1. Safari: finzione o realtà?

    di , il 19/8/2008 21:31

    Ho la convinzione che i safari in africa siano degli immensi zoo senza gabbie.

    Dato che voglio togliermi questa convinzione, mi piacerebbe sapere qualche opinione sulla veridicità dei safari.

    Io, ad oggi, penso che gli animali siano "daccordo" con i tour operator per essere avvistati, fotografati e sicuramente apprezzati.

    Avete esperienze diverse?avete opinioni diverse?

    Siate convincenti perche è una convinzione pesante e dura da togliere.

    Aspetto risposte

    Grazie colosseo79

  2. geronimo 54
    , 22/3/2009 22:51
    Ciao, ti posso dire che la tua è solo un impressione, io sono stato 7 giorni in giro per la Tanzania e vista anche la superficie con tutti gli animali presenti diventa impossibile " addomesticare tutti ". Dopo questa bellissima esperienza sono stato 3 settimane in giro per conto mio con la macchina in Namibia ( esperienza da non perdere e non particolarmente costosa con il fai da te ) e praticamente diventi parte integrante con tutti gli animali presenti con il pericolo fra l'altro di investirli lungo le strade. Penso che la tua convinzione sia dovuta al fatto che agli animali, contrariamente agli umani, non importa niente della nostra presenza sul loro territorio. Ti consiglio di rifare un nuovo viaggio nell'Africa vera però e non troppo turistica.
    Buona fortuna
    Sergio
  3. susino
    , 12/3/2009 17:57
    ciao
    la mia opinione è: reltà. dico questo perché lo scorso natale ho fatto un safari di soli 2 giorni in kenya nel parco tsavo est e gli animali avvistati sono stati tanti di numero, ma pochi in varietà. ad esempio di felini nemmeno l'ombra, così come di ippopotami. credo (e spero) che questo sia a causa della libertà degli animali che a seconda dei periodi si muovono come e dove meglio credono.
    nulla tolto all'esperienza meravigliosa di dormire in mezzo alla natura e vedere un paesaggio colorato, senza poi dimenticare il paesino bellissimo e veramente africano di kaloneni per il quale si passa tornando a malindi.
    la scusa è di ritornare presto in africa e rifare un safari perché devo vedere il leone!
  4. laura09
    , 23/2/2009 14:25
    ciao a tutti, io sono laura e mi sono registrata oggi al sito turisti per caso. volevo dire la mia sul fatto dei safari finzione o realta. io e mio marito siamo andati in kenya nell'agosto 2008 quasi per caso. per mia decisione abbiamo fatto un safari di tre giorni nello tzavo est. si solo di tre giorni (e me ne sono pentita) perchè avevamo paura che non ci piacesse. ora invece le prime parole che mi vengono in mente sono: AZZURRO E ROSSO. AZZURRO come il cielo e ROSSO come la terra. ogni singolo secondo trascorso in quel piccolo furgoncino con vista è stato talmente entusiasmante da far perdere il fiato. giraffe, elefanti, antilopi di ogni taglia, ghepardi a due metri da noi. nel vero senso della parola. che se ci ripenso adesso mi chiedo come ho fatto a non mettermi a correre per la paura che ci assalissero. forse perchè non ne avevano l'intenzione e io lo avevo capito. comunque la sensazione di libertà che ho provato per questi animali vi posso garantire che in uno zoo non l'ho mai neanche immaginata. andate a fare un safari con persone serie e che amano fare il proprio lavoro e vi garantisco un'esperienza surreale......
  5. ELENA EMILIO
    , 22/2/2009 19:18
    siamo stati in SudAfrica nel settembre 2008; abbiamo fatto il safari nel Parco Kruger e dire che e' stata un'esperineza unica ed indimenticabile è veramente troppo poco...Abbiamo potuto ammirare tantissimi animali, nel loro habitat naturale, mentre dormivano, mangiavano, e non sembrava assolutamente di essere in uno zoo. Possiamo assicurare che questa esperienza ti lascia veramnte delle emozioni uniche...e quando arriva il momento di tornare a casa provi un vuoto e una malinconia indescrivibile: esiste veramnte il mal d'Africa!!!
  6. simonar
    , 2/2/2009 17:22
    Ciao a tutti, ho trascorso quasi un mese in sudafrica quest'estate .... inutile elencare le cose viste e provate.... per quel che riguarda il safari io sono stata tre giorni al kruger e sono stati fantastici, non sembra assolutamente di stare in uno zoo, anzi....è stato divertentissimo girare con la macchina in libertà cercando di avvistare gli animali .... altra cosa sono le riserve private: ho fatto un safari vicino Cape Town e lì sì che mi è sembrato di girare in uno zoo, anche se la natura spettacolare in cui ci si trova ti rapisce e quindi ti dimentichi di essere in un tour organizzato dove gli animali sembrano comparse..
    buon safari a tutti - simo
  7. macchiapam
    , 2/2/2009 13:47
    Se fate un safari in Kenya o nel Serengeti, l'impressione è certamente quella di visitare uno zoo, dove gli animali sono lì ad aspettarvi: il massimo è Ngorongoro, dove sono tutti lì. Ma se andate in certi parchi del Sud Africa o del nord-Zimbabwe, o meglio ancora nel delta dell'Okawango, in Botswana, allora è diverso: è assolutamente fantastico.
  8. julia'80
    , 30/1/2009 16:40
    x verdeazzurra,
    ti ho rsposto nel forum GPC
  9. verdeazzurra
    , 29/1/2009 11:11
    Ciao!
    Anche noi stiamo pensando di andare quest'estate in Sud Africa. Ma alla fine di luglio che cosa ci dobbiamo aspettare a livello climatico a Cape Town? Cosa consigli di fare avendo a disposizione 3-4 giorni+ volo e 4-5 giorni al Kruger/ Mpumalanga?
    temo ci sia molto freddo!

