: trascorrere 4 o 5 ore (o più!!) col pensiero "Ommadonna 'ste low cost chissà se sono sicure" non ti aiuta. E ricorda, ma forse te lo hanno già detto, pensa a piloti, hostess e stewards: loro sono lì con te, hanno tutto l'interesse che non succeda nulla di male!!! Comunque è per lo più un percorso che devi fare da sola ma vedrai che ci riuscirai! Un bacio
    Silvia
  14. KOALINA
    , 2/9/2008 15:52
    E' vero, sapere che ci sono altre persone nella tua situazione, aiuta un pochino.
    Dai, così ci facciamo forza a vicenda!! ^_^
    Quando vuoi, io sono qui.
    Un bacione
  15. GioGio82
    , 2/9/2008 15:50
    è vero...il trucco sta nello scacciare i pensieri!!!
    devo farcela!
    si si io di solito portavo via del lexotan in pastiglie ma non l'ho mai preso nei miei piccoli voli !!
    che tu mi capisca mi fa sentire molto MENO sola!

    grazie per il tifo!!
    ti aggiornerò!
  16. KOALINA
    , 2/9/2008 15:38
    Non concentrarti su quando sei stata male e non pensare a chi è stato male prima di te.
    Lascia stare. Non serve. Devi credere che a te non succederà proprio niente.
    Un calmante ti può aiutare anche a sconfiggere pensieri cattivi, perchè ti rilassa in maniera generale.Io ho preso l'Alprazolam ma chiedi al medico, mi raccomando. Non prendere nulla senza prima sentire una persona competente: potresti fare dei danni.
    Credimi, ti capisco, perchè io sono come te. Ma si supera, davvero. Se dovessimo soffermarci a pensare alle conseguenze negative di ogni cosa che facciamo, dovremmo aver paura di tutto. Viaggiare è così bello! Non si può davvero pensare di farsi limitare dalla paura. La paura va sconfitta! Forza GioGiò, faccio il tifo per te!! :-*