    grazie

    verdeazzurra
  10. sergi
    , 19/1/2009 23:17
    caro SKAT 65 SONO DACCORDO CON TE. TU HAI AVUTO UNA GRANDE FORTUNA , QUELLA DI REALIZZARE UN SOGNO CHE E' DIVENTATO REALTA'. MI PIACEREBBE TANTISSIMO TORNARE NEL MIO SUDAFRICA ANCHE PERCHE' IN QUESTO MOMENTO MI SENTO MOLTO AFRICANO E POCO ITALIANO, LA NATURA, GLI ANIMALI E LA MIA TERRA MI MANCA TANTISSIMO E PER CHI NON LA CONOSCE E NON LA VEDE CON GLI OCCHI NON PUO' INCANTARSI E CAPIRE CHE DIO ESISTE!!!!!!!
  11. skat65
    , 18/1/2009 17:28
    Caro sergi, io invece sono nato in Italia, ed ora vivo in Sudafrica, al Kruger... e sono qui proprio perche' stregato da una natura che scorre davanti a noi con i suoi ritmi ... identici da milioni d'anni, e dove ogni giorno mi sento partecipe, o per meglio dire testimone
    di un continuo succedersi di eventi naturali : dal sorgere del sole , mai uguale al precedente ... alla nascita ( questa e' la stagione delle nascite per gran parte delle antilopi..) aale fughe e agli inseguimenti... fino alla morte ... ma tutto ha un senso.. una sua logica... forse crudele, ma che noi , uomini del XXI secolo abbiamo perso ... ed e' forse un peccato che tutto cio' si possa " autenticamente " provare solo in Africa , e in poche altre parti di questo splendido, ma piccolo ns Mondo !!!!
  12. sergi
    , 17/1/2009 17:56
    sono nato a Johannesburg, figlio di italiani, e sono stato 16 anni in Sudafrica. VI ASSICURO CHE I SAFARI IN SUDAFRICA NON SONO COME ANDARE NEGLI ZOO.
    A distanza di 20 anni sono ritornato al rivisitare il mio paese di origine con la mia compagna. E' stata un'esperienza meravigliosa, siamo andati alla ventura, senza prenotazioni, e stiamo programmando un'altra vacanza nel Kruger anche per quest'anno. Quando sono in quei posti la mia anima si disseta, ho un'altra chiave di lettura sul significato profondo del mondo. Circondato dagli animali nel loro habitat naturale percepisco che in loro e con loro esiste qualcosa di potente che è difficile descrivere. La mia compagna lì ha capito cos'è "IL MAL D'AFRICA".
  13. ElyA.B.
    , 30/12/2008 22:37
    Quest'estate ho trascorso un mese in Sudafrica, precisamente a Cape Town, nel Western Cape, e ho trascorso un week end in una riserva per fare un safari a cavallo:esperienza indimenticabile soprattutto per il grande bufalo nero che abbiamo incontrato all'improvviso e che abbiamo potuto osservare da un metro di distanza!abbiamo poi visto Springboks, elefanti, ippopotami e alcuni animali simili a cavalli con una striscia bianca sul naso che serve a riflettere la luce della luna quando di notte escono per la caccia ma dei quali non ricordo il nome.Non credo proprio che tutto ciò sia stato finzione...dato i lunghi tempi di attesa per vedere qualcuno dei Big Five!
  14. rlp
    , 28/12/2008 18:01
    ciao!
    Sono stata a fare un safari di 3 gg in un parco privato vicino al Kruger, anche noi nn abbiamo visto leopardo e ghepardo nonostante abbiamo avvistato le impronte e cercati per 3 gg. E un elefante che ci è spuntato da destra mentre eravamo fermi e dopo un annusata da lontano con la sua proboscide, ha cominciato a venirci incontro quasi correndo e noi a fare retromarcia, per poi fermarsi all'inizio di un campo di canneto in cui lui voleva entrare ma noi ne impedivamo l'entrata con la jeep, dovrebbe bastare a far capire la naturalità delle cose. Ci hanno inoltre spiegato che loro fin da piccoli sono abituati alle jeep, l'unica cosa dicono di non urlare, di non fare gesti con le braccia e soprattutto non alzarsi. E ci assicurano che se noi scendessimo saremmo subito delle prede.
    Infatti volevamo fare il safari a piedi ma l'hanno sconsigliato : 1 perchè il vento era troppo e rischiavamo che era l'animale a seguirci, 2 se un animale ci spunta all'improvviso, chi assicura che tutti stiano fermi e immobili? IMPOSSIBILE
    Certe cose in natura nn si possono fare...
  15. Pippo Topolino
    , 31/10/2008 16:55
    Allora esimio skat, ragione in piu per passare dalle tue parti ( ma sai com'é, un po lontanuccio ! ).

    Non l' ho scritto nel mio ultimo post per non essere prolisso ma devo dire che soprattutto a NgoroNgoro la pressione turistica é veramente forte .. insomma le jeep in colonna che vanno dietro al leone ...

    Nel serengheti invece mi era sembrato di essere il solo uomo nell' universo .. avto azzeccato la settimana buona !
  16. skat65
    , 30/10/2008 18:07
    Cro Pippo, io invece ho visitato piu' volte i parchi in Tanzania ,Kenya, Zambia,Botswana, Namibia e Sudafrica , ed ora vivo al Kruger ... Ti assicuro che gli animali sono piu' tranquilli e meno stressati al Kruger che , per esempio al Serengeti o peggio al Masai Mara ... ( se parli con dei biologi e ricercatori te lo confermeranno ..) inoltre vi sono riseve private di varia natura ... in alcune gli animali vengono nutriti dall'uomo, in altre invece ( specie i predatori ...) devono arrangiarsi nel procurarsi il cibo... e' poi del tutto evidente che nei parchi nazionali gli animali DEVONO essere lasciati al loro destino e SOLO nel caso in cui vi siano situazioni critiche causate dall'uomo ( bracconaggio ... ) si interviene...